La mamma di Stasi: "Il vero killer è libero"

Non si arrende la mamma di Alberto Stasi e chiede a chi sa qualcosa di fare il nome del vero assassino di Chiara Poggi

Non si arrende la mamma di Alberto Stasi e chiede a chi sa qualcosa di fare il nome del vero assassino di Chiara Poggi. Elisabetta Ligabò non accetta la condanna del figlio e così sul settimanale Giallo lancia un appello: "Mio figlio Alberto è in carcere da otto mesi. E se lo meritasse, credetemi, lo sopporterei. Ma io sono certa che lui è innocente e sono anche certa che qualcuno sa la verità ma non la dice. Per questo ho deciso di rompere il silenzio di questi lunghi anni e di rivolgermi direttamente a chi sta custodendo questo terribile segreto: parlate, vi prego”. E ancora: "Mio figlio è in carcere e io non ci dormo la notte, perché so che qualcuno sa la verità ma non la dice. La mia non è una speranza: Garlasco (Pavia) è una certezza. Quindi mi rivolgo direttamente a voi, che sapete chi ha tolto la vita a Chiara. Io vi prego: so che avete paura, lo capisco, ma mettetevi una mano sulla coscienza. Alberto ha 33 anni ed è in prigione. Non vi chiedo di mettere a rischio la vostra vita. Non pretendo che siate coraggiosi: ci sono molti modi anonimi per farmi arrivare informazioni e notizie. Per questo voglio darvi una mail e un numero di telefono. La mail è aiutiamoalberto@yahoo.com, il numero è 333.2537691. Scrivetemi, chiamatemi. Non voglio sapere chi siete, voglio solo sapere quello che avete visto. Stando zitti non fate un torto solo a Chiara, che merita giustizia, ma distruggete un’altra persona, mio figlio, che non è ancora morto, ma che non ha più una vita". Poi parla del rapporto tra il figlio e Chiara: "Nemmeno i giudici sono riusciti a dire per quale motivo mio figlio avrebbe ucciso Chiara. Lui la chiamava “amorino”, stavano per andare qualche giorno in vacanza assieme, la sera prima avevano mangiato la pizza, erano giorni felici, lei lo incoraggiava, lui stava per laurearsi, aveva il futuro a portata di mano e nessun motivo per giocarsi la vita. E poi io lo conosco da trent’anni, mio figlio: un assassino dagli occhi di ghiaccio? Ma per carità. Se lo pensassi, se avessi anche solo un minimo dubbio, ve lo giuro, lo amerei lo stesso e allo stesso modo e non lo abbandonerei mai e poi mai, ma lo guarderei scontare la sua pena, in silenzio, perché sarebbe giusto così".

Commenti

Cheyenne

Mar, 16/08/2016 - 11:09

stasi è stato condannato senza prove come si usa in questo paese dove la giustizia è una barzelletta. Si doveva avere un colpevole e il primo fesso che passava è stato condannato

puntopresa10

Mar, 16/08/2016 - 11:52

Cara signora,le assassine di Chiara sono da ricercare nella parentela dei Poggi.

agosvac

Mar, 16/08/2016 - 12:41

A me questa condanna "assoluta" della Cassazione dopo due assoluzioni e senza che fossero state presentate altre prove tranne quelle già esistenti e del tutto insufficienti, ha meravigliato moltissimo. E' come se si fosse voluto dare un colpo di spugna in una vicenda piena di dubbi. Non si è mai indagato nell'ambito familiare, non si è mai indagato nell'ambito delle amicizie milanesi di Chiara che passava molto tempo, appunto, a Milano. Si è trovato l'assassino perfetto, il fidanzato, ed essendo stato assolto due volte, ci ha pensato la Cassazione a mettere le cose a posto.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 16/08/2016 - 13:10

Mettere in carcere gli innocenti è un modo come un altro per pretendere un aumento di stipendio.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mar, 16/08/2016 - 13:12

Invece io penso che è stato lui. Meno male che non sono un magistrato.

puntopresa10

Mar, 16/08/2016 - 14:56

Caro faustopaolo,sei come pilato,se hai seguito la vicenda,dammi delle motivazioni.

linoalo1

Mar, 16/08/2016 - 15:23

Qualsiasi Buona Madre,difenderebbe il proprio figlio fino alla morte,se necessario!!!Come,del resto,qualsiasi Buona Madre,non ammrtterebbe mai che il Proprio Figlio sia un Delinquente,anche contro l'Evidenza dei fatti!!!

superdinh

Mar, 16/08/2016 - 17:06

Un altro caso Bossetti??

Giorgio Rubiu

Mar, 16/08/2016 - 17:29

# puntopresa 10 - Cosa le fa pensare che il delitto sia maturato all'interno della famiglia Poggi? Perché "le assassine" e non l'assassino? Ha qualche prova o sospetto specifico per sostenere questa tesi o spara a casaccio sperando di colpire il bersaglio? Non so se Stasi sia colpevole o innocente. Si tratta certamente di un caso controverso ma con molte "prove" contro Stasi e nessuna "prova" contro qualcun altro che possa essere sospettato ed abbia avuto un movente.

Ritratto di RubinRomario

RubinRomario

Mar, 16/08/2016 - 18:36

...AZZZZO !!! É giá evaso il tuo bravo figliolo?

Ritratto di RubinRomario

RubinRomario

Mar, 16/08/2016 - 18:38

CHEYENNE ... "il primo fesso" no. Che "passava di la" neanche. Quá a fare la figura del pirla sei solo tu. Ma vai al mare piuttosto. Io giá ci sono stato, grazie lo stesso.