L'omicidio di Ismaele ricorda le decapitazioni del Califfato: il rituale dei due killer albanesi

C'è un aspetto simbolico ritualistico che fonde insieme il Kanun, codice d’onore di matrice tribale albanese che prevede le vendette di sangue, e le macabre decapitazioni dell'Isis

Igli Meta e Mario Nema, gli albanesi che hanno ucciso Ismaele Lulli

La barbara esecuzione del povero diciassettenne Ismaele Lulli sembrerebbe, alla luce dei fatti, chiaramente premeditata.

L’assassino, Igli Meta, ha confessato l’omicidio spiegando agli inquirenti di “aver perso il controllo della situazione” e di aver portato Ismaele sulla cima del poggio a San Martino in Selva Nera soltanto per “un chiarimento, per dargli una lezione”, ma i dettagli del brutale assassinio fanno pensare ben altro: non soltanto la vittima è stata attirata in una trappola, non solo Meta aveva mandato mesi prima un sms in albanese alla propria ragazza, Ambar Saliji, nel quale scriveva “lo ammazzo”, riferendosi a Ismaele. Vi è anche un evidente aspetto simbolico ritualistico che fonde insieme il Kanun, codice d’onore di matrice tribale albanese che prevede le vendette di sangue, con le macabre decapitazioni dell’Isis. Lo dimostrerebbero a mio avviso il posizionamento della vittima sulla croce ed il taglio della gola (fatto tra l’altro con un coltello appartenuto al nonno dell’assassino e che egli portava sempre con se).

In particolare vale la pena ricordare le esecuzioni messe in atto dal jihadista kosovaro di etnia albanese Lavdrim Muhaxheri, soprannominato il macellaio, che si faceva ritrarre con coltello e mani insanguinate mentre decapitava un ragazzino siriano accusato di essere una spia.

Tutti elementi che farebbero vacillare l’ipotesi di un semplice raptus di gelosia o di uno “scherzo” finito tragicamente. Senza contare poi che tra Ismaele e la ragazza di Igli non c’era stato assolutamente niente, nessun tradimento, come dichiarato dalla ragazza stessa.

Per quanto riguarda le affermazioni di Ambara nei confronti degli italiani (accusati di essere razzisti e di voler linciare i due criminali perché albanesi) e sul voler aspettare “l’uomo che ha ucciso per lei”, non fanno altro che confermare una ristrettezza mentale e una logica di stampo tribale che la spingono a difendere personaggi identificati come membri del proprio “clan” contrapponendoli agli “altri”. Ennesimo pessimo esempio di integrazione.

Vale la pena poi tenere in considerazione il fatto che nel nord dell’Albania sono sempre più frequenti le vendette di sangue che spesso fuoriescono dagli stessi parametri imposti dal Kanun, in molti casi messe in atto dalla criminalità locale, per giustificare faide e omicidi. Il timore è che pratiche di questo tipo, associate a simbologie da ISIS, facciano breccia all’interno della criminalità albanese in Italia.

Commenti

beowulfagate

Dom, 26/07/2015 - 09:33

Visto che purtroppo non c'è verso di farli fuori,almeno sterilizziamoli.E questo vale anche per la "fidanzatina".

mariod6

Dom, 26/07/2015 - 09:36

La criminalità albanese in Italia è nota alle forze dell'ordine ed ai cosiddetti magistrati che cercano sempre di non vedere. I criminali ed i loro protettori vanno mandati in Albania e quando cercano di tornare vanno messi nelle miniere di zolfo con in mano un badile. Provate a parlare con quei pochi albanesi e rumeni che lavorano regolarmente e che si sono adeguati alle nostre leggi ed usanze. Tutti dicono che adesso a casa loro si sta molto bene perché tutta la feccia, i criminali e gli scansafatiche sono in Italia. Nei loro paesi hanno svuotato le galere e le varie etnie delinquenziali si sono trasferite qui da noi, dove possono fare di tutto e di più, complice la nostra magistratura che piega le leggi come gli pare.

Mapagolio

Dom, 26/07/2015 - 09:44

Questi sono invasati, fingono sono bugiardi nati.non mi sorprenderebbe che siano fanatici islamici.

ilbelga

Dom, 26/07/2015 - 09:45

condanna a morte per tutti e due senza nessuna pietà. è ora di ribadire il principio di legalità. ma ho paura che con il vaticano e i compagni comunisti non faremmo mai affermare la legalità.

Alessio2012

Dom, 26/07/2015 - 09:56

Non ci sarà mai un albanese che darà qualcosa a un italiano... Poveracci gli ultimi ingenui, tipo certi veneti, che ancora credono che tutto funzioni perché loro hanno ancora uno stipendio.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 26/07/2015 - 10:04

Dai, è la loro cultura, lo sgarro si lava con il sangue. Seguiamo gli insegnamenti della sboldrina, integriamoci culturalmente con le nuove etnie che ci i pongo non Itaglia.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 26/07/2015 - 10:05

@mariod6:....E' vero,...ed una delle cause,del "disastro" Greco,sono proprio gli Albanesi!!!

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 26/07/2015 - 10:09

si sono pentiti ci vuole pazienza si devano solo integrale!

RobertRolla

Dom, 26/07/2015 - 10:45

Dopo le gelide con doglianze dei genitori e quelle agghiaccianti della fidanzata, mi sarei aspettato che il paese scacciasse a sassate quella gente.

acam

Dom, 26/07/2015 - 10:49

rifletto sul fatto di studenti che hanno detto in cao diventeremo islamici, di giudici che giudicano in base ai costumi degli indagati, dell'accettazione di esigenze degli ospiti che non concordano con le nostre leggi e costumi etc. Penso a politici che si fregiano di una civiltà che stanno lentamente rinnegando e a minori che cresceranno in famiglie esautorate della loro dignità e autorevolezza... pensando a tutto ciò mi dico sommessamente e ora... dove andiamo?... ci faccimo guidare da pisapia, vendola, liprandi castaldini e consimili?

ziobeppe1951

Dom, 26/07/2015 - 11:05

L'albania è un ex satellite dell'unione sovietica questo vi fa capire quanti danni ha creato il comunismo nel mondo il lavaggio del cervello é arrivato anche alle nuove generazioni

Marcolux

Dom, 26/07/2015 - 11:34

Questi rappresentano le "risorse" della Boldrini. Come questi, ce ne sono centinaia di migliaia in Italia.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 26/07/2015 - 11:34

Questo tizio sembra il fratello gemello di Stefano, il compagno di Belen Rodríguez: identici. Ma non c'è alcun nesso; Lombroso esagerava.

Linucs

Dom, 26/07/2015 - 11:41

La domanda è: perché in Europa ci siamo ritrovati i tribali albanesi, invece di isolarli nella loro melma con un bel muro, e controlli precisi e puntuali? Non è che sia tanto, tanto difficile riconoscere facce bestiali e subumane come quelle in foto.

edo1969

Dom, 26/07/2015 - 11:46

in Texas o in Cina saprebbero che pena dare a questi 2 cani maledetti: qualche annetto in galera e poi in un paio di minuti su una bella sediuccia li fanno arrosto, peccato che siamo nell'italietta dalla moraluccia che perdona tutti

Linucs

Dom, 26/07/2015 - 11:50

Quei due sono fidanzatini uno dell'altro, altro che Kanun o Barbun o altre scempiaggini da mangiafango.

Camilla_Z

Dom, 26/07/2015 - 12:05

da un paese che somma l'islam a 50 anni di comunismo cosa si pretende che esca fuori?

martinsvensk

Dom, 26/07/2015 - 12:09

Cultura tribale balcanica più sessanta anni di Comunismo feroce persino ritenuto estremo dal blocco sovietico. Cosa vi aspettate? Ma per l'esterofila Italia dei buonisti radical chic catto-comunisti gli immigrati sono miti e mansueti a prescindere quindi.... Male ha fatto il ragazzo italiano a dare confidenza a questi figuri probabilmente per le idee di cui sopra.

Anonimo (non verificato)

risorgimento2015

Dom, 26/07/2015 - 12:41

SE io ero il padre dell' assinato , acosto di rovinarmi ammazzo tutte e due le famiglie e parenti, anche a costo di rovinarmi. ma la vendetta e sempre dolce!

vincenzo

Dom, 26/07/2015 - 13:04

È ora di dedicare una piazza a Vladko Mladic!Lui sapeva come trattare i maiali infuriati dei Balcani!

vincenzo

Dom, 26/07/2015 - 13:10

Radovan Karacic e Vladko Mladic!Ieri criminali,oggi mi sembrano degli eroi!

Ritratto di hardcock

hardcock

Dom, 26/07/2015 - 13:59

Edo 1969 in Cina l'esecuzione della sentenza quando si tratta di pena capital avviene non appena chiuso il processo. Fuori del tribunal staziona un furgone appositamente attrezzato. In ginocchio un colpo alla testa e caso chiuso. la famiglia paga il processo la pallottola e la cremazione e a loro non viene restituito nulla in quanto il colpevole non merita commemorazioni varie. Il tutto viene disperse. Maurizio da Linyi Shandong

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 26/07/2015 - 15:07

@HARDCOCK: non a caso aspetto con impaziente fiducia l'avvento dei Cinesi, gente seria e di poche chiacchiere.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 26/07/2015 - 15:09

@CAMILLA_Z: popoli cui è stata strappata l'anima, è vero!

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Dom, 26/07/2015 - 16:31

@ hardcock Verissimo! Ma in Cina non c'è ne l'argentino biancovestito ne la boldrini/alfano/renzi (tutto volutamente minuscolo) ne buonisti ed associazioni buoniste - Se ben ricordo nella Corea del Sud quel capitano che abbandonò il traghetto mentre affondava è stato condannato (+ o -) a 40 anni di carcere, e può stare tranquillo che se li farà tutti, mi sembra che fosse stata richiesta la pena di morte.......ma quelle sono altre Culture dove chi sbaglia paga

glf76

Dom, 26/07/2015 - 16:34

Temo che la brutale violenza di alcune etnie si integra benissimo con il nostro obsoleto ed inconcludente sistema giudiziario. Stiamo ancora a parlare di questi criminali assassini anche perchè ora è partita la campagna mediatica per la giustificazione dell'omicidio o per la sua attenuazione. In un sistema giudiziario serio, ora, dovremmo parlare di tre condanne: 2 ergastoli a questi due animali e almeno una decina di anni a quella cretina della fidanzata per favoreggiamento. Invece li facciamo parlare pure....

moshe

Dom, 26/07/2015 - 16:39

LA PENA DI MORTE !!!!! LA PENA DI MORTE !!!!! LA PENA DI MORTE !!!!! LA PENA DI MORTE !!!!! LA PENA DI MORTE !!!!! LA PENA DI MORTE !!!!! LA PENA DI MORTE !!!!! LA PENA DI MORTE !!!!! LA PENA DI MORTE !!!!! LA PENA DI MORTE !!!!! LA PENA DI MORTE !!!!! LA PENA DI MORTE !!!!!

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Dom, 26/07/2015 - 17:15

Questi due sono o se non lo sono sono in pectore, due terroristi. Se l'avessero ammazzato d'istinto era una storia come un'altra di sbandati. ma visto che lo hanno sgozzato davanti ad una croce è CERTAMENTE un'azione di chiara ispirazione, quanto meno islamico-estremista, che, al momento, trova eguali solo nell'ISIS. Sono ospiti in Italia ? Cacciamoli ! Sono nati in Italia da genitori albanesi ? Non gli diamo la cittadinanza o gliela togliamo, se l'hanno, e li cacciamo comunque ! La legge del perdono o del "dobbiamo recuperarli, in questo caso, è assolutamente inutile ! Non vedete cosa dice la ragazzotta dello stesso pensiero islamico ? NOI SIMO CANI INFEDELI PER LORO ! IMBECILLI SVEGLIATEVI !!!

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Dom, 26/07/2015 - 17:21

PER INTENDERCI BENE ! NELLE MIE VENE SCORRE SANGUE ALBANESE PERCHE' MIO PADRE ERA DI LINGUA ALBANESE ANCHE SE ITALIANO, COME I SUOI AVI, DA 500 ANNI. SONO UN DISCENDENTE DI IMMIGRATI ALBANESI ANCH'IO ALLA FINE. MA QUESTI MAIALI NON SONO DEGNI DI STARE IN ITALIA ! ONORE ALLO ZIO CHE PER LA VERGOGNA SI E' IMPICCATO ! QUESTI E SUA MOGLIE DOVREBBE AVERE LA CITTADINANZA ONORARIA ITALIANA CARO DEMAGOGO PER CONVENIENZA RENZI !

vincenzo

Dom, 26/07/2015 - 18:45

VLADKO MLADIC!UN EROE!

Razdecaz

Dom, 26/07/2015 - 20:00

In questi casi applicare le leggi del vecchio testamento....occhio per occhio dente per dente.

vincenzo

Dom, 26/07/2015 - 23:08

Slobodan Milosevic!UN EROE!