L'onestà del turpiloquio

Da tempo aspettavo di poter dire il mio pensiero su un uomo insignificante, e anche dannoso, come Beppe Severgnini

Da tempo aspettavo di poter dire il mio pensiero su un uomo insignificante, e anche dannoso, come Beppe Severgnini. Oggi, insolente e scostumato, risponde a tale Guido Gonzato, che mi chiama «isterico maleducato», e chiede «per quale perverso motivo questo signore (io) viene invitato a parlare in televisione: ho i capelli grigi e credo che la televisione dovrebbe contribuire ad educare».

Al censore risponderò: ho fatto in televisione numerose lezioni d'arte che hanno contribuito a indirizzare molti giovani alla conoscenza del nostro patrimonio, e hanno ottenuto, tra i tanti, l'elogio di Franca Ciampi che rimase folgorata dalla lezione sul «Compianto di Cristo morto» di Niccolò dell'Arca. Si vede che Gonzato era distratto. Come Severgnini, che gli risponde: «Sgarbi verrà ricordato come un signore che dice parolacce in televisione».

Dovrò spiegare a questo ignorante che le parolacce, da Joyce, a Céline, a Pasolini, a Carmelo Bene, sono patrimonio della letteratura contemporanea e indicano, come hanno osservato alcuni psicologi recentemente, una tendenza all'onestà di chi le pronuncia: «Volgarità fa rima con sincerità». Sul Corriere del 23 gennaio 2017 si legge che «Il turpiloquio ha una carica simbolica che rende più forti le parole». Enrico Franceschini su Repubblica scrive: «La scienza sdogana le parolacce: sono la lingua della vita un mezzo per resistere al dolore e all'incipiente demenza senile». Quella che rischia di colpire chi non le dice.

Commenti

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 17/03/2018 - 15:48

savergnini?? un povero mentecatto con una sola cosa ben chiara in testa: i capelli: spero che per mostrarli chiari non debba tingersi anche quelli!

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 17/03/2018 - 15:57

Io, invece, continuo a non spiegarmi perché uno come Severgnini, scriva sul Corriere e appaia in televisione. E' in buona compagnia di Gramellini, Saviano, Mieli, Mughini, Lerner, Riotta, ed uno stuolo di ex estremisti diventati "grandi firme" della stampa. Anzi, mi chiedo come sia possibile che uno come Severgnini esista. Mistero.

Paparella48

Sab, 17/03/2018 - 16:15

Sempre pi saggio e più grande Sgarbi. Digli che chi nasce CAPRA CAPRA muore.

Marcello.508

Sab, 17/03/2018 - 16:32

Vittò non te la prendere, trascorri una domenica serena. Se ti riesce..

Cheyenne

Sab, 17/03/2018 - 16:40

SEVERGNINI E' UNA PERNACCHIA NEL COSMO, MA SULL'ECCESSO DI PAROLACCE NON SONO D'ACCORDO CON VITTORIO SE NO SI DOVREBBE DIRE CHE LA GANZA DI FAZIO E' INTELLIGENTE

bruco52

Sab, 17/03/2018 - 16:47

Tutto giusto!!! un abisso tra Sgarbi e il british Severgnini. Il primo dalla cultura infinitamente superiore alla media, il secondo un finto democratico, cultore del nulla, dal linguaggio affettato, presuntuoso come tutti i sinistri, che ritiene i non sinistri degli ignoranti decerebrati, stupidi insomma, che dice «Sgarbi verrà ricordato come un signore che dice parolacce in televisione». Di Severgnini si ricorderanno a stento i suoi parenti.

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Sab, 17/03/2018 - 17:15

Bravo Bruco. Sintesi perfetta e il telecomando, specie adesso con la pubblicita' regalata agli inserzionisti,ci spinge a cambiare canale subito o sentire la radio con un buon libro in mano.Al Salone del libro bello sentire che tantissimi giovani leggono. Loro non perdono tempo a commentare qui. grazie mille

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Sab, 17/03/2018 - 17:21

La saltuaria presenza in televisione di una tipologia melensa di individuo come Beppe Severgnini diventa necessaria a chi ha la sventura di imbattersi in essa anche se in maniera casuale e temporanea: serve a far capire che cosa si rischia di diventare se ci si propone come interprete banale e rassicurante delle cose del mondo.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Sab, 17/03/2018 - 17:35

Condivido il giudizio su Severgnini che, però, non ritengo pericoloso. Più che altro, noioso. C'è un momento per tutto , anche per il turpiloquio.

salvatore40

Sab, 17/03/2018 - 17:45

Severgnini parolacce non dice, ma non per questo sarà ricordato. I posteri lo ricorderanno per la nullagine vuota supeficiale e inconsistente !

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 17/03/2018 - 19:10

ahhahaah sempre più in alto. Dunque vediamo un pò, se ho capito bene sgarbi inizia autolodandosi del fatto che, "le sue lezioni d'arte hanno indirizzato molti giovani alla conoscenza del nostro patrimonio artistico". Quindi abbiamo scoperto che i giovani in tv guardano programmi culturali, ma quando mai, già la guardano poco e quel poco sicuramente lo riservano al divertimento, per lo studio esistono le scuole. Poi prosegue, citando 2 articoli di giornale favorevoli al turpiloquio, omettendo però una cosa fondamentale, cioè che un conto è usarlo nel privato della vita quotidiana e un altro è sproloquiare PUBBLICAMENTE in televisione, dove esistono anche delle leggi per la tutela dei minori. Conclusione, caro sgarbi non puoi rosicare se severgnini ha detto la verità, in effetti sarai ricordato per le tue urla e le esibizioni al cesso e in fondo è un peccato perchè obbiettivamente, seppur a malincuore, devo ammettere che quando spieghi un dipinto, sei maledettamente bravo.

Beaufou

Sab, 17/03/2018 - 19:13

«Volgarità fa rima con sincerità». Anche con stupidità, peraltro. Per me la volgarità denota anche una buona dose di inadeguatezza lessicale e intellettuale: chi non sa esprimere un concetto che attraverso la volgarità ha qualcosa che assomiglia all'onanismo compulsivo. Ma questa è un'idea personale, e non sono particolarmente colpito dalla volgarità stessa, che non mi fa nè caldo nè freddo. Ma che si dica che il turpiloquio è "onesto", è un'emerita puttanata, Sgarbi. Si vede che "quandoque bonus dormitat Homerus"... Ahahah.

yulbrynner

Sab, 17/03/2018 - 19:32

perché insultate coloro che non lapensano come voi e non sapete confrontarvi civilmente con chi h idee diverse? fate proprio pena

yulbrynner

Sab, 17/03/2018 - 19:43

sgarbi volutamente super volgare e arrogante in primis dovrebbe fare un post su lui stesso e chiedere scusa agli italiani

Leo Vadala

Sab, 17/03/2018 - 20:02

Vorrei ricordare al Sig. Sgarbi che volgarita' fa anche rima con falsita', indegnita', immoralita', vilta', infamita', iniquita', etc., etc.

pilandi

Sab, 17/03/2018 - 20:34

Sgarbi, sei un modesto critico d'arte, noto ai più per le tue sfuriate da psicopatico, non paragonarti a Joyce, a Céline, a Pasolini e a Carmelo Bene, dai quali, con tutto quello che avresti potuto prendere, hai preso solo l'uso del turpiloquio, e che, essendo morti, non possono replicare, ma se fossero ancora vivi userebbero il turpiloquio per nsultarti, capra!

Ritratto di Jampa

Jampa

Sab, 17/03/2018 - 21:05

Dietlinde Gruber, detta Lilli e Giuseppe Severgnini, detto Beppe : 'due cu*i in un paio di braghe' o anche 'una mano lava l'altra'

yulbrynner

Sab, 17/03/2018 - 21:35

bruco sgarbi veerra' ricordato come esperto d'arte e come persona ARROGANTE DAL LINGUAGGIO MOLTO VOLGARE

fifaus

Sab, 17/03/2018 - 21:45

Bravissimo, Prof.!

giolio

Sab, 17/03/2018 - 22:00

Si!!!!! Sgarbi sei un intelligentissimo Bifolco Maleducato che non dovrebbe comparire nelle trasmissioni televisive ,culturalmente preparato. Educazione ? lasci perdere il modernismo e vada a farsi dare lezioni di galateo

carlo.magistri

Sab, 17/03/2018 - 22:48

Concordo con Sgarbi che Severgnini e' devenuto un po' pedante e noioso, e scrive un po' troppo spesso ovvieta' sconsolanti, ma sostenere che sia stato da giovane un "sinistrorso"? Ma se e' stato lanciato da Montanelli proprio sul "Giornale nuovo" (questo giornale)? Di tutto si potra' dire di Severgnini, ma proprio ex "sinistrorso" no! E poi sveglia! Gli anni '70 sono passati da un pezzo...

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 18/03/2018 - 01:05

Sgarbi ha passato,il segno e il suo articoletto oltre che offensivo e incompleto e puerile ....

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 18/03/2018 - 07:17

Dott. Sgarbi, ho avuto modo di osservare da vicino Beppe Severgnini durante un volo di circa tre ore alcuni anni fa era insieme ad una sua assistente ed io ero seduto nella fila dietro, in teoria lavorava. Raramente mi è capitato di sentire cosi tante sciocchezze in una volta sola. Purtroppo per lui, è davvero una persona mediocre che dice solo delle banalità. Il profeta dell'ovvio. Se poi consideriamo che il suo riferimento è Enzo Biagi, uno diventato celebre per dei libri di geografia spacciati nelle cartolerie ad uso delle scuole medie inferiori e poi accettato nell'establisment italiano sol dopo essere passato armi e bagagli alla sinistra targata PCI si capisce la pochezza del bianco ciuffato che non sorride mai. Un uomo non solo mediocre ma anche noioso. Lo ignori e lo lasci affogare nel mare dell'indifferenza.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 18/03/2018 - 07:20

Propongo un sondaggio a Pagnoncelli: "Con chi vorreste passare un weekend in visita ad una qualsiasi città o luogo del pianeta potendo scegliere tra Severgnini o Sgarbi ?" Prevedo percentuali bulgare per lo storico che insulta.

Pigi

Dom, 18/03/2018 - 08:49

Il troppo storpia e crea assuefazione. Una parolaccia inserita tra diecimila fa effetto, ripetuta cento volte neanche viene notata e suscita repulsione sull'intero discorso.

Morion

Dom, 18/03/2018 - 08:56

La colpa di ciò è del Giornale che concede spazio ad uno squilibrato demente, ignorante, truffatore, scroccone, voltagabbana, ruffiano, per regolare le sue numerose faide. Come potete permettere a questo avanzo di mondo, questo delinquente, tale beneficio?

Nick2

Dom, 18/03/2018 - 09:44

Sgarbi! Chi ha mai guardato le tue lezioni di arte in TV? Diciamo la verità, se tu vivessi di arte saresti nullatenente... ops, forse ho usato il termine sbagliato… Nella maggior parte dei talk show televisivi è tutto programmato, tutto a contratto, compresi gli insulti finali, che tanto piacciono ai beceri telespettatori. Una volta c’era “Oggi le comiche” oggi il buffone in TV è Sgarbi, altro che patrimonio della letteratura!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 18/03/2018 - 11:03

E' sempre il solito, 'storico', scontro tra chi ritiene di essere 'educato', solo perché non alza la voce mentre dice le sue piccole malvagità, e chi, anche intenzionalmente, spaccia di sé un'immagine 'volgare', inframezzata ai suoi, pur validissimi, interventi.

Ernestinho

Dom, 18/03/2018 - 12:27

Sentire sgarbi parlare di arte è come sentire un maiale parlare di "bon ton"!

VittorioMar

Dom, 18/03/2018 - 12:35

..PERSONALMENTE IL TURPILOQUIO INFASTIDISCE !!..E DA UNA PERSONA COLTA MI ASPETTEREI UN ELOQUIO FORBITO,CON LO STESSO SIGNIFICATO, USANDO TERMINI MENO VOLGARI ...IL COLTO DEVE INSEGNARE AD USARE NUOVI VOCABOLI..TERMINOLOGIE DIVERSE DA UOMO DA MARCIAPIEDE !!..E' UN ALTRO MODO DI "INSEGNARE".. DI ACCULTURARE !!

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Dom, 18/03/2018 - 12:39

Sgarbi non verrà ricordato come un signore che dice parolacce in televisione, verrà proprio dimenticato, come quei fastidiosi rumori tanto fastidiosi che non appena smettono ci si dimentica che neppure esistessero.

pilandi

Dom, 18/03/2018 - 13:29

Questo è il grande personaggio, dopo la prima puntata, visto che manco i suoi parenti lo guardavano, hanno chiuso il programma, e voi mi rompete il cxxxo con fazio e santoro... https://it.wikipedia.org/wiki/Ci_tocca_anche_Vittorio_Sgarbi

nopolcorrect

Dom, 18/03/2018 - 13:43

Nessuna persona seria può seguire Severgnini così totalmente ridicolo col suo caschetto di capelli bianchi. Lasciamolo pontificare dalla papessina Gruber.

onorioz

Dom, 18/03/2018 - 14:46

Sgarbi dovrebbe "onestamente" riconoscere che il turpiloquio e "le parolacce, da Joyce, a Céline, a Pasolini, a Carmelo Bene" sono cosa molto diversa dallo sbraitare insulti agli interlocutori, invece di argomentare. Ipocrita.