Malata di cancro aspetta tac: ​l'appuntamento solo nel 2017

Sottoposta a intervento contro il cancro, avrebbe dovuto aspettare oltre un anno e mezzo. Si è rivolta al tribunale

Un'attesa troppo lunga per una paziente malata di tumore con in mano una prescrizione del medico di famiglia in cui si chiedeva di effettuare una Tac con priorità, e cioè entro 3 giorni. Così l'appuntamento viene fissato nel 2017.

E' avvenuto a Lecce, dove la donna si è rivolta al Tribunale dei diritti del malato raccontando la propria storia, spiega il coordinatore provinciale di Cittadinanzattiva, Gianfranco Andreano: "Questa signora - racconta Andreano, al quale sono arrivate anche altre segnalazioni simili - aveva urgenza e doveva eseguire l'esame diagnostico entro 3 giorni, come segnalato sulla ricetta rossa del suo medico di famiglia. L'appuntamento all'ospedale Vito Fazzi di Lecce è stato fissato fra un anno e mezzo. Il Tdm si è mosso per risolvere questo caso singolo, ma al di là di questo occorre lavorare affinché non accada ad altri". "Non nego però -prosegue Andreano-che è molto difficile riuscire ad accorciare le liste di attesa: c'è una serie di problemi veramente seri, in primis quello economico, che non permette concretamente di smaltire le richieste".

"Il personale scarseggia - continua - c'è il problema del turn-over e degli straordinari. Le macchine per la Tac lavorano 6 ore al giorno, se non di meno. In qualsiasi impresa sanitaria privata vengono sfruttate molto di più, nelle Asl questo non si riesce a fare. L'organizzazione è ardua e rende impossibile una risoluzione del problema, anche con i codici di priorità assegnati ai pazienti dai medici di famiglia. E siamo preoccupati per il nuovo piano ospedaliero: potrà essere un buon piano, ma prima ci deve essere la garanzia che gli ospedali diano la sicurezza del percorso per le acuzie. E tutti gli altri, i malati cronici, che non hanno bisogno del ricovero, devono essere accolti sul territorio, che a oggi non è organizzato".

Annunci
Commenti

agosvac

Dom, 06/03/2016 - 14:11

Evviva la sanità italiana, evviva il ministro lorenzin, evviva renzi!!!!!! Ma prima se ne vanno a vita privata, meglio è!!!!!

Ritratto di ..gufidiTag£ia..

..gufidiTag£ia..

Dom, 06/03/2016 - 14:54

FARABUTTI

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Dom, 06/03/2016 - 14:59

Malata di cancro aspetta tac: ​l'appuntamento solo nel 2017. Se invece vai a pagamento nel privato , la facciamo domani. Guardate Bananas questo è il nostro modello di sanità.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 06/03/2016 - 15:23

E secondo Te di chi è la colpa BIROCCIO???? Dei BANANAS o DEI COCOMERIOTAS, chi è o chi è stato fino a IERI il Governatore della Puglia???? Chi è il ministro della Sanita??? Poi pero in Lombardia arrestano un Leghista che (non so ancora se ci faceva la cresta) ma ai vecchi e non solo Lombardi, perche vengono anche da altre regioni, facevano le DENTIERE in una settimana almeno. Mentre dove le TAC "lavorano" si e NO 6 ore al giorno NON ARRESTANO NESSUNOOO!!!NEEE!! Se vedum.

cgf

Dom, 06/03/2016 - 15:24

devono lasciare i macchinari a disposizione del pronto soccorso e dei degenti... come se già sapessero in anticipo di mesi a che ora arriva un'ambulanza e/o quel ricovero avrà bisogno dell'esame, perché è così che funziona non è solo il lato economico, anzi, sebbene i tecnici lavorino molto meno, all'asl costa di più che nel privato, lascio immaginare perché.

elalca

Dom, 06/03/2016 - 15:33

biroccio: e smettila di sfondare le palle con le tue minchiate

giosafat

Dom, 06/03/2016 - 15:35

@marino.birocco.cetriolo....ti stupisco con un effetto speciale: è proprio il modello di sanità voluto, imposto, straobbligato cui sta portando il Friuli una delle tue adorate dee, tale Serracchiani, sulla pelle e contro la volontà di tutti. Dietro la lavagna...

gluca72

Dom, 06/03/2016 - 18:25

Vogliono tenere aperti gli ospedali senza medici e senza infermieri, la sanità italiana si sta sfasciando. La Lorenzin è un incompetente .E in parlamento si preoccupano che Vendola avendo speso 150.000 euro abbia il suo desiderato figlio.

Norbertino

Dom, 06/03/2016 - 18:32

La sanità gratuita esiste ormai solo sulla carta, così come la previdenza sociale e tanti altri servizi fondamentali smantellati più o meno sfacciatamente negli ultimi anni.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 06/03/2016 - 18:42

Intanto la procura di Monza dopo aver sentito per 8 ore in carcere il RIZZI, ha deciso la restituzione dei 1900€urii e dei 5.000 Frs trovati in casa sua perche NON provenienti da TANGENTI!!! Se vedum.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 06/03/2016 - 18:51

RIPROVO!! E intanto gli inquirenti della procura di Monza, dopo aver interrogato in cella per 8 ore il Rizzi, hanno deciso di restituirgli i 1900€urrii ed i 5.000 FrS sequestrati in casa sua, in quanto ha potuto dimostrare che non provenivano da TANGENTI!!! Se vedum.