Mail con esca porno per carpire password: arrestato un 25enne

Un giovane di 25 anni inviava mail a sfondo erotico per poter carpire le password e i codici Postepay degli utenti

Computer e Internet

Inviava mail porno che però, per essere aperte, richiedevano di inserire la password della posta elettronica. Era questa la tecnica di un giovane di 25 anni che riusciva ad intrufolarsi nella posta elettronica di alcuni maremmani. Nelle mail c’era un oggetto invitante che però, per essere visionato, aveva bisogno dell’inserimento della password della mail o di qualche altro dato. Tutto questo per carpire i codici delle Poste pay e fare così acquisti on line.

Tre i grossetani (tra i 44 e i 54 anni) che hanno abboccato: nel primo caso con la prepagata di Poste è stato comprato un pc da circa 580 euro, nel secondo caso si è trattato sempre di acquisto di materiale informatico per 600 euro, mentre per il terzo grossetano l’acquisto, sempre con la sua carta, di una consolle per dj sempre di 600 euro circa. Le indagini della Polposta di Grosseto hanno portato alla casa di un uomo di 90 anni residente a Treviso. Ad usare il computer era però il nipote, 25 anni, che aveva all’attivo una serie di truffe di vario genere, sempre on line. Il giovane è stato denunciato per intrusione informatica.