L'ultima beffa: tassata anche la fortuna

È uno dei tanti casi di disturbo bipolare (se non di schizofrenia vera e propria) dello Stato. Da una parte, infatti, scoraggia comportamenti che possono creare dipendenze patologiche. Dall'altra parte non rinuncia a incassarne proventi tramite tasse e accise e, quando occorre, non si preoccupa di aumentare le aliquote, contravvenendo dunque ai propri principi. L'impennata della tassa sulla fortuna da domani, perciò, ne è un esempio lampante.

Dal 1° ottobre infatti, come previsto dalla manovrina dello scorso aprile, nelle vincite fino a 500 euro la tassazione sale all'8%, mentre per la quota eccedente i 500 euro arriva al 12%. La stangata si applica a Gratta&Vinci, SuperEnalotto, Win for Life e videolottery. Per il gioco del Lotto, invece, la tassazione sale dal 6 all'8 per cento. Le nuove aliquote non si applicano a Lotteria Italia, scommesse, poker e casinò online, bingo e slot machine anche perché per queste ultime la vincita non può mai superare i cento euro.

L'obiettivo della manovrina era recuperare poco più di un miliardo di euro nel triennio 2017-2019 dalla tassazione del comparto dei giochi. I contribuenti già da tempo hanno potuto tastare gli effetti dell'altra stangata: l'incremento delle accise sulle sigarette che ha comportato aumenti dei prezzi già da qualche tempo e dalle bionde il tesoro si aspetta 330 milioni in più tra quest'anno e il 2019. L'alternativa era rappresentata da uno scatto parziale delle clausole di salvaguardia su Iva e accise sui carburanti già dall'anno prossimo. Con queste misure, si sono sempre giustificati il premier Gentiloni e il ministro dell'economia Padoan, si sono tenuti i conti in ordine e si sono evitati ulteriori commissariamenti da parte di Bruxelles.

Dalla tassa sulla fortuna via XX settembre stima di incassare 36 milioni negli ultimi tre mesi del 2017, che diventeranno 143 milioni annui a pieno regime, raggiungendo complessivamente i 322 milioni nel periodo 2017-2019 coperto dalla manovrina. Gli oltre 700 milioni che mancano al miliardo cui prima si accennava saranno conseguiti attraverso l'innalzamento del prelievo erariale unico (Preu per gli addetti ai lavori) sulle new slot. L'incasso previsto è di 742 milioni di euro nel triennio 2017-2019 di cui 200 già nell'anno in corso). In questo caso, il paradosso è ancora più lampante se si considera che recentemente la Conferenza Stato-Regioni ha trovato un accordo con il governo per dimezzare i punti gioco entro il 2022. Dunque, il gioco con slot e videolottery va limitato e tenuto sotto controllo, ma quei soldi, sotto sotto, non puzzano quando arrivano all'erario. L'imperatore Vespasiano, inventore della tassa sulla pipì (conciatori e filatori svuotavano i bagni pubblici per estrarre l'ammoniaca dall'urina) avrebbe sicuramente approvato.

Insomma, anche avere un colpo di fortuna con una giocata (quello in cui molti italiani sperano, visto che la crisi morde ancora) potrà costare caro perché lo Stato porterà via più di un decimo della vincita. Ad esempio, vincendo centomila euro al Superenalotto si porteranno a casa «solo» 88.020 euro. Non resta che rimpiangere il recente passato. Fino al 2004 la tassa, quando veniva pagata (si cercavano, infatti, tutti i modi per restare anonimi) comportava aliquote dell'1 e del 2% rispettivamente. La legislazione tributaria era molto più tollerante perché ogni vincita, alla fine, avrebbe comportato sicuramente un maggiore gettito Iva grazie alle spese del vincitore e Irpef se avesse effettuato qualche investimento come, ad esempio, un immobile. Elementare buon senso oggi, purtroppo, dimenticato.

Commenti

titina

Sab, 30/09/2017 - 11:09

Cioè quando si perde si perde da soli, quando si vince si divide con lo Stato.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 30/09/2017 - 11:10

"Ad esempio, vincendo centomila euro al Superenalotto si porteranno a casa «solo» 88.020 euro" naturalmente il resto della vincit sarà versato in banca che,in breve tempo, provvederà ad azzerarlo!!W l'itaglia che rub..tassa!!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 30/09/2017 - 11:10

"Ad esempio, vincendo centomila euro al Superenalotto si porteranno a casa «solo» 88.020 euro" naturalmente il resto della vincita sarà versato in banca che,in breve tempo, provvederà ad azzerarlo!!W l'itaglia che rub..tassa!!

Cheyenne

Sab, 30/09/2017 - 11:41

sono accattoni

cgf

Sab, 30/09/2017 - 11:49

Alla fine, soprattutto con le sigarette, incasseranno meno di prima. Non è la prima volta che succede. Miopi governanti.

caren

Sab, 30/09/2017 - 11:51

E' rimasta solo l'aria da tassare. Anche in questo caso troveranno un modo per tassarci.

Ritratto di stenos

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 30/09/2017 - 12:28

Non sanno più come trovare i soldi, non sanno più come depredare la gente.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 30/09/2017 - 12:32

TASSANO LA FORTUNA MENTRE DOVREBBERO TASSARE LA POLITICA COME UNA SOCIETA' QUALUNQUE. LE LORO FONDAZIONI CI DERUBANO E DERUBANO LO STATO, OVVERO SEMPRE NOI!!! WWWW.NOPECORONI.IT WEB E TWITTER.

aldoroma

Sab, 30/09/2017 - 12:35

il governo delle non tasse, non sanno più come spennarci.........e voi Italiani continuate a votare PD.

rino biricchino

Sab, 30/09/2017 - 13:19

Bene. Anzi benissimo! Per quanto mi riguarda le tasse su sigarette e giochi vari potrebbe arrivare pure al 99%!

fargo

Sab, 30/09/2017 - 13:34

ormai tassano anche l'aria e a noi cittadini sempre in quel posto li lo prendiamo. Me ne infischio se insultare non fa figo, Che Dio li stramaledica e se li porti via il piu' in fretta possibile.

fargo

Sab, 30/09/2017 - 13:36

vampiri peggio delle carogne putride.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 30/09/2017 - 13:49

Paghiamo tasse anche solo per respirare... dobbiamo davvero indignarci per lo "sfortunato" che vince 100.000 euro e dovrà lasciarne 12.000 allo stato???

agosvac

Sab, 30/09/2017 - 14:12

Questi del Pd che ci governano da troppo tempo ormai, non hanno capito niente! Tutto ciò che fanno danneggiando gli italiani sono voti in meno.

luna serra

Sab, 30/09/2017 - 14:14

tra un po faranno pagare una tasse per chi fa sport tasseranno tutti quelli che corrono nelle strade e parchi poi i ciclisti una bella tassa per la proprietà della bici come l'auto e i possessori di cani come era una volta infine ci metteranno un contatore e pagheremo l'aria respirata mi auguro che alle elezioni prendano una bella scopolata

Marcello.508

Sab, 30/09/2017 - 14:31

Fratello Padoan, ma cosa fai: invece di ridurre malvezzi e sprechi della politica, vuoi ridurre le vincite di lotterie? Non ti basta il fatto che già lo stato mangia un bel 40% del monte premi a .. monte? Sei alla frutta della settimana dopo, stai raschiando il fondo del barile. Sei un misero.

Ritratto di Fradrys

Fradrys

Sab, 30/09/2017 - 15:04

da governicchi fatti da amici del circolo ARCI e senza alcun consenso popolare cosa si può ricavare? una serie di stupidate, goffe e raffazzonate. Sempre che non ci si soffermi a vedere truffe e furtarelli, spartizioni del "malloppo" tra amici e parenti...

Fluidball

Sab, 30/09/2017 - 16:25

Dai dai, da bravi, continuate a comprare grattini vari, così mi aiutate a pagare le tasse. Non ci vedo assolutamente niente di male, nel tassare queste cose, visto che nessuno obbliga a giocare e visto che, molte volte, vedo persone che si lamentano del proprio stipendio e di come non riescano ad arrivare a fine mese ma ovviamente continuano a fumare e comprare grattini qua e là.

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 30/09/2017 - 16:55

Se pretendessero i bilanci, e quindi le tasse, dai sindacati, coop,chiesa, associazioni e da tutte le istituzioni che oggi sono esentate dal farlo, sicuramente casse dello stato ne trarrebbero giovamento.

babilonia

Sab, 30/09/2017 - 17:36

La parola giusta? Furto, ma questo infame governo oramai ci ha abituato a tutto.

pilandi

Sab, 30/09/2017 - 18:09

Prendetevela con gli evasori fiscali che il più delle volte sono amici vostri.

bruco52

Sab, 30/09/2017 - 18:45

tutti si lagnano, giustamente, di questa ennesima ingiustizia, ma se al governo ritorna il centro-destra, queste rapine verranno tolte? non credo, purtroppo.....

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 30/09/2017 - 19:35

Dunque se acquisto un "grattino"di 1 euro e vinco (capita spesso) 1 euro (di solito mi faccio ridare i soldi anziché comprare un altro grattino come ti esorta a fare il tabaccaio) adesso ti rida' solo 88 centesimi? E se invece voglio un altro biglietto gli devo dare io i 12 centesimi? Follia.

Agev

Sab, 30/09/2017 - 19:37

E'/era già Criminale . Ora è un Crinale consapevole. Gaetano

Martinico

Sab, 30/09/2017 - 20:03

Oltre ai soldi che lo stato percepisce ad ogni giocata, al momento che finalmente ti capita un biglietto vincente ci ripaghi su le tasse. Bellissima la battuta di Titina h 11.09

Martinico

Sab, 30/09/2017 - 20:06

rino biricchino le sue sono affermazioni egoistiche. Come dire, non mi interessa niente della gente che muore di fame io di cibo ne ho in abbondanza.

massmil

Sab, 30/09/2017 - 20:55

CHE SCHIFOOOOOOO. Io non gioco ma facciamo veramente schifo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 30/09/2017 - 20:58

@Dreamer66 -siete voi al governo. Devi protestare con te stesso e con quelli che hai votato.

triglia

Sab, 30/09/2017 - 21:30

quel che è mio è mio...quel che è tuo è nostro....pdIDIOTI ma sopratutto LADRI

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Dom, 01/10/2017 - 11:07

Leonida55: prendiamo atto che, convinto si trattasse di un asilo infantile, ti sei intrufolato nel seggio elettorale dove ho votato per spiare. Peccato che, causa la tua età avanzata, non sei riuscito a vedere dove ho messo la croce sulla scheda...