Lunedì nero per i trasporti. Città paralizzate e disagi

Lo sciopero nazionale del trasporto pubblico locale di 4 ore crea non pochi problemi di circolazione

Lunedì nero per i trasporti. Caos in diverse città italiane a causa dello sciopero nazionale del trasporto pubblico locale di 4 ore che si protrarrà fino alle 20.45.


Milano

A Milano è iniziato alle 8.45, come annunciato, lo sciopero nazionale del trasporto pubblico locale di 4 ore. Lo comunica Atm, spiegando che il servizio delle linee metropolitane è stato gradualmente sospeso e che sono possibili riduzioni delle corse anche per bus e tram. Lo sciopero ha paralizzato la città. Dalle 8.45 sono chiuse le stazioni della metropolitana. Pochissimi i mezzi di superficie. Le strade congestionate dal traffico disincentivano l’uso delle car sharing. Tra malumori e proteste, ai milanesi non resta che andare a piedi o in bicicletta.

Genova

Anche a Genova la situazione è in bilico. Nel capoluogo ligure, in particolare, il personale viaggiante di Amt si asterrà dal lavoro dalle 11.30 alle 15.30 così come tutto il personale comandato su turno unico.

Roma

È partito alle 8.30 lo sciopero di quattro ore del trasporto pubblico locale a Roma indetto da Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Faisa Cisal. I lavoratori resteranno con le braccia conserte fino alle 12.30. La protesta coinvolge Atac, Roma Tpl e Cotral, con conseguenti ripercussioni sul traffico non solo cittadino ma anche in periferia. Al momento le linee della metropolitana sono entrambe aperte, così come la ferrovia Roma-Giardinetti. Chiuse invece la Roma-Lido e la Roma-Nord. Possibili cancellazioni di corse e linee per bus, filobus e tram. Sono invece aperte le zone a traffico limitato. Particolarmente intasate le strade consolari, prese d’assalto dai pendolari che stanno raggiungendo il posto di lavoro. 

Napoli

Disagi, a Napoli, per lo sciopero del trasporto pubblico: completamente fermo il servizio delle aziende del gruppo Eav, ovvero Circumvesuviana, Sepsa e Metrocampania; a terra gli utenti dell’area flegrea e vesuviana.  Regolare, invece, il servizio garantito dalle linea 1 della metropolitana e l’apertura a partire dalle ore 10,40 della funicolare di Montesanto, assieme al funzionamento già previsto della linea 2 della metro. Si registrano, invece, vari problemi per i mezzi su gomma dell’Anm.

Torino

Lunedì nero per il traffico a Torino. È scattato alle 9, dopo il rispetto della prima fascia di garanzia, lo sciopero di 24 ore indetto dai sindacati per protestare contro la vendita del 49% di Gtt, il Gruppo Trasporti Torinese. Sette i cortei dei dipendenti dell’azienda del trasporto pubblico. Il più numeroso è partito dal deposito di corso Tortona, zona nord della città. Raggiungerà il Municipio, dove oggi inizia la discussione della delibera per la cessione delle quote Gtt.

Commenti

roberto78

Lun, 16/12/2013 - 12:10

oggi si concentrano tasse odiose... ma ogni giorno posso usufruire di servizi... oggi invece mi arrabbio perchè pago e non posso usufruire di quello che mi spetta.

carvan1234

Lun, 16/12/2013 - 12:45

Certo che con tutti questi scioperi , l'Italia stà diventando l'Eden di tutti i nulla-facenti. Sembra che l'80% di quelli che scioperano, la maggior parte delle volte, non sà nemmeno perché sciopera. L'importante é scioperare.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 16/12/2013 - 19:47

questi scioperi sono un toccasana, la strada verso una dittatura militare di ordine e disciplina.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 17/12/2013 - 09:03

questi scioperi sono un toccasana per la politica italiana, non so con quale testa ragionano gli italiani in Italia visto che ne hanno 2.