"Madeleine McCann è viva": la nuova pista sulla banda di pedofili

L'inchiesta di polizia sulla scomparsa della bimba, che ora avrebbe avuto 13 anni, ha ottenuto un finanziamento extra di 95mila sterline per riaprire il caso

Sono trascorsi quasi dieci anni dalla sua misteriosa scomparsa avvenuta a Praia da Luz, in Portogallo, durante una vacanza con i genitori ma gli inquirenti inglesi continuano a indagare sulla sparizione della piccola Madeleine McCann.

Come rivela il tabloid britannico The Sun, infatti, l'inchiesta di polizia sulla scomparsa della bimba, che ora avrebbe avuto 13 anni, ha ottenuto un finanziamento extra di 95mila sterline da parte delle autorità inglesi per fare luce su un nuova pista di indagine: una banda di pedofili trafficanti di bambini in tutta Europa.

Questa nuova ipotesi presuppone che la piccola Madeleine McCann sia ancora viva. Secondo il giornale, la nuova inchiesta nei mesi scorsi ha previsto anche il pedinamento e la sorveglianza dell'ex-moglie e de figli di Raymond Hewlett, il pedofilo sospettato in passato di essere coinvolto nel rapimento e morto nel 2010. I primi accertamenti però non avrebbero notato alcun coinvolgimento dei familiari dell'uomo nella scomparsa della bimba, ma gli inquirenti hanno ipotizzato che gli stessi potessero avere contatti anche involontari con membri della banda di pedofili.

La nuova pista ha però alimentato nuove polemiche in Gran Bretagna perché molte persone pensano si tratti di uno spreco di denaro.