Lucca, bullismo sul prof Ora lo studente si pente: "Ho fatto una cazzata"

Lo studente di Lucca protagonista del video in cui minaccia il prof si pente. E intervistato da Le Iene ammette: "Mi sento una persona un po' di me..a perché ho fatto delle cose che se ci penso ora non le rifarei"

"Lei non ha capito nulla, chi è comanda? Si inginocchi", è una delle conversazioni presenti il video dello studente di Lucca che aggredisce e insulta il suo professore. Un filmato che ha indignato l'Italia e che ha fatto tanto discutere. Ora il 15enne è stato intervistato da Le Iene.

Pentito

"Ho fatto una caz...a, una caz...a grossa", ammette Andrea Agresti, la Iena che l'ha scovato. "Mi sento una persona un po' di me..a perché ho fatto delle cose che se ci penso ora non le rifarei. Ho capito i miei errori. È già da un po' anche che li ho capiti e sinceramente più che di scusarmi, sono andato a chiedere scusa alla vice preside e sono stato un'ora e mezzo a parlare. Ho provato anche a chiedere scusa al professore ma non mi ha voluto nemmeno parlare".

Poi l'adolescente indagato per le minacce e al professore ammette: "È vero ho sbagliato eh, sono il primo a dirlo. Però ora le gente mi riconosce come se neanche avessi ucciso una persona. Ogni due minuti avevo qualcuno che mi minacciava su Instagram". Il ragazzo spiega che gli scrivono ogni due minuti frasi come "ti fondo la testa. Vieni a Luca ti s'ammazza. Fai il grosso a Lucca che ti si accoltella". (Qui l'intervista integrale)

Commenti
Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Lun, 23/04/2018 - 10:33

Chiede scusa (ovviamente in modo falso) sto' parassita, perché l'hanno minacciato su Instagram. Questi personaggi campano solo di social ... Mi rivolgo alla scuola: cacciatelo via e denunciatelo all'autorità giudiziaria, se non lo avete ancora fatto. Con questi, e soprattutto con i genitori, responsabili dei figli minorenni, ci vuole il polso fermo!

Happy1937

Lun, 23/04/2018 - 10:34

Che si sia pentito non ci credo. Certamente e’ stato imbeccato dal suo avvocato. Comunque e’ troppo tardi. Deve essere radiato da tutte le scuole della Repubblica e condannato a pulire i cessi per un periodo non inferiore a 3 anni.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 23/04/2018 - 10:40

Bene, si pentirà anche saltando l'anno scolastico.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 23/04/2018 - 10:56

La cavolata la deve pagare lo studentello, così impara a non farne più. La pena comminata deve essere esemplare per scoraggiare eventuali emuli. Spero che le persone danneggiate facciano anche ricorso civile per alleggerire le tasche di genitori poco attenti agli atteggiamenti e alle gesta inconsulte di questi "eroi" moderni. Se avessi, al tempo, fatto io una cosa del genere all'insegnante, avrei dovuto temere molto di più la reazione dei miei vecchi (intra moenia), che non il resto.

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Lun, 23/04/2018 - 11:04

ma c'è anche qualcuno che gli crede ( a parte la Boldrini e la Fedeli)???

dagoleo

Lun, 23/04/2018 - 11:19

Che paghi sia economicamente sia con la bocciatura, così durante l'estate potrà meditare bene su quanto si senta figo per se stesso e per gli altri.

Ritratto di ateius

ateius

Lun, 23/04/2018 - 11:43

la sinistra IMPONE a tutti di Studiare e di frequentare le aule scolastiche fino ai 18 anni. gente che farebbe altro,, lavoro, servizi utili al paese.. è OBBLIGATA per ideologia a stare a scuola traformata in parcheggio di giovani compresi i delinquenti. a scuola dovrebbero essere Accettati solo coloro che intendono studiare, il resto FUORI. non possiamo pagare l'istruzione anche per i teppisti.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 23/04/2018 - 12:09

-----la punizione mi sembra congrua---ripetere un intero anno scolastico per una follia di 5 minuti mi sembra abbastanza---adesso però --che la polizia postale rintracci i fessi che lo hanno minacciato di morte sui social---perchè anche questo è bullismo--sarebbe paradossale che un bullo giustamente punito--possa altresì ricevere impunemente bullismi terzi ed impuniti---

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 23/04/2018 - 12:57

Ha già capito tutto del bidone giudiziario italiano. Cosa fare per scamparla....

Giorgio Colomba

Lun, 23/04/2018 - 12:59

Il pentimento di questo minus haben è ovviamente eterodiretto. Se la capacità critica per valutare l'inopportunità di certe azioni gli è mancata prima, quella esibita dopo dietro opportuna imbeccata avvocatizia è funzionale esclusivamente all'annacquamento della sanzione.

Ritratto di Alex Biffi

Alex Biffi

Lun, 23/04/2018 - 13:21

Questo abbozzo di scarabocchio umano è il frutto del permissivismo, del perdonismo sinistro post-sessantotto, è il risultato dei disvalori coi quali la sinistra ha permeato scuola e società negli ultimi quarant'anni. Disdicevole, poi, il fatto che i Michele Serra di turno sproloquino su poveri frequentanti istituti tecnici e borghesi liceali, che è solo la mancanza di valori etici e morali certi e codificati che han portato a questo stato di cose. Le classi e le differenze sociali son sempre esistite e sempre esisteranno, si deve solo renderle permeabili, fermo restando il fatto che una società civile deve avere come basi ordine, disciplina e rispetto dei ruoli. E chi sgarra, ne paghi le conseguenze.

GioZ

Lun, 23/04/2018 - 13:22

E' un furbo, ha il futuro assicurato. Appena maggiorenne parteciperà al Grande Fratello e da lì in poi una vita in discesa. Questo è il mondo. Anche se radiato da tutte le scuole, grazie alla sfacciataggine e ai media guadagnerà più di tutti noi.

amicomuffo

Lun, 23/04/2018 - 13:26

chi è causa del suo mal....nessuno ti vorrà neanche a lavorare come dipendente.

tosco1

Lun, 23/04/2018 - 14:01

Purtroppo il ragazzo dice il falso.Chi non ha avuto da studente atteggiamenti di scherzo, di furbizia ricercata?Forse tutti.Ma niente di paragonabile a certi atteggiamenti di cattiviera o sopraffazione, che manterranno dentro di loro. Nella sua vita,il ragazzo, lo rifara',forse, cento altre volte, fino a che trovera' uno che gli rifara' i connotati del viso.Ricordo i nostri innocenti scherzi a professori un po' anziani, statici sulla sedia. Si imbrattava con il gesso e la cimosa la sedia ed il piano della scrivania,,ed andava via bianco, si mettevano puntine sulle sedie,ed i professori aveva imparato a scuotere le sedie prima di sedere, si attaccavano i fogli delle poesie al piano della scrivania dalla parte dove dovevamo recitarle a memoria.Si facevano falo' con le carte del cestino, fra le file dei banchi. Ma quella era esuberanza giovanile, mentre questa e' pura deficienza di rispetto degli altri.

MASSIMOFIRENZE63

Lun, 23/04/2018 - 14:08

Fossi il giudice, alla bocciatura aggiungerei un bel risarcimento di 20.000 euro che la famiglia dovrà pagare al povero insegnante. Così poi ci penserà il padre ad educarlo, a suon di scapaccioni.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 23/04/2018 - 15:46

Il bullo si è pentito? Ma va là....raccontala ad un altro.

vince50

Lun, 23/04/2018 - 15:54

Oltre che bullo da quattro soldi,anche falso e ipocrita.Se lui ha fatto una cazzata,i suoi genitori ne hanno fatte due.La prima quella di metterlo al mondo,e la seconda di non avergli mai insegnato l'educazione e il rispetto.Temo faranno la terza,perchè neppure adesso lo faranno.

donzaucker

Lun, 23/04/2018 - 16:29

Il falò con le carte del cestino, le puntine sulla sedia del professore sarebbero "esuberanza giovanile"? A me sembrano scherzi idioti fatti da idioti (io cose del genere non le ho mai fatte), blah blah blah i giovani sono tutti scemi e noi vecchi siamo meglio. Oggi mio padre (professore per 30 anni) mi ha detto "Queste cose succedevano anche ai tempi miei".

semelor

Lun, 23/04/2018 - 16:32

Che dire allora delle insegnanti che picchiano i bambini piccoli degli asili, oppure le violenze sugli anziani nelle case di riposo? Sicuramente non difendo il ragazzino per l’aggressione al prof, anzi oltre alla bocciatura io gli farei fare dei lavori socialmente utili con i disabili, negli ospizi, con persone svantaggiate oltre alla frequenza scolastica, non come i bulli dei giorni scorsi che andranno a fare le pizze. Fatto sta che più mi guardo intorno più schifezze vedo. Certo che questa gioventù ha poco da ben sperare.

semelor

Lun, 23/04/2018 - 16:33

Che dire allora delle insegnanti che picchiano i bambini piccoli degli asili, oppure le violenze sugli anziani nelle case di riposo? Sicuramente non difendo il ragazzino per l’aggressione al prof, anzi oltre alla bocciatura io gli farei fare dei lavori socialmente utili con i disabili, negli ospizi, con persone svantaggiate oltre alla frequenza scolastica, non come i bulli dei giorni scorsi che andranno a fare le pizze. Fatto sta che più mi guardo intorno più schifezze vedo. Certo che questa gioventù ha poco da ben sperare per il futuro.

nopolcorrect

Lun, 23/04/2018 - 16:46

No, bravo, non le rifare, verresti bocciato un'altra volta.

maniumane

Lun, 23/04/2018 - 16:58

@ELKID -- ma sei serio? La chiami follia di 5 minuti? E se lo sfigatello avesse sparato all'insegnante con una pistola come l'avresti chiamata, follia di pochi attimi di secondo ? Quindi magari solo sospensione per un mese da scuola. E poi vuoi paragonare gli odiatori da tastiera a chi commette atti di violenza su persone fisiche, vabbè ma che te lo dico a fare.

ron

Lun, 23/04/2018 - 16:59

Se i professori non smettono di fare politica portarsi repubblica in classe parlare male di berlusconi meloni salvini gli alunni poi riferiscono a casa e i genitori magari avversi all'ideologia del professore lo lascia fare perché se uno nasce in una famiglòi di destra non si piu parlare male della destra perché offendi anche il padre dell'alunno oggi poi chiedono pene devere Adesso che toccano loro hanno paura e voglio fare leggi severe ma non erano quelli del 68/78 che dicevano no ai professori bacchettoni 6 politico ?

GrifoXV

Lun, 23/04/2018 - 17:22

Aspettavo con ansia la minchiata quotidiana di ElPirl. Poverino, 5 minuti di follia. Vorrei che i 5 minuti di follia li avesse avuti qualcun altro per spaccargli la testa come si deve, giusto a titolo di esempio per gli altri, a cominciare da lui.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 23/04/2018 - 19:09

@Elpirl - sempre a difendere chi commette atti delinquenziali.

hectorre

Lun, 23/04/2018 - 20:25

un anno di servizi socialmente utili, ospedali e ospizi...poi ripetizione dell'anno scolastico con pulizia quotidiana dei cessi della scuola!!!....i pentimenti sono sempre consigliati dagli avvocati e i giudici fanno il resto!