Lufthansa: "Se ci fosse una nuova Alitalia, saremmo interessati"

"Per noi l’Italia è il secondo mercato più importante dopo gli Usa", ha affermato l’amministratore delegato di Lufthansa

"Qualora ci fosse l’opportunità di creare una nuova Alitalia noi saremmo interessati". Lo ha dichiarato Carsten Spohr, amministratore delegato di Lufthansa. La compagnia tedesca si avvicina così ad Alitalia, ma alle sue condizioni.

Come riporta il Corriere, dovrà trattarsi di "una nuova Alitalia", con una struttura più leggera e una gestione del tutto diversa che prevedrebbe comunque la presenza di Etihad, attuale azionista con il 49% della compagnia. Il 16 ottobre prossimo scadrà il termine per le offerte e Lufthansa ha fatto sapere che sta studiando il dossier Alitalia.

Il gruppo tedesco è nel frattempo impegnato nell’acquisizione di parte di Air Berlin, il secondo vettore tedesco fallito durante l'estate. "Per noi l’Italia è il secondo mercato più importante dopo gli Usa - ha affermato l’ad di Lufthansa -. Non può essere dominio delle low cost, serve qualcuno che la colleghi con il resto del mondo". Ma a ostacolare la compagnia tedesca c'è il rapporto con i sindacati italiani.

Spohr ha dichiarato che "ci sono compagnie che sarebbero contente di vedere sparire il logo Alitalia, ma noi non auspichiamo per nulla il loro fallimento, siamo quelli buoni". Con il mezzo passo avanti da parte di Lufthansa il governo italiano potrebbe anche decidere di rifare il bando e spostare le scadenze alla prossima primavera.

Commenti

Trinky

Gio, 12/10/2017 - 18:56

Ma della flotta di Alitaglia fa parte anche l'aereo privato di Renzi?

MOSTARDELLIS

Gio, 12/10/2017 - 19:12

Sembra come la guerra in Siria, non si sa chi sono gli amici e chi i nemici... Tra Alitalia impresentabile, Sindacati contrari a tutto e responsabili del fallimento dell'Alitalia,Etihad Lufthansa, Governo incapace, Ryan Air ....