Manduria, donna muore in casa: disposta l’autopsia

Il fatto nel centro in provincia di Taranto. A scoprire il cadavere è stato il nipote

Si riaccendono i riflettori su Manduria, il Comune in provincia di Taranto che poco più di un mese fa è balzato agli onori della cronaca per le azioni delle baby gang che hanno portato al decesso di due uomini.
Un nuovo caso nel centro in provincia di Taranto dovrà essere chiarito. Una donna di 74 anni è stata trovata morta nella sua abitazione. Viveva da sola pertanto non c'era nessuno con lei al momento del decesso. Sul posto è intervenuto il medico legale che sul corpo della 74enne non ha trovato segni di violenza. Potrebbe, quindi, essere morta per cause naturali. È stata comunque disposta un'autopsia sulla salma dal pm di turno del tribunale di Taranto che vuole vederci chiaro.

A trovare il corpo senza vita della donna è stato il nipote. Il giovane non aveva notizie della nonna da due giorni e ha chiesto l'intervento dei vigili del fuoco per aprire la porta dell'abitazione. La donna soffriva di ipertensione arteriosa e forse questo potrebbe essere stato il motivo del decesso. Dopo essere riusciti ad entrare in casa i vigili hanno fatto la macabra scoperta. La 74enne era riversa per terra. Inutili sono stati i tentativi da parte del 118, giunto sul posto, di rianimare la donna. Oltre ai sanitari nell'abitazione si sono recati anche i carabinieri del reparto operativo di Taranto e della Compagnia di Manduria.