Lucca, ricatta e tenta di stuprare una donna. Poi la pesta

Gli agenti hanno fermato l'uomo mentre stava ancora picchiando la vittima. Il giovane è stato arrestato per estorsione, tentata violenza sessuale e lesioni personali

Voleva a tutti i costi avere un rapporto sessuale con lei. Così, dopo averla minacciata e ricattata, ha iniziato a picchiarla. È successo nel centro di Lucca.

Alcuni cittadini hanno notato la scena e dato subito l'allarme alle forze dell'ordine. In pochi istanti la squadra volante è piombata sul posto e ha bloccato l'uomo, un 20enne nigeriano, che stava ancora picchiando una sua connazionale.

I fatti

Secondo le prime ricostruzioni, i due si sono incontrati fuori dalla Questura, dove la donna si era recata per ritirare il permesso di soggiorno. Il giovane, ospite di un centro di accoglienza nel centro di Lucca, ha tentato subito di approcciarla. Nonostante i rifiuti della 33enne, il nigeriano l'ha seguita per strada e, dopo averle sottratto il documento, l'ha ricattata al fine di ottenere un rapporto sessuale. All'ennesimo rifiuto da parte della donna, il ragazzo ha cominciato a picchiarla.

Dopo l'arrivo della polizia, il giovane è stato arrestato per estorsione, tentata violenza sessuale e lesioni personali.

Commenti

Divoll

Ven, 11/01/2019 - 20:17

Non ci sono guerre nel loro paese, possono essere espulsi senza problemi.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 11/01/2019 - 20:37

33enne, nigeriano...ragazzo???