È morto Enrico, scrisse ad "Affari Tuoi"

Enrico, un ragazzo malato di 18 anni aveva scritto a Insinna per aiutare i bambini del suo reparto: non ce l'ha fatta, se n'è andato dopo il padre

Non sempre i game show sono fatti di soldi e risposte esatte. A volte la tv lascia spazio alle storie di chi soffre e vuole lanciare un messaggio a chi ascolta e a chi guarda. È il caso di Enrico Motta, il ragazzo di 18 anni che qualche mese fa, dal reparto trapianti dell'ospedale San Matteo di Pavia, scrisse una lettera a Flavio Insinna. Il conduttore non lasciò cadere quel messaggio nel vuoto ma lo ha letto in tv scegliendo di coninvolgere il pubblico. "Sono sicuro che se fossi qui alla sezione trapianti del San Matteo potresti allietare le giornate dei tanti bambini che sono qui per curarsi", aveva scritto Rnrico nella lettera inviata ad "Affari Tuoi". Ma Enrico non ce l'ha fatta e ha perso la sua battaglia. La morte è arrivata.

Se l'è portato via come aveva fatto già con suo padre due mesi fa per la stessa malattia. Il ragazzo ha lasciato un vuoto nella sua famiglia e in tutti gli amici che da tempo lo seguivano nella sua lotta contro la malattia. Ormai quel ragazzo per il pubblico del preserale di Rai Uno era diventato un amico da sostenere contro un male che lo ha portato via per sempre.