L'ultima follia della Sapienza: salgono in cattedra gli islamisti

Bufera sul seminario organizzato all'Università La Sapienza. A parlare di prevenzione del radicalismo erano presenti islamisti che inneggiano ad Hamas

Lo scorso 1 novembre erano emersi particolari inquietanti sul settimo seminario dell’associazione islamica italiana Imam e Guide Religiose, denominato "Il terrorismo e la violenza, cause e strategie di prevenzione", svoltosi il 26 ottobre a Roma, presso il Dipartimento di Storia Cultura Religioni dell'Università La Sapienza.

Il seminario veniva presieduto e coordinato da Umberto Longo, Vicedirettore del Dipartimento Storia, Culture e Religioni, dal docente Paolo Naso, dal Prefetto a capo della Direzione centrale per gli affari dei culti Giovanna Maria Iurato, da Ezio Gaetano del Dipartimento Polizia di Stato del Ministero dell’Interno, da Mohammed Ben Mohammed, presidente dell’Associazione Culturale Islamica d’Italia.

La pagina Facebook dell’associazione aveva fornito dettagli sull’evento, spiegando che “Il seminario è stato senza dubbio un passo positivo e importante per l'impegno dimostrato da parte di tutti per costruire un modello italiano basato sulla fiducia reciproca e sulla collaborazione al fine di affrontare i problemi e le difficoltà dell’attuale fase storica. Siamo pertanto fiduciosi che il lavoro che seguirà darà i suoi frutti positivi per il bene del Paese che è il bene di tutti”.

In un precedente articolo era già stato sottolineato come tra presenti, organizzatori e relatori c’erano anche il presidente dell’Ucoii Ezzedine Elzir, Stefano Allievi (docente presso l’Università di Padova e membro del PD) che lo scorso 21 agosto, durante il sesto seminario scientifico per gli imam e i responsabili dei centri islamici, organizzato sempre dall’Associazione Italiana Imam e Guide Religiose alla moschea di Verona, oltre a definire alcuni giornalisti “sporche carogne”, aveva invitato gli islamici a inserirsi nelle istituzioni: “…giovani delusi entrino, facciano lo sforzo come i nostri, di entrare in istituzioni deludenti, la politica, l’arma, l’esercito, i carabinieri, la marina…”.

C’era poi Aboulkheir Breigheche, portavoce dell'Associazione Islamica Italiana degli Imam e delle Guide Religiose, che mesi fa aveva ufficialmente invitato il predicatore radicale Tareq Suwaidan in Italia, da lui definito “persona illuminata, aperta, moderata”. In un’altra foto, scattata in un centro islamico di Trento, Breigheche compariva in gruppo assieme a Ismar Mesinovic e Munifer Karamaleski, due foreign fighters balcanici partiti per la Siria e Anass Abu Jaffar, predicatore marocchino residente nel bellunese, molto vicino ai due balcanici, “sfiltrato” in Marocco poco dopo l’emergere del caso Mesinovic.

Altre segnalazioni hanno poi portato alla luce ulteriori dettagli sui partecipanti al seminario, in particolare un’immagine condivisa su Facebook nel luglio 2014 da Souheir Katkhouda (presidente dell’Associazione Donne Musulmane in Italia, moglie del presidente del CAIM Maher Kabakebbji, nonché suocera di Sumaya Abdel Qader, la consigliera comunale meneghina eletta nella lista Sala) col disegno di un jihadista di Hamas armato e con sullo sfondo la bandiera palestinese e invocazioni islamiste. Del resto anche la madre di Sumaya, poch mesi fa, si era fatta prendere in castagna su Facebook con foto inneggianti a Hamas.

Vengono inoltre segnalate immagini condivise da un altro presente al seminario di Roma, sheykh Abu Abderrahmane, dove compaiono terroristi armati di Hamas, braccio palestinese dei Fratelli Musulmani, e dove si fa riferimento all’uccisione di soldati israeliani. In un post si legge: "Sei a Gaza, sei nel mirino di Hamas" (guarda la gallery). Abu Abderrahmane, egiziano attivo a Reggio Emilia, mostra inoltre sul proprio profilo Facebook l’immagine con le quattro dita, legata ai Fratelli Musulmani egiziani.

Dopo aver preso in considerazione tutti questi elementi, forse è lecito chiedersi se le Istituzioni fossero al corrente di tutto ciò, visto che erano presenti al seminario.

Commenti

orso bruno

Gio, 17/11/2016 - 11:31

Trattandosi della Sapienza non mi meraviglio più di tanto.....

Ritratto di italiota

italiota

Gio, 17/11/2016 - 11:36

Questa proprio ci mancava...ne sentivamo l'assoluto bisogno proprio

maurizio50

Gio, 17/11/2016 - 11:38

Gli intelligentoni di casa nostra, tutti ovviamente PD e associati, continuano a dare spazio ai fanatici religiosi musulmani. Se ne accorgeranno presto cosa vuol dire offrire il collo al ceppo del boia!!!!!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 17/11/2016 - 11:48

E' un dato inoppugnabile : dove ci sono pdioti aumenta il numero dei..diversamenti intelligenti!!

GiovannixGiornale

Gio, 17/11/2016 - 12:45

Comunque in passato hanno scongiurato il pericolo di Benedetto XVI che come tutti sanno è un pericoloso propagandista delle crociate. Non vorrete mica che facciano proprio tutto loro, no?

Tuvok

Gio, 17/11/2016 - 12:51

Succede anche in Inghilterra. La "moda" è iniziata con Tony Blair, dato il pericoloso dilagare del fenomeno dei "preachers of terror", ormai autorizzati e legittimati a predicare nelle scuole, Cameron ha tentato di opporsi ma non è riuscito nel suo intento. Non è un fenomeno italiano,c'è dietro un progetto a livello europeo, non saprei definire i dettagli ma non è certo a favore dei cittadini.

Albius50

Gio, 17/11/2016 - 13:16

Ma perché deve far notizia parliamo di un università in mano da anni alla SINISTRA ora sarà SINISTRA/ISLAMICA; certamente se io vivessi a ROMA in tale università non avrei mandato nessuno dei miei NE IN PASSATO E ORA + CHE MAI.

Ritratto di PrigionieroPoliticoItaliano

PrigionieroPoli...

Gio, 17/11/2016 - 13:31

le nostre istituzioni sono gestite da Anarchici o da corrotti dai soldi Sauditi e Qatarini. Perche' stupirsi??! Sono traditori da processare e giustiziare con legge di GUERRA

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 17/11/2016 - 13:55

E' risaputo che chi esce dalla Sapienza è laureato in cretineria acuta sinistra. Non è una novità. Poveretti deliranti.

mariod6

Gio, 17/11/2016 - 14:05

Alla Sapienza, covo spudorato dell'estremismo di sinistra, i sostenitori dei terroristi - si, terroristi, - sono di casa. Gli imam hanno qualche autorizzazione a sparare boiate in luoghi pubblici?? Se io voglio fare un comizio in un luogo pubblico devo avere una camionata di permessi. Questi sobillatori invece, sfruttando la dabbenaggine dei loro ospitanti (noi italiani) fanno quello che gli pare e noi li facciamo anche parlare nei convegni. I collusi con l'Isis ed i foreign fighters vanno espulsi immediatamente e non tollerati. Ripeto, sono dei terroristi, non solo per noi ma anche per l'ONU.

lavieenrose

Gio, 17/11/2016 - 14:21

Solo alla Sapienza? Ma avete presente cosa sono le università italiane?

@ollel63

Gio, 17/11/2016 - 14:29

pdi partito democratico(!) islamico.

@ollel63

Gio, 17/11/2016 - 14:32

i sinistri deformano tutto: pd = partito anti(democratico) per eccellenza. Università "la sapienza" = università dell'ignoranza - stupidità - insipienza.

agosvac

Gio, 17/11/2016 - 14:38

La cosa davvero comica è che se questi islamici o convertiti all'islamismo potessero fare quello che vogliono realmente, i primi da ammazzare sarebbero gli esponenti della sinistra. Infatti sinistra ed islamismo sono del tutto contraddittori: non esiste paese islamico al mondo che non sia una teocrazia cioè una dittatura religiosa. Come ho già detto in altri commenti, anche i regimi islamici che si definiscono repubbliche, di repubblicano o democratico hanno ben poco, sono anche loro sotto una dittatura della religione islamica.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 17/11/2016 - 15:05

I comunisti devono dimostrare che i terroristi e loro fiancheggiatori sono amici dell'italia, brava gente, che vuole integrarsi con noi (per poi farci fuori). Ma questi sinistri sono consapevoli del danno che arrecano, e quindi colpevoli al cospetto di una intera nazione, oppure sono così tanto stolti?

Ritratto di w la rivoluzione

w la rivoluzione

Gio, 17/11/2016 - 15:50

Questa non è una UNIVERSITA' e una seconda sezione del PD attuale ed una ex comunisti

Tarantasio

Gio, 17/11/2016 - 15:51

erano al corrente di tutto, è per questo che sono stati invitati, a presto una cattedra di diritto fondamentalista all'imam

Ritratto di nando49

nando49

Gio, 17/11/2016 - 16:08

Non diamo spazio ai musulmani! Non concediamo le moschee fino a che nei loro paesi le chiese vengono distrutte e i cristiani ammazzati.

maurizio50

Gio, 17/11/2016 - 16:25

agsvac@. Perfetto!! Ma i tifosi della sinistra sono troppo idioti per capire questa verità fondamentale!!!!!

Fjr

Gio, 17/11/2016 - 16:55

Più' leggo queste notizie, e più' penso a quel vecchio adagio , "il contadino, scarpe grosse e cervello fino" , forse converrebbe qualche genio in meno e qualche contadino in più' , perché' da lì nasce l'Italia, e lo dico senza offesa per i contadini, che hanno reso grande questo paese, peccato che poi i cervelli fini lo abbiamo reso una cloaca

Fjr

Gio, 17/11/2016 - 17:19

Ad Allievi dico solo, fai pace col tuo cervello, perché' hai parecchia confusione in testa, si domandi chi è che cosa produce giovani delusi

buri

Gio, 17/11/2016 - 17:23

ma quale sapienza? è ignoranza e poi a me sembra conivenza con i tagliagola

PDIsla§

Gio, 17/11/2016 - 17:32

L'ITALIA DEL FUTURO:TASSO CRESCITA DEMOGRAFICA RIMPINGUATA CON GLI EXTRACOMUNITARI (dichiarata da un IMAM nel programma serale -DALLA VOSTRA PARTE di Rete4)la NASCITA DELLO STATO ISLAMICO CON IL BENEPLACITO DELLA SINISTRA RADICAL CHIC,Intelligentia salottiera e universitaria con la "stampa" come megafono,finanche i poteri giudiziari.

Ritratto di llull

llull

Gio, 17/11/2016 - 17:33

Poco alla volta tutto prende forma. Anni fa fu cancellato un incontro con Papa Benedetto XVI; gli studenti giustificarono le loro "proteste" in nome di una qualche laicità della "sapienza" (volutamente minuscolo). Ora però non si tratta di cristianesimo bensì di ISLAM e quindi tutti zitti. Semplicemente ipocriti!!!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 17/11/2016 - 17:40

A Pisa è anche peggio.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Gio, 17/11/2016 - 18:04

Il radicalismo islamico si combatte con il radicalismo da parte nostra.

routier

Gio, 17/11/2016 - 18:10

"Il politicamente corretto è il legittimo erede dell'inquisizione" (Alain De Benoist). ALLA SAPIENZA SONO POLITICAMENTE CORRETTI !

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 17/11/2016 - 18:44

Insapienza......chiuderla subito.....

leo_polemico

Gio, 17/11/2016 - 19:26

Alla "Sapienza", università di Roma che ritengo ingiusto chiamare con questo nome", sono arrivati al punto di convocare, e, ovviamnete pagare, forse anche bene, un certo ex capitano Schettino, proprio quello condannato (poco) per i disastro della Costa Concordia a tenere una conferenza sulla "gestione del panico". Chi ha raccomandato certi individui a ricoprire incarichi di responsabilità in un ateneo che fa di tutto per peggiorare la sua fama? Ci meravigliamo di questo "seminario"? Piuttosto mi auguro che sia stato accuratamente registrato e che se qualcuno dei partecipanti è colpevole di "esaltazione" di un qualche crimine sia perseguito severamente.

Ritratto di marystip

marystip

Gio, 17/11/2016 - 19:45

Fanno le prove per quando, tra poco, prenderanno il potere; del resto sanno di avere a che fare con un popolo di cxxxxxxi.

Opaline67

Gio, 17/11/2016 - 19:49

RINGRAZIAMO LE SCIAGURE DEL MULTICULTURALISMO E DEL POLITICAMENTE CORRETTO CHE DIETRO ALL'INGENUITA' FANCIULLESCA DI UN BEL MONDO ARCOBALENO E LA PROMESSA DI RECIPROCO SCAMBIO ED ARRICCHIMENTO, DI FATTO,GRAZIE ALL'ISLAM, SI SONO TRAMUTATE IN UN INCUBO DI BIS-PENSIERO, INCOERENZA IDEOLOGICA, RELATIVISMO E BUGIE ALL'INTERNO DEL QUALE LA GENTE PIU' IRRAGIONEVOLE DELLA SOCIETA' VIENE SOLO INCORAGGIATA AD ESSERLO DI PIU' A DANNO DI TUTTI GLI ALTRI. GRANDIOSO LAVORO EUROPA!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 18/11/2016 - 07:19

Ma i nostri affabili amministratori della "res publica" perennemente in bolletta dove hanno imparato i rudimenti di un valido metodo per reggere la vita sociale e economica di una nazione quale il Bel Paese?

honhil

Ven, 18/11/2016 - 09:18

I figli del Pci/Pds/Ds/Pd, non cambiano mai. Così, senza volerlo o, peggio, in modo intenzionale, la Sapienza, che non ha saputo mai cosa sia né la “sapienza” né il buonsenso, rischia di creare un contesto simile a quel “brodo di coltura” dove ammiccavano alle Br. Si continua, insomma, alla Sapienza, a dare spazio a quei cattivi maestri che, nell’inseguire la loro contorta ideologia, tanti lutti hanno già procurato allo Stivale. Lì, appare chiaro, c’è qualcuno, o più di uno, che sogna la rivincita. Ma mentre questo accade dov’è lo Stato? Chissà se Angelino l’africanizzare, e le prime quattro cariche dello Stato, si sono accordi di quello che sta succedendo sotto i loro occhi? O anche da quelle parti si fa l’occhiolino ai frutti neri che avanzano?