Lodi, un 13enne scompare nell'Adda trascinato dalla corrente del fiume

Giallo a Comazzo: un 13enne marocchino è ancora disperso dopo che oggi è stato rapito dai flutti mentre faceva il bagno nell'Adda con il fratello minore

Un ragazzino di appena 13 anni è scomparso oggi nel fiume Adda, in Lombardia, dopo che la corrente, ingrossata dalle forti precipitazioni, lo ha trascinato via mentre faceva il bagno.

Il ragazzo, di origini marocchine, si trovava in località Bocchi di Comazzo, nella provincia di Lodi, a fare il bagno insieme al fratello minore quando i flutti lo hanno portato via, verso il centro del fiume.

Il fratello più giovane, fortunatamente, è riuscito a nuotare verso riva dove lo attendevano i genitori, mentre il tredicenne è sparito alla vista ed è ancora disperso. Sul posto sono arrivati vigili del fuoco di Lodi con una squadra fluviale e gommoni, l'elicottero del Nucleo Volo di Varese, i sommozzatori da Milano. Sul posto anche ambulanze, un'automedica e i carabinieri di Zelo Buon Persico con quelli della Compagnia di Lodi.

Le forze dell'ordine e i pompieri sono ancora al lavoro nel tentativo di ritrovare il ragazzo. Appena ieri sera, in frazione Sforzesca di Vigevano, un ventenne è annegato nel Ticino mentre si trovava a un rave party organizzato nella zona.

Mappa

Commenti

Tergestinus.

Dom, 25/06/2017 - 21:37

Ma perché quando si sente di ragazzini che annegano facendo il bagno nei fiumi si tratta sempre immancabilmente di stranieri?

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Dom, 25/06/2017 - 21:52

Lo sanno tutti che l'Adda è antiislam...

ziobeppe1951

Dom, 25/06/2017 - 23:39

Gli indiani hanno il Gange come fiume sacro, noi abbiamo l'Adda

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 26/06/2017 - 00:45

Come sarà che la maggior parte di quelli che annegano nei nostri fiumi sono di origini africane? Da quelle parti non inparano a nuotare, o semplicemente i genitori non badano molto ai propri figli... tanto se ne muore uno ne facciamo un altro?

user_

Lun, 26/06/2017 - 18:37

Complimenti a chi riesce a fare commenti razzisti, che non fanno trasparire altro che il proprio quoziente intellettivo pari a quello di una scimmia, pure sulla morte di un bambino... La notizia tra l'altro è pure sbagliata: i due bambini amici erano lì a festeggiare con un semplice picnic assieme ad altre famiglie stavano giocando con l'acqua che al momento non era per nulla alta (arrivava fino alle caviglia) sotto la supervisione di un genitore. Il fatto è accaduto quando quest'ultimo era andato a riva per prendere da mangiare per i due: la corrente ha iniziato ad ingrossarsi e uno dei due è venne trascinato, allora l'altro cercò di salvarlo. Il primo però è riuscito ad aggrapparsi ad un albero e salvarsi mentre l'altro, purtroppo, è stato trascinato dalla forte corrente.