"In manette i magrebini di piazza San Carlo? Mia madre in carrozzina"

Otto magrebini sono finiti in manette per i fatti di Piazza San Carlo dello scorso 3 giugno. Lo sfogo: "Mia madre non può abbracciare i suoi nipoti"

Otto magrebini sono finiti in manette per i fatti di Piazza San Carlo dello scorso 3 giugno. A quanto pare otto persone con l'uso di spray urticante avrebbero provato a portare a termine alcune rapine in piazza scatenando il panico che ha porvocato anche la morte di una persona nel fuggi fuggi della calca. In piazza quella sera c'era anche la signora Marisa che è rimasta coinvolta in quella fuga in pieno panico.

Adesso, dopo gli arresti, a La Stampa, parla il figlio della signora Marisa che da quella notte è su una sedia a rotelle: "Li hanno presi? Davvero? Sono contento, ma i nostri occhi, tutte le nostre energie, la nostra vita, è proiettata sull'aiutare mia madre". Da quella notte la vita per la signora Marisa e per la sua famiglia è cambiata completamente. E il figlio si sfoga: "A volte mia sorella racconta a mia madre che è successo questo, che è successo quello, di ciò che dicono i nostri avvocati, ma lei non guarda la televisione da quel giorno di giugno. Sono dieci mesi. Non vuole sapere nulla, non vuole vedere nulla". Infine parla dello stato di saluto della madre: "La lesione le impedisce tutto, anche soltanto di fare una carezza ai suoi nipotini. Sapesse quante volte me lo ha detto: 'Vorrei tanto abbracciarli'". Un abbraccio che manca da quel 3 giugno 2017.

Commenti

fifaus

Sab, 14/04/2018 - 17:11

Però la responsabilità non è solo dei magrebini. E' mancata attenzione alla sicurezza da parte dell' istituzione comunale

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 14/04/2018 - 17:35

li hanno presi? si,per rilasciarli!!

Ritratto di Lissa

Lissa

Sab, 14/04/2018 - 17:43

Personalmente li farei ritornare tutti e otto al loro paese su una carrozzina.Ma i bravi "magistrati democratici" decideranno diversamente.

mariod6

Sab, 14/04/2018 - 17:48

Anche se questi selvaggi sono nati in Italia sono sempre degli arroganti delinquenti sostenuti dalle loro famiglie e giustificati dalla loro religione cattiva e istigatrice di violenza. E i nostri governanti, assieme alla chiesa, vogliono parlare di integrazione !!! Integrazione per loro vuol dire fare quello che gli pare e sbeffeggiare gli italiani costretti a pagare per il loro mantenimento. Adesso basta; come ha scritto un altro commentatore funzione meglio il piede della coscia del porco, specialmente con questi mussulmani.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 14/04/2018 - 18:30

Forse domicliari (dove? sotto quale ponte?) poi obbligo di firma. Ahi serva Italia di dolore ostello.......

rasna

Sab, 14/04/2018 - 18:31

Ladri infingardi, la pagherete prima o poi. Sinceri auguri alla Signora per un miglioramento augurandoci che possa avvenire.

albero_a_cammes

Sab, 14/04/2018 - 23:29

Che Dio vi benedica.

Algenor

Dom, 15/04/2018 - 05:35

Il fatto che dopo 30 anni di immigrazione africana in Italia, i magrebini causino ancora gravi problemi di criminalitá, generazioni nate qui incluse, cosi come li causano dopo 60 anni in Francia, Belgio, Olanda, dove sono ormai alle terze/quarte generazioni, dovrebbe far riflettere i seguaci dell'integrazione, i quali dovrebbero capire che si tratta di un altra utopia di sinistra che non si realizzerá mai.

patrenius

Dom, 15/04/2018 - 07:20

Italiani rassegnatevi, secondo i dati ufficiali i "fantasmi" sono circa 1 milione e gli islamici regolari, sicuramente fiancheggiatori, sono 6 milioni. Neanche con metodi Hitleriani si potrebbero ripulire. Le " risorse" vivono in Italia, il danno è fatto, amen.

dagdadedannan

Dom, 15/04/2018 - 10:54

A parte l'evidente carenza sulla sicurezza, sono io l'unico a rimanere sconcertato sul fatto che la responsabilità dei magrebini in questione esca dopo quasi un anno?