Il maltempo flagella il Paese

Allagamenti a Pescara e a Taranto. Situazione critica in Campania. Un bus rischia di precipitare da un ponto nel Barese. A Crotone, peschereccio di migranti alla deriva

Il maltempo flagella il Paese. Un treno della linea Potenza centrale-Foggia ieri sera è deragliato, vicino a Cervaro, nel Foggiano. Al momento dell’incidente, a bordo del convoglio viaggiavano solo due persone, oltre al capotreno e al macchinista. Due dei quattro presenti a bordo sono stati ricoverati in codice rosso all’ospedale di Foggia.

Una vittima a Pescara

L’allarme per emergenza maltempo a Pescara sud e nel quartiere di Villaggio Alcyone - dove si stanno evacuando 1.500 persone - è stato lanciato anche attraverso il suono delle campane della chiesa parrocchiale. Il mare grosso ha provocato intanto una violenta mareggiata. Allarme anche per il fiume Pescara e per una possibile esondazione. Centinaia di interventi tra Napoli e provincia, per il maltempo e soprattutto per il forte vento. Secondo quanto confermano i vigili del fuoco e la polizia stradale, una persona è rimasta lievemente ferita alla testa, nel quartiere di Scampia, lungo viale della Resistenza, forse da un pezzo di cornicione. A Pescara si registra una vittima. Anna Maria Mancini è morta intrappolata nella sua auto nel sottopassaggio allagato alle porte di Pescara a causa delle piogge di stanotte. La donna era originaria di S.Teresa di Spoltore (Pescara) e aveva 57 anni.

Un barcone alla deriva

Situazione complicata per un centinaio di immigrati diretti nel nostro Paese. Infatti, il barcone su cui viaggiano i migranti è ancora alla deriva, a circa 70 miglia a sud-est di Crotone. Tra questi ci sono donne e bambini. I migranti sarebbero molto provati per la difficile traversata, ma le loro condizioni generali sarebbero soddisfacenti. Nella zona le condizioni meteorologiche sono ancora pessime, con mare forza 7-8 e vento molto forte. Alla fine, tutti i 121 migranti sonon stati tratti in salvo.

Bus sospeso sul ponte

A Polignano a Mare, in provincia di Bari, si è invece sfiorata la tragedia. L’autista di un bus, con a bordo numerosi turisti, ha perso il controllo del mezzo mentre attraversava il ponte di Lama Monachile, nel centro della cittadina e ha sfondato le barriere laterali, rimanendo sospeso nel vuoto con la parte finale del pullman. Per i passeggeri solo tanta paura ma nessun ferito.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 02/12/2013 - 13:37

siete proprio mal presi altro che bel paese io qui ho il sole ieri oggi e domani.

Mario-64

Lun, 02/12/2013 - 14:15

La donna di Pescara e' entrata in un sottopasso chiuso ,transennato perche' allagato. Adesso diamo la colpa alle istituzioni,mi raccomando.

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 02/12/2013 - 15:20

L'articolo non lo precisa ed allora c'era qualche segnale / sbarramento per segnalare il pericolo?

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 02/12/2013 - 19:07

Si, la signora preoccupata per gli anziani genitori che abitano a San Giovanni Teatino - fraz. Sambuceto, ha incoscientemente forzato comunque il passaggio con segnale di pericolo attaccato ad una transenna e si è ritrovata all'improvviso sommersa da circa tre metri d'acqua. Lo so perché vivo a Pescara ed i notiziari locali hanno ripetuto più volte la brutta notizia.

laura

Lun, 02/12/2013 - 19:17

Un pescatore e' morto travolto dalle onde, in Calabria. Per lui non c'erano tutte le fregate, la marina militare gli elicotteri. Era solo un Italiano, non un perfetto sconosciuto che tentava di entrare clandestinamente in Italia. Mi raccomando preoccupiamoci sempre di più' dei clandestini invasori e freghiamocene degli Italiani sfollati per le alluvioni. PAGLIACCI!!!