Manovra, Padoan replica alla Ue: "Obiettivi in linea col patto di stabilità"

Il ministro replica alla Ue: "Gli obiettivi previsti nella manovra sono in linea con i requisiti del Patto di stabilità e crescita"

"Riteniamo che gli obiettivi previsti siano in linea con i requisiti del Patto di stabilità e crescita e riflettano la strategia del governo di riduzione del deficit e del debito sostenendo allo stesso tempo la ripresa economica in atto. Confidiamo che la Commissione ne terrà conto nel suo giudizio".

È questa la risposta di Pier Carlo Padoan all'Unione europea che nelle scorse ore ha sollevato dubbi sulla manovra. Nella sua lettera, infatti, il ministro dell'Economia si dice convinto che "il consolidamento di bilancio dovrebbe essere il frutto di un equilibrio tra il miglioramento della sostenibilità del debito e il supporto alla crescita economica in corso".

"La differenza dello 0,1% tra la correzione del disavanzo strutturale indicata nel DPB (0,3%) e quella contenute nella lettera della Commissione europea (0,2%) è da attribuirsi ad una diversa applicazione della metodologia nel calcolo della crescita potenziale (e quindi dell'output gap)", spiega Padoan, "Quanto al rischio di deviazione nel 2017 e nel 2018, il governo ha agito in maniera pienamente rispettosa delle Raccomandazioni della Commissione, che hanno portato ad una correzione strutturale aggiuntiva dello 0,2% varato all'inizio dell'anno in corso"

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 30/10/2017 - 23:12

Qualcuno fa il furbo. L'Ue sostiene una cosa, Padoan il contrario. CHi fa il furbo? Non possono aver ragione entrambi.