Lucca, l'Anpi contro gli edicolanti che vendono i calendari di Mussolini

L'associazione dei partigiani lancia un appello agli esercenti che espongono gli almanacchi celebrativi del Duce: "No all'apologia di fascismo"

In alcune edicole di Viareggio, in Versilia, compaiono i calendari per il 2019 e fra i vari almanacchi esposti c'è anche quello del Duce Benito Mussolini .

Un commercio che ha suscitato la reazione indignata dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, che ora grida all'apologia di fascismo e chiede il ritiro immediato di tutti i calendari in vendita.

La sezione locale dell'Anpi ha denunciato la vendita degli almanacchi celebrativi del capo del fascismo, spiegando che si tratta di una compravendita "perseguibile per apologia di fascismo e in contrasto con i valori costituzionali". Al momento, però, non si ha ancora notizia di alcuna azione legale intentata dai partigiani.

L'Anpi, per ora, si è limitata a lanciare un appello "alla coscienza di tutti i gestori delle edicole invitandoli a non esporre il calendario e a restituirlo al mittente".

Lo scorso anno un caso simile si era verificato ad Imperia, in Liguria. Nella città rivierasca l'associazione dei partigiani aveva pubblicamente preso posizione contro un supermarket che appunto esponeva articoli celebrativi di Mussolini: in quel caso però il calendario non era in vendita, ma esposto dal titolare che lo aveva ricevuto in dono da un amico appena tornato da Predappio. Che siano in vendita oppure no, tuttavia, i calendari del Duce continuano ad essere indigesti per i partigiani e per gli antifascisti.

Commenti

manfredog

Lun, 03/12/2018 - 11:41

...ovviamente lasciamo in vendita i calendari di quel brav'uomo di Che Guevara..!! mg.

Valvo Vittorio

Lun, 03/12/2018 - 12:42

Il vecchio detto: conoscere il passato per capire il presente e per costruire il futuro, nulla può contro micro cefali! L'aggressività è nell'uomo come arma di difesa ed anche di offesa. Il pericolo non si può proibire per legge, ma solo conoscerlo e scansarlo. Questo non alberga nelle menti e nella cultura di sedicenti partigiani.

dondomenico

Lun, 03/12/2018 - 12:42

L'Anpi è davvero un'associazione strabiliante...basta iscriversi e si ha il dono di diventare ultracentenari! Perchè non vi associate con le camice rosse di Garibaldi? Il fatto specifico non mi dice niente...quello che mi fa inc....re è vedere sfilare , sotto la bandiera dell'anpi, giovanotti che manco sanno cosa sia la Resistenza! Se non lo sò io, che sono sulla soglia degli 80 anni, cosa ne possono sapere loro?Smettetela di millantare titoli che, per una realtà temporale,non avete

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 03/12/2018 - 13:33

Manfredog, giusto una questione, prima gli italiani vero? allora quanti italiani ha fatto fuori Che Guevara? nessuno a mia conoscenza, e quanti Mussolini: diverse centiania di migliaia. Mussolini é di gran lunga la persona che ha causato (direttamente o indirettamente) il più elevato numero di morti italiani ... Non é la censura che dovrebbe bloccare questi calendari ma la mera decenza e il rispetto per le vittime di quest'uomo.

Giorgio5819

Lun, 03/12/2018 - 16:53

Associazione Nazionale Parassiti Ignoranti.

manfredog

Lun, 03/12/2018 - 21:52

...Nahum, si rende conto della risposta (si fa per dire..) che mi ha dato..!? Se Lei è abituato a servire i cavoli a merenda, ebbene, io no!! mg.

pagi

Mar, 04/12/2018 - 08:10

Come fanno a dichiararsi partigiani se quelli veri sono tutti morti?

Ritratto di Nahum

Nahum

Mar, 04/12/2018 - 14:22

pagi, come faranno tantipoveri nostalgici a dichiararsi fascisti nel XXI secolo? due domande una stessa risposta.

Ritratto di Nahum

Nahum

Mar, 04/12/2018 - 16:31

manfredog: i fatti sono fatti ...