L'ultima telefonata di Gloria Trevisan alla madre: "C’è il fuoco, c’è il fuoco" e chiude

"Mi ha detto, 'c’è il fuoco c’è il fuoco' e poi ha messo giù. Non voleva che sentissi le sue ultime grida". Emanuela Disarò, madre di Gloria Trevisan, morta a Londra nel rogo della Grenfell Tower insieme, racconta l'ultima telefonata della figlia

"Mi ha detto, 'c’è il fuoco c’è il fuoco' e poi mi ha detto che voleva mettere giù, non voleva che sentissi le sue ultime grida". Così Emanuela Disarò, madre di Gloria Trevisan, morta a Londra nel rogo della Grenfell Tower insieme al fidanzato Marco Gottardi, ha racconttoa l'ultima tragica e straziante telefonata della figlia.

Nel corso di un’udienza dell’inchiesta sul rogo è stata letta una dichiarazione scritta della madre: "Ho capito che non avevano speranze. Gloria mi ha detto 'mi voglio buttare dalla finestra, credimi c’è il fuoco, qui, ovunque, stiamo solo aspettando'. E ancora: "Mia figlia mi ha detto, 'non posso credere che finisca così' ". A un certo punto, si legge sul Corriere della Sera, Gloria dice alla madre che: "Il fuoco sta entrando dalla finestra". "Mi ha detto che voleva interrompere la telefonata - aggiunge ancora la donna - le ho detto, no, passami Marco. Lei mi ha risposto che stava parlando con suo padre. E mi ha ripetuto che non riusciva più a respirare. Mi ha detto cosa provava per noi e che dovevamo salutarci, e che avremmo dovuto essere forti", si legge ancora nella dichiarazione scritta. "A un certo punto Gloria mi ha detto che avrebbe messo giù il telefono, che non voleva che sentissi più nulla, e mi ha detto addio".

Commenti

robylandia

Mer, 05/12/2018 - 15:24

R.I.P.

adal46

Mer, 05/12/2018 - 16:39

Poveri Gloria e Marco, che morte terribile.... riposate in pace!

Mogambo

Mer, 05/12/2018 - 17:18

Ho visto le immagini di quel palazzo in fiamme, bruciava come se fosse zuppo di benzina.Hanno detto poi che era stato costruito con materiali scadenti e assolutamente non ignifughi.Una cosa folle ed incomprensibile avevo pensato, in una nazione come il Regno Unito, che avevo sempre giudicata all'avanguardia nei progetti di costruzione di opere civili sicure ed esenti da rischi.Mi devo amaramente ricredere, visto il tragico epilogo.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mer, 05/12/2018 - 20:29

Due giovani ragazzi belli e bravi, immagino lo strazio delle loro famiglie, ma voglio credere che ora vivranno un'altra vita serena, mano nella mano, nell'Aldilà.

Gibbon

Mer, 05/12/2018 - 20:51

Non c'e' limite all'avidità di certi "imprenditori", non importa da quale paese vengano. I morti della Grenfell Tower sono martiri del Liberismo