Malasanità, arrestati 9 cardiologi a Modena

L'accusa è di essere responsabili a vario titolo di associazione per delinquere, peculato, corruzione, falso in atto pubblico e truffa ai danni del S.S.N

Il nome dell'operazione condotta dai Nas di Parma la dice tutta: "Camici sporchi". I carabinieri hanno arrestato nove medici cardiologi che hanno svolto o svolgono la propria attività al reparto di Cardiologia del Policlinico di Modena.

Per gli arrestati l'accusa è di essere responsabili a vario titolo di associazione per delinquere, peculato, corruzione, falso in atto pubblico, truffa ai danni del S.S.N., sperimentazioni cliniche senza autorizzazione.

Ma i numeri dell'operazione sono molto più alti. Infatti, le persone indagate nell’ambito dell’inchiesta sono 67, mentre sono dodici le aziende, di cui 6 straniere, per le quali è stato disposto il divieto di contrattare con la Pubblica Amministrazione. Disposta l’interdizione dall’esercizio di attività e professioni nei confronti di 7 persone.

Commenti

franky6464

Ven, 09/11/2012 - 09:22

chissà se tutti e 9 sono meridionali...buh! L'orgoglioso padano commentatore blues188, indagherà e commenterà solo se effettivamente si tratta di terùn. Mai letto un suo post su corruzione e malefatte made in lombardia, però che coerenza!!

cgf

Ven, 09/11/2012 - 09:33

Se ieir hanno assolto il presidente della Regione per...., nonché responsabile del Servizio, saranno assolti anche quei medici. CMQ a Baggiovara tutto ok? più che cardiologia, già alle sei di mattina, sembra di essere al 'mercato'.

cgf

Ven, 09/11/2012 - 09:43

Se ieri hanno assolto il presidente della Regione per...., il quale è anche responsabile del Servizio Sanitario, basta che abbiano la tesserina e saranno assolti anche quei medici. Neanche durante il ventennio la tesserina fu così potente, se poi certuni su certi affari cominciassero a parlare probabilmente non si insabbierebbe tutto con uno scandalo sessuale per coprire tutto, così si dice in giro!! pare che sia in atto una battaglia che si protae da tempo per avere qualche letto in meno tagliato e dei fondi in più. di persona ho potuto constatare almeno l'impressione di maggiore serietà visto che nell'altra cardiologia dell'altro ospedale, già al cambio turno della mattina, sembra di essere al 'mercato'. CIAO!! COME STAI? poi chiaccheratina davanti alle stanze dei degenti oppure MARIAAAAAAAAAA mi porti... da una parte all'altra del corridoio...

antiquark

Ven, 09/11/2012 - 09:48

ma che bella sanità che abbiamo!

xgerico

Ven, 09/11/2012 - 10:21

Hai capito perchè quando le "case" invitano i medici a convegni informativi, gli stessi, li fanno a Taormina e/o a Pugnochiuso invitanto anche le loro mogli.

eovero

Ven, 09/11/2012 - 11:15

xfranky. il fatto è che indagano solo al nord...per il meridione i finanzieri non si muovono, nemmeno i magistrati, ma se si muove "striscia la notizia" trova di tutto e di più....

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Ven, 09/11/2012 - 11:24

Basta dire...Sanita' italiana ed e' gia' tutto detto.

Ritratto di Manieri

Manieri

Ven, 09/11/2012 - 11:24

Questi sono quelli che rubano. Peggio di loro sono quelli che uccidono applicando alla lettera i protocolli, per non poter essere poi accusati di nulla.

gibuizza

Ven, 09/11/2012 - 12:24

Ma cosa si capisce dall'articolo?

antonio54

Ven, 09/11/2012 - 12:32

Questa società è corrotta fino all'ultima cellula STAMINALE. Non si salva nessuno, è uno schifo. Lucrare sulla saluta degli ammalati, è doppiamente schifoso. Queste persone se risultano colpevoli, meritano l'ergastolo.

Ritratto di stufo

stufo

Ven, 09/11/2012 - 12:58

Manieri, meglio ladri che assassini con la licenza di uccidere. Condivido al centopercento.

Duka

Ven, 09/11/2012 - 14:29

Occorre altro per certificare che la sanità pubblica è marcia? E' il covo delle corruzioni, il rifugio dei laureati al pressapoco ma figli di...,Provi sig. ministro a fare un sondaggio per verificare quanti medici farlocchi sono stati assunti da ASL e Ospedali negli ultimi 10 anni. Ci provi ne scoprirà delle belle. Oh ! ben inteso tutto ciò avveniva anche durante il ministero Bindi; all'epoca sua datrice di lavoro.

Ritratto di Svevus

Svevus

Ven, 09/11/2012 - 14:30

A Modena i camici bianchi vanno per le scuole ad insegnare ai bambini come donare gli organi ( pre-requisito : tragico incidente seguito da macellazione-espianto da vivi ) e a giocare a Trapiantopoli ( sic ! ) per abituarsi all' idea della morte. Non sarebbe meglio insegnare ai bambini la prevenzione degli incidenti come attraversare la strada o indossare casco e giubotto giallo rifrangente ?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 09/11/2012 - 14:31

Il tempo? 13 anni fa. Il luogo? Un congresso di cardiologia. Rimasi, in allora, colpito dal fatto che, pur essendo la maggior parte dei congressisti convenuti di nazionalità italiana, la relatrice di una particolare sessione facesse riferimento non già alla malattia coronarica, bensì alla "coronary artery disease". Parlando, poi, del pronto soccorso dell'ospedale in cui esercitava in qualità di stimato primario, citava la terminologia, molto "trendy", di "Emergency room". Questo linguaggio esterofilo mi fece non poco dubitare della modestia, nonchè serietà professionale, della Collega. Che, per la verità, all'epoca, non menzionò mai l'aggettivo "Choosy". Divenuto grottescamente famoso in seguito. Immaginate quale è stata la mia sorpresa nel trovarla, oggi, nel registro degli indagati del policlinico Modenese.

Sacchi

Ven, 09/11/2012 - 18:54

Ragazzi, tutto questo va contestualizzato nelle lotte fortissime che ci sono tra Policlinico (universitario) e Baggiovara dell'Ausl. Facendo cosi i Cardiologi del Policlinico sono messi fuori gioco dalle assegnazioni e riorganizzazioni della sanità emiliana che si devono decidere proprio in questi mesi. A me sa proprio di una inchiesta ad orologeria, sento molta puzza di bruciato...

tiro

Sab, 10/11/2012 - 09:10

Da tanto tempo sostengo della totale disattenzione da parte degli organi preposti alla vigilanza e controllo delle attività pubbliche e della loro regolare condotta, non fosse altro nel rispetto delle istituzioni. Da tanto tempo sostengo che quest’ossessionata mania di persecuzione nei confronti di un solo bersaglio, (Berlusconi), sta legittimando, in maniera latente, nelle amministrazioni pubbliche un’interminabile sequela di corruzioni, cattiva condotta professionale e grandi operazioni di frodi nei confronti dello Stato e di conseguenza dei tanti cittadini onesti. Sinceramente noi cittadini siamo stanchi di questa ipocrita litania recitata ossessivamente da esimi esponenti di molte procure. È giunto il momento che ognuno di questi eminenti riprenda le proprie attività nel rispetto del ruolo conferitogli, senza farsi trasportare troppo dalle lusinghe per le proprie boriose e partigiane ideologie misere comuniste.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Sab, 10/11/2012 - 11:42

ora parlo di cose serie . memphis 35 , lei è un medico , è ancora giovane credo , ma quando ero bambina io , come facevano i medici a testare le nuove medicine ? sui pazienti , lo sapevamo tutti e si sapeva anche chi erano questi ammalati . ora le dico che sto testando una cura per l'osteoporosi avanzata , nel senso che questo medicamento dovrebbe fermare il dissolvimento delle ossa e della spina dorsale . costa una barbarie , ma lo pagano le società preposte , io ed altre signore e signori , testiamo , e fra due anni , sapremo se non moriamo prima , se il nostro sacrificio servirà per le generazioni future . quindi secondo me , inutile far scattare manette inutili . e far vergognare il corpo medico . mi risponda se crede.

haconby

Dom, 11/11/2012 - 21:31

Le parole di Memphis 35 sono drammaticamente vere.Anche io in quegli anni lì, circa 10-12 anni fa, ho partecipato a uno di questi congressi carrozzoni Fiera delle Vanità e c'era lei, di cui piu' tardi leggevo che aveva scelto di non avere figli per fare carriera. Tante di noi ci riescono benissimo a fare il medico e la mamma, certo si resta a oscuri livelli, in centri non di eccellenza, non si pubblica nulla, ci si dedica a fare "buona medicina", ma non si perde il piacere la mattina di guardarsi allo specchio senza vergognarsi. Che tristezza...

Ritratto di www.antipredazione.org

www.antipredazi...

Mar, 13/11/2012 - 13:28

Ben vengano le indagini della magistratura sul caso di Modena, 68 medici-cardiologi indagati per associazione a delinquere, per via delle sperimentazioni coatte su pazienti inconsapevoli a fini di lucro. Prima c'era stato il caso Sandoz, 67 medici tra pediatri ed endocrinologi, indagati per aver prescritto farmaci ormonali in sovradosaggio, e la lista potrebbe continuare. Basti sapere chi si è aperto il 9 novembre alla Corte d'Assise di Torino il processo contro il primario di cardiochirurgia, un assistente e l'anestesista dell'ospedale Molinette, che avrebbero trapiantato un cuore in una paziente per coprire un loro errore in un precedente intervento. La paziente è morta (Corriere del Ticino 9.11.2012). In questa realtà di crimine diffuso come è possibile accettare che dei medici si sostituiscano a Dio e sulla base di protocolli ascientifici di Stato dichiarino la “morte cerebrale” autoritaria su un corpo vivo a cuore battente e sangue circolante? Come non vedere che questi sono crimini contro l'umanità. Nerina Negrello antipredazione.org