La manovra e i manovrati

Non contento di avere annunciato che «abbiamo sconfitto la povertà», ieri Di Maio ha sentenziato che «i mercati ci vogliono bene». Bene? Da quando c'è lui al governo la Borsa italiana ha perso un quarto del suo valore e lo spread è raddoppiato. Pensa che cosa sarebbe successo se i mercati gli avessero voluto male. I dati non mentono: i mercati non gli vogliono bene, ma molti italiani credono l'inverso - e sono convinti che la povertà sia stata sconfitta - perché la propaganda fa miracoli.

L'altra sera in tv, Antonio Maria Rinaldi, economista molto vicino a Di Maio, ha sostenuto che lo spread a 300 non è un problema, ci si può tranquillamente convivere senza particolari ricadute sulle nostre vite. Certo, anche un obeso sostiene la stessa cosa del colesterolo a 300 e della pressione a 180: ci si convive, almeno fino a che muori e di solito muori prima di uno in salute.

Evidentemente c'è un piano per abituare gli italiani all'idea che lo spread a 300 è un toccasana, un atto di fiducia dei mercati verso la manovra economica bocciata ieri dall'Europa. Rinaldi mi sembra come quei medici negazionisti del cancro che ti curano con l'omeopatia perché «è solo una questione di testa». Poco male, se non fosse che i Cinquestelle lo vorrebbero a capo della Consob, l'agenzia che controlla le banche; se non fosse che insegna - guarda caso - alla Link University, l'università dove si perfezionano - anche in tecniche di informazione e controinformazione - i quadri dei servizi segreti e che tanta manodopera ha già fornito a questo governo.

Viene da chiedersi come mai lo spread faccia paura a tutti meno che a questi signori, perché è come non temere un terremoto o un attacco nucleare, cioè è semplicemente da stupidi o ignoranti. Evidente c'è dell'altro, e qualche traccia la si può trovare nei messaggi rassicuranti che arrivano da Mosca e Washington. Putin e Trump avrebbero promesso a Conte e soci di intervenire con massicci acquisti di titoli di Stato italiano nel caso la situazione dovesse degenerare. Se fosse vero, altro che sovranismo: il governo starebbe vendendo il debito dell'Italia - cioè la nostra autonomia - a potenze straniere ostili (per motivi diversi) a una Europa unita e forte.

Tutto questo per porsi una banale domanda: non è che per caso la rottura con l'Europa è voluta e cercata non nel nostro interesse ma per conto terzi? Del resto questo è il governo delle «manine», non mi sorprenderei se un giorno scoprissimo che è anche quello delle «manone».

Commenti

Rossana Rossi

Mer, 24/10/2018 - 16:16

Sicuramente il rischio c'è, l'unica cosa che mi meraviglia è come Salvini possa prestarsi ad un simile gioco al massacro.

rokko

Mer, 24/10/2018 - 16:36

Sallusti, lei attribuisce ai due peracottari che guidano il governo, tramite la marionetta Conte, abilità di mediazione e prudenza che francamente non hanno. Dubito fortemente che prima di mandarla in vacca (perchè questo stanno facendo) si siano premuniti di pararci il sedere con Usa e Russia. Per me, semplicemente sono così sprovveduti che ancora non hanno capito che ogni 100 punti di spread significano circa 3 miliardi in più di spesa per interessi (la spesa più inutile che ci sia) nel 2019, 6 nel 2020 e così via fino ad arrivare a regime, ovvero 22 miliardi. In pratica, con i 300 punti di spread in più rispetto a marzo, per il 2019 si sono già bruciati il reddito di cittadinanza e tutta la manovra finanziaria di quest'anno. Onestamente, anche se non ci credo, spero vivamente che sappiano quello che fanno, altrimenti sono cavoli amari per tutti.

milanamleto

Mer, 24/10/2018 - 16:39

Caro Sallusti,siamo già in mani straniere, perchè non invogliamo gli italiani ad investire sui titoli di Stato, non saremmo più alla mercè degli investitori stranieri e in balia dello spred. Bisognerebbe riappropriarci delle nostre banche o crearne altre con partecipazione Statale liberandoci di quelle a maggioranza straniere!!! milanamleto

contravento

Mer, 24/10/2018 - 16:46

COMIUNQUE SIA, IL GOVERNO, LASCIANDO LA MANOVRA COSI COME E, DEVE DARE QUALCHE CHIARIMENTO AI MERCATI, CRIMINALI, ALMENO PER QUANTO RIGUARDA I TEMPI DI ATTUAZIONE. ALTRIMENTI LA BANCA MPS E NON SOLO ANDRA AL FALLIMENTO E CON ESSO ACHE NOI.

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Mer, 24/10/2018 - 16:48

Il Signor Rinaldi impazza sulle tv di Mediaset, come mai? A pensar male qualche volta ci si azzecca! Quelli che negano che lo speread oltre 300 non è un problema lo fanno per disinformazione.

contravento

Mer, 24/10/2018 - 16:59

CARO SALVINI DI MAIO NON SI PUO FARE TUTTO SUBITO.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 24/10/2018 - 17:39

Direttore, le voglio bene , ma la prego di farsi una maggiore cultura economica, Lei , con tutto il rispetto è un analfabeta in quella materia. Le consiglio di ascoltare le interviste rilasciate recentemente da quel pericoloso soggetto , attenzionato dal Presidente della Repubblica, nominato Savona Paolo. Specialmente quella di 90 minuti rilasciata a Mario Sechi pochi giorni fà, un piacere ascoltare una persona garbata e dall'intelligenza fulgida. Poi come a Monopoli, ripassi dal via e torni a scrivere di spread, la leggerò con grande interesse.

carlottacharlie

Mer, 24/10/2018 - 17:44

Ogni ipotesi è plausibile, caro Sallusti. Sicuramente, ora, non è che siamo in buone mani, europee. La nostra sovranità è morta il giorno in cui accettammo la moneta unica prima dell'unione mercantile e qualche buona legge per i popoli. Accettammo ogni scemenza anche in fatto alimentare, accettammo d'essere ostaggio di banche affaristi e, me lo lasci dire, malfattori. Mai ho avuto fiducia nell'Eu unita perchè ricordo fior di pensatori, sin da fine '50, che erano ospiti di mio nonno e mi piaceva ascoltare nascosta in una poltrona della biblioteca affumicata da toscani a gogò. Son del parere che la continuazione farsa Eu porterà ancor più danno ai popoli, siamo diversi in troppe visioni del mondo e l'obbligo, a noi italiani, sta stretto. Non so come finirà ma, per un certo fastidio personale, non credo nella bontà germanica e francese, quella che comanda e mai mi è piaciuto esser serva di genti, foss'anche re o papi o reggenti governativi.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 24/10/2018 - 18:40

@ antonio4747, scusi ma lo sà quanto era lo spread con Monti ? Nel Gennaio 2012 era a quota 400 e a Luglio malgrado le lacrinme ed il sangue degli esodati era a 500. Ed allora di cosa state parlando ?

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 24/10/2018 - 19:13

In democrazia il consenso spinto genera totalitarismo e per renderlo accettabile regaliamo soldi a disoccupati professionisti e a pensionati che non hanno mai versato niente. Sono poveri e devono mangiare strilla a Mediaset il neo sovra/populista Giordano. Bene allora facciamo come in URSS dove si pensò di dare pala e piccone a tutti quanti per scavare di giorno e ricoprire di notte: tutti pagati, nessun disoccupato e tutti a mangiare. Se l'Europa ha torto non per questo noi abbiamo ragione. Così ragionano gli st...di e votano gli italiani. Speriamo che passi.

ilrompiballe

Mer, 24/10/2018 - 19:36

Quando una persona si trova in debito, ovviamente va a cercare chi gli possa fornire i mezzi per "tirare avanti". Gli stati fanno la stessa cosa. Si tratta di vedere quali possano essere i prezzi da pagare. Quindi non mi meraviglio se l'Italia cerca l'appoggio degli USA o della Russia, o della Cina. Mi meraviglia il fatto che passino sotto silenzio le responsabilità gravi di chi questo debito l'ha costantemente incrementato ed oggi vorrebbe farsi passare per verginello senza peccato. Mi pare che questo governo, sotto questo aspetto, non sia diverso dai precedenti. Già si preannuncia l'aumento del prezzo delle sigarette, tanto per cambiare.

mzee3

Mer, 24/10/2018 - 19:47

Rossana Rossi @@@ glielo dico io! Salvini ha due famiglie da mantenere e un'amante a cui fare regalini. Se cade il governo tutti a casa e Salvini deve aspettare ancora di essere eletto. Oggi è andato nel luogo della morte di quella ragazza uccisa a Roma e cosa ha detto : "Adesso sgombreremo le case occupate!" Ma non ha detto una parola sulla sicurezza nelle strade… Mediti...mediti

Ritratto di michageo

michageo

Mer, 24/10/2018 - 19:47

Cristianamente penso che all'informazione/media italiana ed internazionale, vada applicato il motto: Signore perdonali, non sanno quello che fanno, dicono, scrivono…..Quasi quasi faccio il giornalista...

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 24/10/2018 - 19:54

@ mauriziogiuntoli, se l'Europa e la Repubblica Italiana non sono in grado di offrire posti di lavoro chi il lavoro non ce l'ha cosa deve fare ? La precarizzazione e la svalutazione salariale sono gli strumenti della globalizzazione finanziaria . Poi che in democrazia se c'è largo consenso si arriva al totalitarismo è tutta un idea sua che fa il paio con quella dei guru della Gauche Chic che auspicavano di non dare il voto a coloro che non votano come vogliono loro.

Dario06

Mer, 24/10/2018 - 20:19

Caro direttore, dopo aver fatto una pessima figura l'altra sera su rete quattro di fronte al Professor Rinaldi, molto più preparato di Lei, il quale le ricordava che nel 2012 con il governo Monti lo spread era a 540 punti e nessuno diceva niente (anzi dalle pagine di questo giornale si gridava al complotto contro l'Italia), ora fa il suo articolino per attaccarlo. Sarebbe pertanto più opportuno dire le cose (se sono sensate naturalmente)quando ci sono i diretti interessati e non in questa maniera subdola e un pò vile. Ma evidentemente per fare ciò bisogna avere un po' di coraggio e soprattutto delle valide argomentazioni che come spesso accade Lei non ha!

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Mer, 24/10/2018 - 20:33

@Maximilian 1791 Continui pure a non voler vedere quanto accade alla nostra economia per l'arroganza o ignavia di questi governanti. Probabilmente lei lo farà perché è un loro tifoso, ma non può non rendersi conto dell'evidenza. Tutto viene fatto o detto solo allo scopo di far aumentare il consenso dei due vice, ma chi pensa al bene degli italiani? Loro di sicuro no. E la loro protervia nel voler andare avanti con sicumera verso il disastro ne è la prova lampante.

CALISESI MAURO

Mer, 24/10/2018 - 20:57

Caro Sallusti ieri sera l'ho vista in quella brutta trasmissione denominata la7 condotto dal sig. Floris. Nello show da lei presenziato ( dove non ha mai alzato lo sguardo ) non era presente nessun rappresentante del governo o giornalisti a favore, ve la siete cantata e suonata da soli. L'italiano medio lo ha capito ( eg. elezioni Alto Adige, i vs beniamini sono scomparsi ). Due dati per contraddirla. Borse Europa da marzo 2018: Germania -18%, Francia -9%, Italia - 15%, Inghilterra -5%. Fa ridere e fa capire, vedere i responsabili del nostro disastro esteri e interni dare addosso in maniera cosi forsennata a questo governo. Ieri sera siete stati la quinta colonna del nemico, in ogni caso anti italiani, perche’ sapete bene che non e’ lo 0,9 che fa la differenza, ma che il tonno predestinato si sta slamando e questo fa impazzire gli usurai.

FlorianGayer

Gio, 25/10/2018 - 07:20

Come dice Wilde: ciascuno uccide ciò che ama. I mercati amano l'Italia

nopolcorrect

Gio, 25/10/2018 - 10:07

Come ha detto Tria, uno spread così alto non può essere mantenuto a lungo. Vedremo se effettivamente arriveranno i nostri a salvarci, il Tesoro americano e quello russo. Altrimenti, come scrive Feltri, il Governo dovrà scodinzolare e mettersi a cuccia rispetto alla Commissione europea.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 25/10/2018 - 10:39

@ antonio4747, Lei non ha capito una cosa molto semplice. L'europa avrebbe bocciato qualsiasi manovra del governo a prescindere perché la colpa del governo è aver spezzato il patto UE - Renzi sull'accoglienza indiscriminata dei migranti. E questo il vero nodo . E il trionfo di Salvini che ha dimostrato che la migrazione si può fermare è uno smacco gigantesco allo story telling che per 10 anni voleva il fenomeno inarrestabile. L nostra economia va bene è sana e robusta non lo dice Salvini ma quel pericoloso rivoluzionario chiamato Paolo Savona. Provi a sentire cosa dice lui e non le stupidaggini del Sole 24 o Radio 24, o ancora le cose che scrive Fubini, vicedirettore di Corsera nel board Europeo della Open Society di George Soros.

pardinant

Gio, 25/10/2018 - 10:40

Lo spread al 3% mi pare giusto in quanto valido per il risparmio degli Italiani a mantenere intatto il suo valore. Interessi dello 0,01 % offerti dalle banche sui CC sono ridicoli e con gli investimenti sempre offerti dalle banche, una persona ignorante, se non ci rimette, è già una fortuna ed in proposito quel mezzo etto di fogli che ti fanno firmare prima che nessun cliente ha mai letto, la dice lunga. Il problema è un altro e mi chiedo come mai sia possibile che un Paese con una bilancia dei pagamenti in attivo di circa 50 miliardi e il risparmio del suo Popolo quasi al doppio del debito dello Stato possa essere condizionato dai grandi investitori e quindi dalla speculazione in base allo spread. Circa l'Europa per quello che ha fatto alla Grecia,.... dovrebbe sparire.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 25/10/2018 - 11:21

Ma Sallusti, perche' si rivolge a Di Maio, accusandolo peraltro giustamente, ma dimenticando che il Palo della banda del buco e` Salvini? Forse parla a nuora perche' suocera intenda? Perche' la linea del Giornale non e` mai stata cosi` ambigua, lo ammettera`...Ma cosa le dice Berlusconi?

INGVDI

Gio, 25/10/2018 - 11:22

I manovrati sono Salvini e i leghisti del governo e del parlamento. I traditi e turlupinati sono quelli che hanno votato per il centrodestra.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 25/10/2018 - 11:22

Rossana Rossi - Se Salvini la meraviglia, dovrebbe cominciare a porsi qualche domanda sulla sicumera che solitamente ostenta nei suoi commenti...Lei sempre cosi` acida verso chi dissente...Forse sta cominciando a capire. Chissa`...

Ritratto di pensatoreindipendente

pensatoreindipe...

Gio, 25/10/2018 - 11:25

cercare alleanze impossibili con Russia e chiedere la carità a Trump si fa il gioco che ha fatto grandi i romani, ma stavolta a tutto nostro svantaggio: dividi ed impera! L'Europa è la nostra casa. L'Europa va difesa, non divisa!

Morion

Gio, 25/10/2018 - 11:31

Alessandro, ma proprio tu che sullo spread hai piazzato un circo..! Ho l'intera raccolta dei tuoi editoriali, già, ma come hai detto a Telese su LA7, era un'altra storia con Berlusconi al governo. Questo è invece un altro spread...ma finindela!

fisis

Gio, 25/10/2018 - 11:46

Sallusti, ma lei è diventato tutto a un tratto europeista? Fautore di una ue illiberale e antidemocratica?

gustinet

Gio, 25/10/2018 - 12:35

Carissimo Sallusti, mi piacciono le sue parole, anche se lo accusano di non essere economista e anch'io non lo sono ... Traduco un antico proverbio portoghese: In casa del povero Pantalone tutti gridano e nessuno ha ragione. Infatti gli italiani che parlano sui giornali e li commentano si sono scoperti grandi professori di economia. I nostri politici poi ... l'economia l'hanno bevuta con il latte materno e con i soldi degli altri. Renzi e compagnia ci hanno lasciato un bel debitone che non si sono mai sognati di diminuire, e questo governo vuole aumentare ancora di più il debito pubblico, perchè non si è ancora accorto che gli italiani hanno votato sì contro Renzi, ma solo per disperazione, disperato il nord e disperato il sud. Chi non è economista come me oggi si chiede: Sarà l'Italia (Salvini e Di Maio) che sceglierà la Lira turca, il Dramma e il Peso delle famiglie, oppure sarà l'Europa che dovrà sbattere fuori l'Italia dall'Euro? Ai grandi economisti l'ardua sentenza.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Gio, 25/10/2018 - 12:35

Quindi, non solo la Russia, ma anche gli Stati Uniti sarebbero potenze ostili, mentre i signori di Bruxelles, i vari Juncker, Moscovici e Dombrowskis, sarebbero nostri amici? Sallusti, lei è troppo intelligente per credere davvero in simili sciocchezze. Però questa è la linea di Tajani, l'uomo che ha portato Forza Italia a Roma al 3% e che sta ripetendo l'impresa a livello nazionale.