Manca il lavoro o i lavoratori?

Smettiamola di coccolare e giustificare a priori questi giovani disoccupati, vittime della società cattiva e cinica

La mancanza di lavoro è certamente un dramma di non facile soluzione, soprattutto se il governo - come sta facendo Di Maio - fa di tutto per complicare la vita a chi dovrebbe offrirlo, cioè agli imprenditori grandi e piccoli. Ma non facciamo gli ipocriti: nessuna riforma può creare un nuovo posto di lavoro, al massimo può ostacolarlo o agevolarlo. Il lavoro nasce da un libero incrocio tra domanda e offerta, qualsiasi siano le condizioni. In tempi di crisi, come quello che da anni stiamo vivendo, l'offerta è certamente bassa, ma se Dio vuole non è a zero. Di lavoro ce n'è più di quanto si immagini, è che spesso mancano i lavoratori. Può sembrare un paradosso ma è la realtà.

Negli scorsi giorni un noto e bravo imprenditore del Nord mi ha raccontato scoraggiato la sua odissea per mantenere gli organici a regime, sia quantitativo che qualitativo. Ha un'azienda che si occupa della catena del freddo e rifornisce importanti supermercati, un ciclo continuo molto delicato. Mi ha detto che molti giovani rifiutano l'impiego (stipendio attorno ai 1.500 euro) o lo abbandonano subito quando scoprono che devono turnare anche di notte e nei giorni festivi. E poche settimane fa ho partecipato a una trasmissione in cui degli albergatori e ristoratori della costa amalfitana lamentavano la difficoltà a trovare personale per la stagione. Interpellato mentre era in piazza a bighellonare e lamentarsi, un ragazzo del posto disoccupato ha spiegato: «Io non mi faccio il mazzo per soli 1.300 euro, meglio stare a casa».

Ora mi chiedo: quale riforma, quale legge può convincere quei giovani ad andare a lavorare come fecero in condizioni ben peggiori i loro padri e i loro nonni? Come si fa a spiegare loro che nel lavoro non è importante la porta d'ingresso, ma percorrere con sacrificio e impegno il corridoio che ti può portare ad alloggi più comodi e piacevoli? Qui non manca solo il governo, che pensa di venire incontro a questi disgraziati con un bel reddito di cittadinanza che li renderà ancora più fannulloni. Qui sono mancate le scuole, è mancata la famiglia (penso alla mia, che pure non era in povertà, e che dai quattordici anni in poi ogni estate mi spediva a lavorare, così oggi posso vantare di avere fatto il benzinaio, il fattorino e il mozzo sui battelli del lago di Como).

Smettiamola quindi di coccolare e giustificare a priori questi giovani disoccupati, vittime della società cattiva e cinica. Non sempre, ma il più delle volte non manca il lavoro, mancano i lavoratori.

Commenti

gioet

Sab, 07/07/2018 - 15:47

Quando lo disse Monti tutte critiche,oggi se ne e' accorto pure sallusti

flip

Sab, 07/07/2018 - 16:06

manca senz'altro il lavoro! Gran parte di quello attuale è robotizzato o informatizzato. costa poco,niente sindacati (per fortuna) e lavorano 24h su 24. Viva il progresso!

Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Sab, 07/07/2018 - 16:16

Manca il lavoro a tempo indeterminato, senza sicurezza economica, viene meno la possibilità di avere un prestito per acquistare un auto o la casa, i mobili, per crearsi una famiglia... non parlo di diritto al lavoro a prescindere ma di trovare un lavoro retribuito che permetta di crearsi un futuro.

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Sab, 07/07/2018 - 16:18

Ma quali disoccupati?Questi lavorano tutti a nero e hanno votato i 5$ solo per sgraffignarsi ANCHE 2 anni di reddito di fancazzaggine;basterebbe leggere le vicende riguardanti la donna delle pulizie della compagna di Fico,per capire il livello di malafede di questi balordi. Speriamo si torni al piu' presto al voto,in ogni caso,se la Lega dovesse mai votare questo abomino,penso proprio che perdera' almeno la meta' dei suoi voti.

aredo

Sab, 07/07/2018 - 16:24

Tutto il problema sorge proprio da questi ricchi finti imprenditori e manager '68ini che pensano solo a sfruttare e rubare. Non siamo dopo la seconda guerra mondiale. Il sacrificio e le condizioni dell'epoca sono solo frasi trite e ritrite e non contano nulla nell'economia attuale e la situazione attuale, altrimenti si fa lo stesso giochetto dei partigiani comunisti che da 80 anni ripetono vaccate per tirare acqua al proprio mulino. Ora... se i giovani non vengono istruiti e preparati al lavoro di chi è la colpa? Dei giovani stessi? Se gli imprenditori fanno annunci di lavoro da 1 giorno, 3 giorni, 1 settimana, 1 mese , 3 mese, 1 anno (sempre più rari) e comunque praticamente sempre serve pure la raccomandazione ... la colpa è dei giovani?

aredo

Sab, 07/07/2018 - 16:25

Un governo di centro-destra o destra vero (e non presunto ma di estrema sinistra centri sociali quale è Lega+5Stelle che solo la sinistra medesima blatera essere di destra per continuare a rubar voti degli elettori fessi di centro-destra che ci credono) abbatterebbe le tasse, imporrebbe regole nella maniera corretta, favorirebbe ai giovani la possibilità di aprire attività in proprio. In un paese in cui con la sola P.IVA e figurarsi aprire una società di qualsiasi tipo ogni soldo fatturato viene tassato al 60% con punte oltre il 70% .. in cui questo infame Stato dittatoriale della sinistra si succhia tutto .. ma di cosa si parla?

Ritratto di ettocima

ettocima

Sab, 07/07/2018 - 16:25

Sallusti, ma di che diavolo parli. Già allineato con il nuovo corso di Tajani, del PPE e della commissione europea?

aredo

Sab, 07/07/2018 - 16:25

Certo anche gli imprenditori per questa tassazione sono vittime MA non è giustificabile assumere per finta le persone e sfruttarle con la scusa delle tasse alte. Invece di far finta di assumere 2, 5 , 10 , 1000 persone che vengono mandate via in pochi mesi e sostituite da altre .. un vero imprenditore ne assume il minimo sopportabile al livello finanziario e le forma perchè diventino i migliori nel settore. Così dovrebbe essere.

Rikiy1967

Sab, 07/07/2018 - 16:37

Che si cominci a pagare il giusto senza fare ipocrisia

Gianni11

Sab, 07/07/2018 - 16:45

Con il tempo, quando finiscono i soldi dei genitori, questo problema della pigrizia e indolenza di certi giovani si aggiusta da solo. La fame aggiusta le attitudini. Nel frattempo l'invasione di extra comunitari E COMUNITARI non aiuta. Levano lavoro a giovani italiani che altrimenti, anche a malavoglia, lo farebbero. Invece l'impiego va', a stipendio ridotto e al nero, a rumeni e altri.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Sab, 07/07/2018 - 16:46

Manca l'interesse a fare impresa in italia. Solo l'impresa può fare assunzioni sane. Fintanto che l'impresa non troverà in italia un ambiente favorevole, ci saranno disoccupazione, delocalizzazione, impoverimento, e partiti che sproloquiano su programmi di spesa pubblica semplicemente delinquenziali , criminogeni , inefficaci e miserabili.

rino biricchino

Sab, 07/07/2018 - 16:47

Concordo con lei sta volta! Ma non sarà certo con le politiche liberiste che si rafforza il senso dello stato, della società, della scuola,e quindi del dovere!

maria angela gobbi

Sab, 07/07/2018 - 16:53

la scuola,bene o male c'è,i genitori spesso mancano non come presenze fisiche,ma come educatori;tutti i casi di maestre manesche ecc.sono spesso conseguenza di bambini "insopportabili",maleducati,incapaci di ascoltare ecc.Non ho molti amici con figli in cerca di lavoro,ma qualcuno, e qualche parente sì,e i figli che hanno "studiato" e sono volonterosi il lavoro,l'impiego lo hanno trovato,accettando all'inizio compensi non favolosi,ma arrivando poi a raggiungere un impiego più che buono.

Antonio Chichierchia

Sab, 07/07/2018 - 17:04

Caro Sallusti,da te non me lo aspettavo.. criminalizzare i giovani..Se non sbaglio quei giovani sono i nostri figlioletti che i nonni portavano a scuola di danza, a scuola di musica,che abbiamo iscritto al Liceo Classico perché la cultura Latina è meravigliosa.. Oggi gli rimproveriamo perchè non sono andati a fare i baristi, o gli elettricisti. E' semplice: perchè in Italia ci sono 5 milioni di Romeni che hanno occupato quei lavori.A Roma tutti i bar utilizzano delle belle ragazze Rumene che attaccano alle 5 del mattino e staccano alle 14.Retribuzione:600 euro al mese, più qualcosa in nero.Se non appartieni alle intere tribù di impiegati della Regione (70% assunti per chiamata diretta) o ai 52 mila dipendenti del Comune di Roma ... devi accettare i 7 eur0 l'ora delle cooperative ..Anch'io per laurearmi, essendo rimasto orfano di padre a otto anni, ho fatto il lavapiatti o distribuivo i giornali alle edicole all 4 del mattino,ma erano altri tempi.

carlottacharlie

Sab, 07/07/2018 - 17:12

Ha più che ragione, Sallusti. Prima di prendere a calci i figli sarebbe meglio prender a sberle i genitori. Hanno allevato dei fannulloni che si spaventano se non hanno il fine settimana libero, i denari guadagnati da loro stessi fanno schifo, meglio due lire dai genitori. Personalmente non mi importa se non hanno lavoro, ben gli sta se sono cxxxxxi. Sono diventati tutti donnicciole questi idioti che preferiscono sfruttare le fatiche altrui; e gli sta bene ai genitori che sono capre.

maria angela gobbi

Sab, 07/07/2018 - 17:14

NON manca il lavoro "difficile" "intellettuale" "Impegnativo" es n1: sentito con le mie orecchie "la mia tusa gh'an proposto 700 euro al mes!Per quela miseria lì la se moev minga" Es n 2:giovane laureata in Legge con ottimi voti(eh sì,ottimi) accetta impiego in Studio legale,quasi senza orari,quindi anche la sera tardi ecc,si accontenta,si fa apprezzare,affronta esami di Stato scritti e orali...Ottiene alla fine il buono, e forse ottimo,frutto del suo impegno. Confrontate i sacrifici fatti con quello che si raggiunge.

venco

Sab, 07/07/2018 - 17:22

Abbiamo sentito più volte i capi del sindacato che nello stesso discorso citavano l'alta disoccupazione e la necessità di accogliere immigrati per lavorare, come se fossero due cose simili.

Ritratto di Zaakli

Zaakli

Sab, 07/07/2018 - 17:22

Premettendo che il "fine" dell'uomo non è quello di lavorare e che il lavoro, quindi l'economia, "dovrebbe/ro" essere per il primo, il passo successivo è verificare quanto, no? Per un ragazzo/a guadagnare 1.000,00 euro e doverne spendere 800,00 solo di casa crede, esimio Sallusti,sia stimolante??? Non parliamo del c.d. equo canone!!! Quindi? Gente più sfortunata di noi, imprenditori "eticamente illuminati", tipo Cucinelli o, alla lunga, stagflazione e poi... pietre... Einstein docet!?!?!? A meno che... si destano i neuroni finalmente... Almeno lei sia onesto con se stesso Direttore...

titina

Sab, 07/07/2018 - 17:22

Lavoratori in nero ( parzialmente o del tutto) ce ne sono tanti, soprattutto stranieri. rumeni innnanzitutto

asalvadore@gmail.com

Sab, 07/07/2018 - 17:23

Quella dei giovani é una generazione in parte perduta e prodotta da un sistena di educazione mediocre. Io feci il ginnasio/liceo prima della riforma delle medie e delle sussegu3nti. Abbiamo avito una doppia congiura contro i giovani quella di uno stato compiacente i di genitori ignoranti. La rivoluzione piú grande fu nei valori, al mio tempo il avere il marchio del somaro somaro era oggetto di disprezzo anche dalle ragazze, oggi é il piú ammirato e anchedifeso da genitori irresponsabili. Oggi telefonono, ieri ceffoni. ieri oggi smargiasste ieri espilsione da tutte le scuole.o. Che ci si puó aspettare se anche i professori sono mediocri.

Pigi

Sab, 07/07/2018 - 17:25

Come sarebbe ovvio, è una questione di domanda e offerta. Quello che ha detto che non si fa il mazzo per 1.300 euro vuol dire che quello stipendio è troppo basso per quello che gli viene richiesto. vuol dire conosce persone che, grazie a raccomandazioni e favori, guadagnano di più, faticano meno e sono anche tutelati. Chiaro che questi ultimi fanno in fretta a prendersele con chi non vuole lavorare da schiavo mentre loro sono stipendiati e magari foraggiati dal denaro pubblico.

fenix1655

Sab, 07/07/2018 - 17:28

Non lo sanno nemmeno loro. A forza di sparare numeri a proprio vantaggio hanno perso totalmente il controllo! Ormai navigano a vista in mezzo alla nebbia!!!!

Dordolio

Sab, 07/07/2018 - 17:33

Sallusti la finisca di fare la Voce del Padrone.... Io collaboro con un Gruppo composto da più aziende dove vi è gente a tutti i livelli e in tutte le condizioni contrattuali. E vedo figure trattate decorosamente, altre in modo ignobile. Queste ultime sono di cooperative che lavorano per noi con mansioni di ben altro livello effettivo rispetto a quelle contrattuali (praticamente addetti alle pulizie). E conosco storie e situazioni personali. Se vuoi lavoro qualificato devi pagarlo il giusto e dare garanzie di continuità. La flessibilità è un termine politicamente corretto e falso, quello giusto è PRECARIATO ETERNO. E il sottoscritto che scrive è di Destra con la maiuscola....

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Sab, 07/07/2018 - 17:37

Mr. Sallusti , allora lei non conosce il piano 3-mesi di Onefirsttwo : è un Masterplan che RISOLVE il problema del lavoro mettendo tutte le parti d'accordo e in buona convenienza : in sostanza risolverebbe dall'oggi al domani la disoccupazione in Italia con ovvi benefici inimmaginabili per TUTTI . Naturalmente , si sa il mondo come gira ! : perciò Mr. Sallusti se a lei o ai pezzi grossi interessa il Masterplan ....... . Yeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

OttavioM.

Sab, 07/07/2018 - 17:39

Manca il lavoro,non i lavoratori,e quel poco di lavoro che c'è è sfruttato e precario.I nostri ragazzi fanno qualunque lavoro,al nero,precario,all'estero vanno a fare i lavapiatti con le lauree, questa storia che i nostri ragazzi non vogliono lavorare perchè sono choosy è propaganda di sinistra per favorire l'immigrazione. Le tasse sono alte e il governo deve lavorare sul cuneo fiscale,riforma dei centri per l'impiego per mettere in contatto domanda e offerta,ma anche contratti dignitosi,per permettere ai nostri ragazzi di sposarsi e fare figli.

Triatec

Sab, 07/07/2018 - 17:50

Mancano lavorati disposti a guadagnare due o tre euro all'ora, proprio per questo c'è bisogno di importare migliaia di immigrati disposti ad accettare queste condizioni.

HappyFuture

Sab, 07/07/2018 - 17:50

Finalmente giù la maschera. Il giornale è di Elsa Fornero.

pilandi

Sab, 07/07/2018 - 17:54

@comunistialmuro sei proprio un demente! ed io non me la prendo con te, anzi ti invidio perché sei scemo e sei contento di esserlo. Quando poi capiterà a qualcuno a cui tieni tu di lavorare 2 ore alla settimana magari ti ricrederai...

pilandi

Sab, 07/07/2018 - 17:56

@maria angela gobbi raccomandati a parte la situazione e drammatica...

pilandi

Sab, 07/07/2018 - 17:59

@aredo ti ricordo che durante gli anni bui del governo del centro destra l'unica tassa rimossa fu la patrimoniale...Quindi, scusa eh, ma del CDX non mi fido cosi come non mi fido del CSX.

caren

Sab, 07/07/2018 - 18:02

Dr. Sallusti, l'imprenditore di cui Lei parla e il ragazzo sfaccendato e svogliato, sono il classico detto: Una rondine, non fa primavera. E' vero, ci sono anche gli scansafatiche, ma le cose stanno ben diversamente, e Lei lo sa molto bene. Cordiali Saluti.

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Sab, 07/07/2018 - 18:03

Parole sante direttore. Mio padre si è comportato esattamente come il suo. Aveva una piccolissima impresa edile e, fin da bambini, nell'estate, mi portava sui cantiere a togliere i chiodi dalla tavole delle armature e me le faceva raddrizzare. L'ho odiato a non finire quando o saputo, dopo anni, che non erano riutilizzabili e sarebbero state gettate. Mi dava qualche soldo per questo e dopo ho capito il senso di tutto questo. Oggi che non c'è più, lo ringrazio per gli insegnamenti datimi. Questo per dire che la colpa non è di nessuno se non dei genitori. Oggi rimpiango anche quei calci nel c..o che mi sono preso, e non mi sono mai nemmeno immaginato di chiamare IL TELEFONO AZZURRO!!!

necken

Sab, 07/07/2018 - 18:04

sembra ci siano 500.000 posizioni vacanti in Italia perchè mancano le qualifiche adeguate; il reddito di cittadinanza non incoraggerà certo i giovani a fare gavetta ed imparare un mestiere. A scuola non impari a lavorare ed hai bisogno di fare anni di tirocino se vuoi imparare una professione questo è ben noto ma si pretende a prescindere poi ogni tanto ci sono le elezioni e qualcuno si illude....

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 07/07/2018 - 18:11

quella che manca è la VOGLIA DI LAVORARE...

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 07/07/2018 - 18:12

perché i cinesi lavorano tutti per almeno 12 ore al giorno? gli altri invece stanno a guardare.

INGVDI

Sab, 07/07/2018 - 18:13

Editoriale da sottoscrivere. Certo che il clima che si è creato con l'alleanza M5s-Lega non aiuta i giovani allettati dall'immorale reddito di cittadinanza. Non aiuta le aziende che con il decreto dignità (governo senza vergogna) sono vessate da nuovi limiti e restrizioni che vanno a reprimere l'offerta di lavoro. E Salvini sta a guardare la decrescita (in)felice, progettata dal M5s e attuata dal governo M5s-Lega.

il veniero

Sab, 07/07/2018 - 18:16

MaddyOk , vero ma è un problema bancario . Da una vita sono autonomo ... mai avuto posto fisso .

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Sab, 07/07/2018 - 18:20

Per quello che riguarda il lavoro che non c'è, è vero solo in piccolissima parte. Io sono vecchietto ormai, e di crisi ne ho passate più di una. Ma io, oltre al mio lavoro di sempre, (tecnico di calzature) Ho fatto: il camionista, trattorista, potatore di olivi, ristoratore pizzaiolo, fino a vendere fiori, guadagnando a volte bene, a volte poco, a volte niente, ma a letto fino a mezzogiorno non sono mai stato. Quando si è presentata l'occasione del mio lavoro principale, sono stato: IN India, in Tunisia, Marocco, Rep. ceca, Romania, Serbia e infine in Cina. ALLA FACCIA DI QUELLI CHE MANIFESTANO PER UN TRASFERIMENTO DI 50 KM.!!! senza L'AIUTO DI NESSUNO!! mai cassa integrazione mai un aiuto di stato mai nulla di nulla. Ho mantenuto la mia famiglia con alti e bassi facendomi il c...o. In natura gli animali ti proteggono da piccolo, ti insegnano a cacciare per sopravvivere poi fuori dai c...ni. Così dovrebbero fare anche tutti genitori, che sono più bamboccioni dei loro figli!!!

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Sab, 07/07/2018 - 18:24

Dalle mie parti si dice "LA FAME TOGLIE IL LUPO DAL BOSCO" Quindi VIA OGNI FORMA DI ASSINTENZIALISMO!!! ALTRO CHE REDDITO DI CITTADINANZA!! non mai visto nessuno alzarsi alle 5 di mattina per guadagnare un pezzo di pane quando ti arriva lo stipendio fino a casa!!!

VittorioMar

Sab, 07/07/2018 - 18:35

...azzerate tutte le tutele dei lavoratori in nome della Globalizzazione e del Mondialismo voluto dalla Sinistra e dai Sindacati : Precariato..schiavismo...Caporalato.. paga oraria Azzerata...Licenziamenti Immotivati e Facilitati...niente DIRITTI solo Sfruttamento e Prepotenza..altro che lotta per l'Articolo 18 !!!!avete mai contato quanti permessi servono per fare Impresa ??..a volte incongruenti ??..e quanti adempimenti e libri..servono più impiegati che operai...ASSURDO !!..è il vero motivo della DELOCALIZZAZIONE !!.le regole dovrebbero essere uguali in tutti i 28 Paesi della UE, ... così non funziona !..

corivorivo

Sab, 07/07/2018 - 18:45

quando moriranno i nonni si mangeranno l'appartamento dei genitori, poi, forse...

mariolino50

Sab, 07/07/2018 - 18:54

Mancano i lavoratori, forse quelli che non vogliono farsi sfruttare per 4 soldi, senza alcun diritto, grazie alla falsa sinistra siamo tornati a sciur padron dalle belle braghe bianche. Hanno di fatto abolito il lavoro sicuro con il job act tutti licenziabili a discrezione assoluta e senza motivo, e pretendono che la gente lavori in pratica per la metà dei soldi di 20 anni fà. Se uno deve farsi il cxxo, e non mettere nemmeno insieme il pranzo con la cena, tanto vale non fare un cacchio, lavori che diano una parvenza di soddisfazione mi sembra ne siano rimasti ben pochi.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Sab, 07/07/2018 - 19:08

VERISSIMO!!!!

no_balls

Sab, 07/07/2018 - 19:11

wow.... quindi il lavoro c'e' ! e i giovani non voglono lavorare... quindi per conseguenza logica dato che l'offerta di lavoro e' inferiore alla domanda , gli stipendi sono altissimi e a tempo indeterminato.... Wow... non se ne era accorto nessuno. La logica alla sallusti.... si prendono due esempi e si fanno diventare la regola generale , offendendo l'intelligenza del lettore.

Giorgio1952

Sab, 07/07/2018 - 19:42

Bella domanda Sallusti ma ha scoperto l'acqua calda, perché dice bene di lavoro ce n'è più di quanto si pensi, sono i lavoratori che mancano o meglio quelli che hanno voglia di lavorare, di sporcarsi le mani perché soprattutto i giovani italiani non vogliono fare tanti lavori, come quello citato nell’articolo a causa degli orari, oppure come l’altro che non si fa il mazzo per soli 1.300 euro, “meglio stare a casa” con 780 euro del reddito dignitoso o di cittadinanza. Io data l’età sono di altri tempi però nel 1985 ho rinunciato a lavorare a dieci minuti da casa e nell’azienda di uno zio in cui ero responsabile commerciale, per andare a 60 km di distanza a lavorare in una azienda di abbigliamento, in cui ho fatto una buona carriera lunga 27 anni, un lavoro creativo a contatto con griffe famose che mi ha portato in giro per il mondo, entrai a 32 anni senza alcuna esperienza e mi sono fatto un mazzo ma che mi dato tante soddisfazioni. (1)

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 07/07/2018 - 19:58

Caro Direttore, mio figlio ha trovato lavoro tramite agenzia interinale, 3 giorni , due feriali ed una Domenica, in fabbrica ad imballare cialde per il caffè, turno dalle ore 6 alle ore 14.00. Nessuna pausa, paga 8,5 euro all'ora LORDI , sarebbero 1360 Euro lordi al mese se facesse 160 ore. Avendo lavorato 3 giorni nelle ultime 3 settimane è per l'Istat occupato . A me viene da piangere , Lei cosa ne dice ?

nunavut

Sab, 07/07/2018 - 21:12

Se vuoi migliorare continuamente la tua posizione sul mercato del alvoro,la prima regola é che tu rimanga sul mercato del lavoro(lavorando non cercando lavoro su internet) anche facendo dei sacrifici e lavori più umili,fatto personalmente,lavoravo e alla sera seguivo dei corsi per validare all'estero,dove risiedevo, le mie qualifiche.Certo ho fatto dei sacrifici ma oggigiorno sono agiato.Mio figlio ha avuto una vita molto più facile ed ha un lavoro ben pagato,gli dico sempre di fare attenzione come spendere il denaro,sapete la risposta,hai ancora il complesso dell'immigrato,la risposta secca fu:il giorno della mia morte TI DEVI RICORDARE CHE L'EREDITÀ É IL FRUTTO E PURE UNA PARTE DELLA POSSIBILITÀ D'ISTRUZIONE FA PARTE DEL MIO COMPLESSO.

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Sab, 07/07/2018 - 21:48

@pilandi,ma quanti anni hai e in che mondo vivi?dove vivo io,una donne delle pulizie prende 20 euro l'ora,ovviamente a nero e dopo averla pregata in ginocchio di venirti ad "aiutare";un giardiniere 70;un'idraulico,solo per la chiamata,ne vuole 50;un piastrellista 100;ora,non venirmi a dire che non riescono ad alzare una media di ALMENO 100 euro al giorno e neanche che con 3000 euro al mese non si vive,perche',se lo fai,dimostri solo di essere un gran bugiardo oltre che un emerito cafone,capace solo di insultare e piangersi addosso.

aredo

Sab, 07/07/2018 - 22:09

@pilandi: gli anni bui del centro destra? Ah perchè siamo stati meglio con la gioiosa dittatura dei cattocomunisti con Prodi e poi il comunista D'Alema? O poi la ora interminabile dittatura dai cattcomunisti Monti,Letta,Renzi,Gentiloni ai comunisti centri sociali estrema sinistra Lega-5Stelle ?

yorick

Sab, 07/07/2018 - 22:51

C'è la rincorsa al marcio,sia da parte imprenditoriale che dei prestatori d'opera.Ci sono lavori e professioni che un tempo venivano serviti da buone scuole superiori o da scuole professionali di varia durata ma oggi devono tutti avere la laurea breve.A cosa serve se non a mentenere insegnanti inutili e costosi e a parcheggiare i giovani?Le ottime scuole convitto non erano sufficienti per le infermiere?Le magistrali non erano sufficienti per i maestri?Le scuole di avviamento professionale non erano sufficienti per un ottimo operaio specializzato?E poi pensiamo alla produzione( anche robotizzata!) Svezia 10milioni di abitanti PIL procapite +40mila$; Italia 60milioni,PIL p.c.+34mila$(20% in meno) con ampi spazi di sviluppo se non ci fossero disorganizzazione e ruberie. AL Nord come al Sud ma dato che il Nord comunque paga, è il marcio del Sud che deve essere sanato.

Blueray

Sab, 07/07/2018 - 23:23

Infatti, il lavoro non manca, è rimasto solo quello che nessuno vuole perchè limitativo, turnativo, non remunerativo, e non mi bastano 1000 caratteri per concludere. Non possiamo pretendere che tutti i giovani si mettano a sgomitare per procurarselo, chi può rinuncia. Del resto vale sempre il gioco della domanda e dell'offerta, e se chi offre non riesce a trovare interessati, o paga di più o s'attacca. I lavoratori ci sono, non confondiamo la volontà di scegliere con quella di non lavorare.

pisquanozzi

Dom, 08/07/2018 - 00:22

Gentile Direttore, questa cosa dell'incrocio offre spunti molto interessanti. Se uno lavora per via di un incrocio, vuol dire che sopravvive anche per via di un incrocio. Addirittura nasce sulla base di un incrocio. Ebbene, nel suo caso, stim.mo, l?ascendenza vampiresca che la connota è da attribuire ad una domanda transilvanica che si è sposata con un'offerta italica oppure né l'uno, né l'altra, per cui lei si ritrova quel che è per un caso, o scherzo, della natura?

Ritratto di mausuria

mausuria

Dom, 08/07/2018 - 05:58

Ha ragione pure quà al sud fanno così bisogna iniziare dalle scuole a far capire la cultura del lavoro

sgarbistefano

Dom, 08/07/2018 - 06:54

Direi che manca una riforma del mercato del lavoro completa, organica, attinente a tutti i risvolti economici e giuridici della materia. Una riforma che dia stabilità non solo ai lavoratori, ma a tutto l'impianto, creando una certezza di regole destinata a durare nel tempo. Finora si è proceduto solo con interventi parziali, "a spot", con continue riforme, riformine e riformette, repentini mutamenti normativi, scollegati e sfilacciati tra loro. Questo ha generato solo incertezza ed una certa "schizofrenia" del mercato del lavoro, aggravate dalla grande crisi i cui effetti ancora oggi incombono sulla nostra economia. Nel 2005 la Germania varò una profonda riforma del lavoro, che contribuì a far uscire quel paese dalla crisi in cui versava, riducendo la disoccupazione ai minimi. In Italia, con i Jobs Act e con i decreti dignità non si va molto lontano. Una riforma organica complessiva, ragionata, stabile e durevole: questo manca.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 08/07/2018 - 08:06

@ gioet NON ERA MONTI ERA LA FORNERO CHE PARLAVA DI GIOVANI CHOOSY CHE VOLEVANO IL LAVORO SOTTO CASA, MA ERA INACCETTABILE CHE LO DICESSE PROPRIO QUELLA MEGERA IN QUANTO SUO FIGLIO LO HA PIAZZATO A LAVORARE PROPRIO NELLA STESSA UNIVERSITA' DOVE LAVORAVA LEI. SALLUSTI PUO' PARLARE PERCHE' OLTRE A PREDICARE BENE A SUO TEMPO HA RAZZOLATO BENE. IO PURE CHE IN ESTATE HO LAVORATO IN CALZATURIFICI !!!

flip

Dom, 08/07/2018 - 08:16

viprerainseno.anchio' sono vecchio. finita la scuola media (14 anni) ho preso il libretto di lavoro e via andare. 500-600 LIRE al mese quando andava bene. ho fatto le serali e mi sono diplomato (di più non c'era)ma quanto ho corso. altri tempi.

Mannik

Dom, 08/07/2018 - 08:59

Bravo Sallusti, con questo ha anche spiegato per quale motivo l'Italia ha bisogno di un certo numero di immigrati che non rifiutano il lavoro come i bambocci nostrani. Salvo poi gridare all'uomo nero che ruba il lavoro. L'italiano medio è senza speranza.

maria angela gobbi

Dom, 08/07/2018 - 09:24

il pilandi detto Pirlandi dovrebbe "raccomandarsi" a qualche Santo protettore dei "giudizi temerari" Io di raccomandati,fra amici e parenti,non ne ho proprio nessuno. Lui evidentemente è un esperto del campo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 08/07/2018 - 09:33

@aredo - concordo con quanto hai scritto.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 08/07/2018 - 10:07

comunistialmuro, scusa 20 ma per 20 euro all'ora vendo io a fare le pulizie, sono 3200 euro al mese. I 50 euro a chiamata dell'artigiano sono pochi, prova tu la mattina a venire dalla periferia in centro a Milano e Roma e vedi che ci metti almeno 45 minuti ad andare e 45 minuti a tornare più benzina, 5 euro di Area C etc.

Nick2

Dom, 08/07/2018 - 10:40

Io ho scritto in questa sede (beccandomi insulti) che, almeno nel nord Italia, un numero considerevole di lavori,(non li elenco per problemi di spazio, ma tutti li conoscete), sono svolti quasi esclusivamente da stranieri non perché mal retribuiti, ma perchè i nostri giovani non li vogliono fare, perché implicano sacrifici. Sperano di trovare un impiego attinente ai loro studi (nell’80% dei casi inutili) e, mentre aspettano che il lavoro della vita cada dal cielo, preferiscono fare lavoretti poco faticosi, mal retribuiti, che non sporchino le mani e che li impegnino giusto il tempo che passa fra un aperitivo e l’altro. La colpa è anche di molti genitori che, piuttosto che vederli fare un lavoro che ritengono degradante, preferiscono mantenerli, in attesa che, un giorno, qualcosa cambi…

killkoms

Dom, 08/07/2018 - 10:56

mi sembra strano che un albergatore della costiera amalfitana non trovi stagionali a 1,3 k€ al mese quando,nella vicina Napoli (come documento Luca Abete di "striscia") ragazzi locali lavorano nei negozi cinesi a 100/120€ a settimana!

yorick

Dom, 08/07/2018 - 11:02

@Nick2 -Lei ha ragione.Non è bello parlare si sè stessi,ma serve:mentre nel '68 i guapparielli figli di papà sprangavano,io contavo sacchi di caffè in Brasile a 40°all'ombra.Vogliono per quello che hanno studiato e il peggior esempio è la scuola con le migliaia di precari che si guardano bene dal cercarsi un altro lavoro tanto tutto sarà sistemato.Infatti, la cosa più giusta sarebbe pareggiare il diritto del lavoro pubblico con quello privato,ma di questo nessuno parla!E poi un'altra cosa:lavori pericolosi dovrebbero essere retribuiti ai massimi livelli come negli Stati Uniti e non considerati roba per schiavi;da noi vale sempre il pezzo di carta e non il coraggio e la volontà.

luigiB3

Dom, 08/07/2018 - 11:34

Mancano le aziende e quindi il lavoro. Cosi' aumentano i disoccupati. Pero' dicono che gli italiani non vogliono piu' fare certi lavori e gli invasori bonta' loro ci pagheranno le pensioni. Siamo di fronte a certi alieni. Arriveranno da Marte o da Plutone..? Ma li vedete a zonzolare con cuffiette addosso e iphone in mano..? Fanno davvero quello che noi non si vuol piu' fare..? Li vedete li' intenti a pagarci le pensioni..? Fare il lavoro di Boeri sarebbe una buona occupazione. E parla lui che FIGURA IL VERSAMENTO. Sarebbe ora di smetterla con questa storia da extraterrestri. Salam

killkoms

Dom, 08/07/2018 - 11:56

@nicj2,ci sarebbe anche un'altra verità! ormai

Cheyenne

Dom, 08/07/2018 - 11:58

Totalmente d'accordo. Io non faccio l'imprenditore ma possono citare più di cento nomi che hanno rifiutato un lavoro 1300/1600 euro mensili o perchè lontano da casa (da 50 a 200 km) o perchè faticoso (scondo loro) o proprio perchè non hanno voglia. La cultura (???) dei 5S è una cultura veterocomunista con tutti i difetti, ma senza pregi (ordine pubblico, senso dello stato). In altri paesi comnreso il congo belga se il fico di turno avesse sentito l'inno con le mani in tasca sarebbe stato massacrato verbalmente e forse anche fisicamente.

DRAGONI

Dom, 08/07/2018 - 12:13

Bella domanda.La risposta perchi non ha mai lavorato ed è catto comunista il premio per i predetti scansafatiche:un bel reddito di cittadinanza!!!

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 08/07/2018 - 12:32

-i giovani italioti--giovani per modo di dire--perchè sono già vecchi dentro-zombi che camminano con la mutanda d&g di fuori dai pantaloni ultra slim ed il tribal tatoo in bella mostra sull'avambraccio--mancano di acume--perennemente alle prese coi sintomi tipici del doposbornia e della fase down successiva alla quantità industriale di robaccia di chimica sintetica che si calano ogni w.e in disco---vivono 3 giorni alla settimana a partire dal venerdì coi soldi presi dalla borsetta di mammà--i restanti 4 giorni recuperano dall'intontimento--i più volenterosi si iscrivono a legge--perennemente fuoricorso --e se mai finiranno andranno ad alimentare un esercito di azzeccagarbugli inutile--300 mila avvocati in italy--uno ogni 200 persone--ci sono più avvocati che detenuti--esiste in italia un giovane che sa programmare in C, C++, Java e PHP?--non serve manco l'uni--e le ditte li cercano come i miraggi nel deserto--un siffatto raga verrebbe pagato a peso--swag

carlottacharlie

Dom, 08/07/2018 - 18:54

Tanti genitori si meritano i figli che hanno, inutile far capire loro che si comincia a 700euro il mese e poi migliorare. Quelli che dicono: Ho studiato e voglio tanto- si dimostrano beceri ignoranti a cui lo studio nulla ha apportato alle loro meningi. Sono i cxxxxxi che assillano il mondo e mai niente potranno dare. Certo è che alcuni sacrifici bisogna farli e se si è davvero bravi e competenti ed intelligenti non si rimarrà a 700euro il mese.

killkoms

Dom, 08/07/2018 - 21:41

elkul,parli proprio tu?