Mangia hashish trovato in casa: bimbo di 18 mesi in ospedale

Il piccolo è in prognosi riservata a Napoli. Denunciati papà e zio

Un bambino di 18 mesi è stato ricoverato d'urgenza all'ospedale Santobono di Napoli, dopo avere ingerito un pezzetto di hashish trovato in casa. Il bimbo, la cui famiglia è di Torre del Greco, giocava nell'appartamento di famiglia quando ha trovato il "tocco di fumo", scambiato forse per un dolce.

Ancora in prognosi riservata, non è in condizioni preoccupanti, ma il padre e lo zio, che già sono pregiudicati, sono stati denunciati per lesioni colpose. La droga, a quanto emerso dalle indagini era proprio dello zio, che l'aveva lasciata in casa senza pensare che il bambino avrebbe potuto trovarla.

Commenti
Ritratto di Vogelspinnen-ChrisLXXIX

Vogelspinnen-Ch...

Dom, 27/08/2017 - 04:47

Come dico sempre, i drogati non dovrebbero avere figli o bazzicare le case in cui sono presenti bambini, specialmente cosi piccoli. Ma tant'è. Il bello è che in Italia ci sono pure fessi che vorrebbero pure legalizzarla 'sta ..... quando invece, consumatori e spacciatori (compresi i trafficanti di droga di alto livello e ammanicati con chicchessia) andrebbero messi alla gogna a pane e acqua a vita.

umberto nordio

Dom, 27/08/2017 - 08:41

Lo tenevano nel cestino della frutta?

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 27/08/2017 - 09:30

Non passa giorno senza che Napoli faccia parlare di sé.