Marò Latorre ai giovani: “non bevete alcool”

L'invito del fuciliere della Marina Militare su Facebook

“Vorrei invitare i più giovani al NON consumo di alcool soprattutto in questi giorni di festa ed essere più maturi, ci si può divertire comunque senza diventare un pericolo per se e per gli altri” è il monito del fuciliere tarantino della Marina Militare, Massimiliano Latorre su Facebook per le festività estive.

Arrestato il 15 febbraio 2012 in India, è stato accusato dalla Corte Suprema di quel paese di aver ucciso, insieme al collega Salvatore Girone, al largo del Kerala, due pescatori indiani scambiati per pirati, durante una missione a bordo della petroliera Enrica Lexie.

In Italia dopo l'ictus che lo ha colpito nel 2014, Massimiliano Latorre rivolge un pensiero anche al collega, compagno della disavventura in India. “ Ci si appresta a festeggiare il ferragosto per fortuna con un pensiero in meno dato che il mio collega gode in Italia l' affetto dei suoi cari”.

Salvatore Girone, è tornato in Italia due mesi fa grazie all'intervento della Corte internazionale dell'Aja e su Facebook, in occasione di ferragosto e delle vacanze non ha scritto nulla. Forse ancora troppo fresco il dolore dell'esperienza in India, più lunga di Latorre.
Il marò tarantino, invece, ricorda sul social network: “Ogni giorno il buon Dio mi da la grande fortuna di sentire il vostro affetto con tutti i mezzi e la mia Paola (la compagna, ndr) sempre al mio fianco.”

Commenti
Ritratto di elkid

elkid

Mar, 16/08/2016 - 11:42

--------------ma io dico---------con tutte le gatte da pelare che questo signore si ritrova sul groppone ed una accusa che pesa come un macigno---si permette pure di lanciare messaggi social di carattere etico????-----un bel tacer non fu mai scritto--non c'è più religione----hasta siempre

MARCO 34

Mar, 16/08/2016 - 11:59

Dal momento dell'arresto e per tutta la durata della loro prigionia in India , son stato sempre dalla loro parte anche tenendo il simbolo del S.Marco sul cruscotto della macchina, ma non approvo queste uscite che non sono da loro dovute. Sarebbe bene che continuassero a comportarsi da militari come hanno fatto finora, lasciando a persone più competenti in materia questo tipo di appello ai giovani

yulbrynner

Mar, 16/08/2016 - 12:37

ai due sopra non ha fatto nulla di male del resto grazie ai social non c'e nessuno che stia zitto percui.... c'e di peggio

linoalo1

Mar, 16/08/2016 - 15:31

Chi mai l'avrà Strumentalizzato???Con tutti i Problemi che ha,figurati se pensa ai Problemi dei Diovani!!!Quanti Italiani,Oggi,Ossia,i Genitori dei Ragazzi che hanno il Vizio!!!!lo direbbero???Forse Uno su un Milione!!!!

Giorgio Rubiu

Mar, 16/08/2016 - 17:42

Quello di non abusare dell'alcol è un buon consiglio da qualunque fonte esso venga e, se La Torre gode di abbastanza notorietà per essere una voce da ascoltare, ben venga il suo consiglio. Posso raccontare di almeno tre miei amici e coetanei che sono morti di cirrosi epatica, abbastanza giovani, per non aver saputo uscire da quella che era cominciata come una moda innocua che, poi, si è trasformata in una dipendenza. La frase traditrice che essi ripetevano era: "Posso smettere quando voglio"; ma non andò così!

cicocichetti

Mer, 17/08/2016 - 14:28

a tutti quelli che si dichiarano fascisti e di DESTRA io vi dico: ascoltate quello che dice questo patriota. Io per primo ho dovuto lottare contro la dipendenza dall'eroina e a tutt'oggi sono dipendente dalla peggiore droga in circolazione: L'ALCOOL !!! non comportatevi come maestri in cattedra, ascoltate chi ne ha passate davvero tante (latorre). Sono gli stessi consigli che vi darebbero vostro padre o vostra madre ! Firmato, un ex tossicodipendente