Maledizione Gent-Wevelgem. Un'altro ciclista belga morto

Un'altra morte per il ciclismo belga. L'atleta Daan Myngheer è morto per un attacco al cuore. È il secondo ciclista che ha preso parte alla Gent-Wevelgem a perdere la vita dopo la gara

Secondo lutto in due giorni per il ciclismo belga. Il team Roubaix Lille Metropole ha annunciato che il corridore Daan Myngheer è morto ieri in ospedale in Corsica dopo un attacco di cuore. La morte del 22enne atleta segue quella del collega e connazionale Antoine Demoitie, investito da una moto in seguito ad una caduta durante la classica Gent-Wevelgem di domenica nel nord della Francia. Myngheer è stato colpito sabato da arresto cardiaco, dopo la tappa di apertura del Criterium International a Porto-Vecchio, in Corsica, ed è stato trasportato in ospedale ad Ajaccio, capitale dell'isola francese. "Ha perso la sua ultima gara dopo aver lottato come un grande campione", si legge in una nota sul sito web del team.

Intanto il team di Demoitie, il Wanty-Groupe Gobert, non prenderà parte alla Tre giorni di La Panne, corsa a tappe che si svolge nelle Fiandre in preparazione delle classiche del nord. "La Panne è arrivata troppo presto - ha dichiarato in un comunicato Roy Jans, corridore del club - Non abbiamo la testa sulla corsa, abbiamo bisogno di tempo per realizzare e digerire questa notizia".

Commenti

linoalo1

Mar, 29/03/2016 - 10:39

Ma a cosa servono le Gare Ciclistiche???Chi mi sa rispondere con un po' di logica????Se venissero,finalmente,eliminate,che danno si produrrebbe!Io vedo solo benefici per tutti!!!!

Marzio00

Mar, 29/03/2016 - 11:10

@linolao1: se iniziassero dal calcio sa quanti soldi pubblici risparmieremmo?