La mamma partorisce sull'aereo e chiama il bimbo come la compagnia

L'aiuto dello staff e di alcuni medici che erano a bordo hanno fatto andare tutto per il verso giusto

Non se lo dimenticherà mai il parto di suo figlio. Non solo perché un momento del genere difficilmente lo si scorda, ma anche perché di certo non si aspettava di terminare la sua gravidanza in volo da Singapore alla Birmania e di dover dare alla luce il suo pargolo su un aereo di linea.

È successo a una donna. Saw Ler Htu, che è riuscita a partorire grazie all'aiuto prestato dal personale di bordo e da tre medici che si trovavanosu quell'aereo. La sua gratitudine ha deciso di esprimerla in un modo piuttosto particolare. Al figlio ha dato il nome della compagnia con cui stava volando. Si chiamerà Saw JetStar.

Sui social network l'annuncio della compagnia aerea, che ha ringraziato sentitamente i suoi dipendenti. per avere garantito la sicurezza "del nostro passeggero più giovane che abbia mai viaggiato a bordo".

Commenti

Fjr

Gio, 28/04/2016 - 16:44

Se è uscito veloce e facile lo può chiamare anche easyjet

canaletto

Gio, 28/04/2016 - 16:45

DEMENZIALITA INCOMBE!!!!! POVERO BIMBO O BIMBA. UNA VOLTA ERA VIETATO PRENDERE L'AEREO A DONNE INCINTE DI X MESI. TUTTO CAMBIA ALLA ROVESCIA. CHISSA' SE AVREMO MR O MISS ALITALIA O ETHIAD OR SINGAPORE!!!!! VIEN DA RIDERE

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 28/04/2016 - 23:33

ma non sono capaci di stare ferme nemmeno se sono incinte vicine al parto. Ma caspita!

cgf

Gio, 28/04/2016 - 23:58

dopo DUE volte che un assistente di volo ha chiesto a DUE passeggere in quale settimana si trovano, la prima nel 2012 e 2015 la seconda, ed entrambe NON erano incinte ed hanno fatto una scenata esagerata, che caso, entrambe neozelandesi, probabilmente ora gli assistenti di volo ora ci pensano un poco prima di chiedere )