"Londra ha negato a Charlie il ricovero al Bambin Gesù"

Londra nega il trasferimento al Bambin Gesù". La Santa Sede: "Faremo il possibile per superare gli ostacoli legali"

"La mamma di Charlie Gard ci ha chiamati, ma da Londra hanno negato il trasferimento per motivi legali".

A rivelarlo oggi è Mariella Enoc, presidente del Bambin Gesù di Roma che ieri aveva dato la disponibilità ad accogliere il piccolo di 10 mesi - affetto da una malattia genetica incurabile e tenuto in vita dalle macchine - a cui i medici hanno già negato il trasferimento in Usa per sottoporlo a una cura sperimentale.

"Sono stata contattata dalla mamma di Charlie, una signora molto determinata, che mi ha chiesto di verificare la possibilità che questa cura venga fatta", ha spiegao la presidente dell'ospedale pediatrico della Santa Sede, "I nostri medici stanno approfondendo questa possibilità. Però l'ospedale ci ha detto che il board per motivi legali non può trasferire il bambino da noi. È difficile dire se c'è accanimento terapeutico o no. Mi astengo da ogni giudizio, dico solo che noi possiamo accogliere qui il bambino e accompagnarlo come ci ha chiesto la mamma. Ma il board dell'ospedale di Londra dice che non si può".

Intanto si muove anche il Vaticano. Il cardinal Pietro Parolin, segretario di Stato Vaticano, ha infati assicurato che la Santa Sede farà il possibile per superare gli ostacoli legali per il trasferimento: "Cercheremo di dare tutta l'accoglienza al piccolo perché proseguano le cure", ha spiegato. E, alla domanda se i genitori siano in contatto con Papa Francesco, il segretario di Stato ha risposto di non avere informazioni al riguardo.

Commenti

lavieenrose

Mar, 04/07/2017 - 19:33

semplicemente perchè gli mozzica fare una figuraccia, tutto qui.

killkoms

Mar, 04/07/2017 - 19:38

gli albionici ci rimetterebbero la faccia!

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 04/07/2017 - 20:16

sarebbe stato meglio che su questa vicenda fosse calato il Silenzio.. fin da subito. di fronte alla decisione delle autorità inglesi, non già basata su valori etici o morali.. relativistici o assolutistici, ma basata sulla scelta dolorosa di cosa sarebbe stato meglio un bimbo malato terminale fin dalla nascita e portatore certo per se stesso di dolore e sofferenza per ogni attimo della sua Vita futura.- ma si è scatenato un putiferio.. dimenticando che la Sofferenza apparteneva a Lui, e solo lui avrebbe dovuto farci i conti ogni giorno della sua vita, non appena gli "illuminati" idealisti universalisti avessero finito di chiacchierare blaterare e disquisire sulla Sofferenza altrui.

un_infiltrato

Mar, 04/07/2017 - 20:44

Per il momento non si leggono commenti demenziali. Come mai?

Divoll

Mar, 04/07/2017 - 20:47

Il governo britannico non si rende conta del danno di immagine che sta subendo globalmente. E comunque, anzicche' al Gemelli, nelle mani del Vaticano, Charlie dovrebbe andare in Usa, dove stanno tentando nuove cure sperimentali. Il solo tenerlo in vita non ha senso, bisogna tentare di liberarlo dalle morse della malattia.

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Mar, 04/07/2017 - 20:56

Mi pare, dalle notizie apprese, che l'intervento del Papa sia stato tardivo e forzato. Speriamo che ora faccia valere, da buon cristiano, il diritto alla vita del piccolo Charlie, come vogliono i suoi genitori. Incredibile: c'è la disponibilità di accoglierlo in un eccellente ospedale italiano, e gli inglesi dicono no per motivi burocratici?! Il bambino non appartiene alla burocrazia! Vergogna!

ceppo

Mar, 04/07/2017 - 21:06

accanimento terapeutico per adulti perversi! la religione non c'entra un fico secco!!! l'unica cosa che conta è alleviare le sofferenze fisiche di chiunque abbia la sfortuna di trovarsi in queste situazioni! ipocriti in nome di un dio (che non c'è)

Marcolux

Mar, 04/07/2017 - 21:35

State tranquilli che gli ostacoli verranno rimossi. Il povero bambino, senza alcuna speranza, nè per lui nè per i suoi cari, arriverà nel Paese dei balocchi, come arrivano milioni di beduini, e verrà usato come una merce, un oggetto necessario alla pubblicità mediatica, sperando in qualche voto o in qualche apprezzamento di qualche miserabile come loro. Vermi speculatori, sepolcri imbiancati.

Marcolux

Mar, 04/07/2017 - 21:40

Mah, anche questi genitori, questa mamma, ma siamo sicuri che voglia il bene del proprio figlio? Io credo che siano stati manipolati, e qualche delinquente abbia dato loro delle false speranze, delle illusioni e basta, per sapendo che rimarrà per sempre un vegetale. Forse qualcuno vorrà lucrare e guadagnare anche su questa triste storia. I vermi catto-comunisti italiani ormai si arrampicano anche sugli specchi, per un po' di visibilità e qualche voto. Sono disgustato da questa feccia.

ArturoRollo

Mer, 05/07/2017 - 05:31

Il Dogma della Chiesa cattolica recita che, la Vita degli Esseri della Terra appartiene al loro Dio (Chiamato anche Creatore). Per fortuna il loro Dio ha "giurisprudenza" solo sulla Terra ! Secoli fa la Santa Inquisizione imponeva anche il Dogma che la Terra fosse Piatta e che dopo I Dardanelli si precipitasse. Einstein , teorizzo' un Universo Piatto e quindi " Aperto/Infinito" (Termine/Costante Cosmologica)..non soggetto quindi a Forza Gravitazionale, altresi teorizzato da altri come "Infinito Chiuso" e quindi ricadente su stesso. Concludo: il povero Charlie, lo vogliono in Vaticano in maniera che muoia a volonta' del loro Dio. Follia pura,...ma per fortuna solo "Rotonda" e circoscritta al loro pensiero "Chiuso".

Popi46

Mer, 05/07/2017 - 06:11

Visto come è ridotta Londra,se Charlie fosse stato non biondo e cristiano,ma coulored e muslim,quei giudici (?) sarebbero stati zitti

ANTONIO1956

Mer, 05/07/2017 - 07:45

bene cosi lo dovremo mantenere a vita a spese nostre.... certo la situazione è toccante ...ma se non ha speranze non ha speranze.... non so...è certamente una decisione difficile !!