Maltempo, tre perturbazioni nel weekend

Anche nei prossimi giorni il nostro Paese verrà a trovarsi sulla traiettoria di alcune perturbazioni in arrivo da Ovest

Anche nei prossimi giorni il nostro Paese verrà a trovarsi sulla traiettoria di alcune perturbazioni in arrivo da Ovest le quali, trasportate dalle veloci correnti occidentali, si avvicenderanno con rapidità sul Mediterraneo e sull'Italia. Di conseguenza - affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo - anche il fine settimana sarà caratterizzato da tempo in generale nuvoloso e a tratti anche piovoso, con nuove nevicate sulle zone alpine. La neve però si terrà lontana dalle montagne del Centrosud: il maltempo infatti avrà un sapore più autunnale che invernale, perché il nocciolo più freddo delle perturbazioni in transito sfilerà al di là delle Alpi, mentre sulle Italia affluiranno correnti relativamente tiepide che, specie nelle regioni meridionali e centrali, spingeranno le temperature di qualche grado al di sopra delle medie stagionali.

Oggi giornata variabile, con un po' di piogge e locali schiarite al Nord e al Centronord soprattutto al mattino. La perturbazione di oggi si allontanerà verso i Balcani favorendo ancora un pò di instabilità solo all'estremo Sud, le precipitazioni saranno più insistenti e intense sulla Calabria tirrenica. Intanto una nuova perturbazione, la settima del mese, raggiungerà il versante occidentale accompagnata da piogge sparse tra estremo Levante ligure e alta Toscana, ma con qualche sporadico fenomeno anche tra Umbria e Lazio; poi, a fine giornata, qualche pioggia risalirà verso l'Emilia Romagna e l'alto Adriatico. In serata qualche pioggia anche in Campania e basso Lazio. Da segnalare nevicate intermittenti sulle Alpi occidentali intorno agli 800 metri. Temperature in rialzo al Nord. Ventoso al Centrosud e Mar Ligure con i mari mossi o molto mossi. Domani nuvole su gran parte d'Italia, con schiarite solo sul versante Adriatico.

Nella notte una nuova perturbazione, l'ottava del mese si avvicinerà al Nordovest portando precipitazioni in Piemonte, nevose anche a quote basse (500-600m). Già in mattinata i fenomeni saranno in attenuazione sulla Pianura piemontese, mentre piogge sparse interesseranno gran parte del resto del Nord e la Toscana. Piogge isolate anche su Lazio, Campania, Isole e Nordovest della Calabria. Nevicate su Alpi e Prealpi sopra 700 metri e sull'Appennino settentrionale al di sopra di 1200-1400 metri. Dal pomeriggio si attenuano le piogge sulla Val Padana, ancora nevicate sulle Alpi centro-orientali, piogge e rovesci sparsi sulle regioni tirreniche della Penisola, più intense lungo l'Appennino, su basso Lazio e Campania. La sera insistono le piogge e i rovesci specialmente su Lazio centro-meridionale e Campagna; piogge in attenuazione anche al Nordest e qualche rovescio nell'ovest della Sicilia. Temperature in aumento specialmente al Centrosud, per effetto di intensi venti meridionali. Inizio settimana ancora molto variabile a cause dell'approfondimento di una depressione atlantica verso il Mediterraneo occidentale. Il clima sarà invernale al Nord, il Sud invece subirà un aumento delle temperature con valori quasi primaverili. La giornata di lunedì una perturbazione porterà delle precipitazioni principalmente al Centro e sulla Sardegna estendendosi dalla sera verso il Nordest. Martedì probabile ritorno delle precipitazioni sulle regioni di Nordovest, mentre il Centrosud sarà caratterizzato da temperature di molto al di sopra della norma. Da metà settimana probabile fase di tempo meno perturbato, grazie all'attenuazione delle correnti atlantiche occidentali.