Marocchino picchia la convivente e la manda all'ospedale: denunciato

Veniva aggredita e maltrattata da tempo la donna finita ieri all'ospedale a seguito delle percosse ricevute dal compagno: un marocchino di 46 anni, sprovvisto di regolare permesso di soggiorno.

Era residente a Cremona ma domiciliato in provincia di Siena, a San Quirico d'Orcia, il marocchino 46enne denunciato nella giornata di ieri dai carabinieri per lesioni personali e maltrattamenti in famiglia.

Il nordafricano ha violentemente aggredito e percosso la compagna, una 44enne italiana, procurandole diverse infrazioni costali giudicate guaribili in 25 giorni. Secondo la testimonianza della donna, i soprusi e le angherie andavano avanti da diverso tempo. Tutto si è svolto nel silenzio di un podere alle porte di Siena, dove l'uomo lavorava. La violenza è culminata con l'aggressione che l'ha vista costretta a recarsi presso l'ospedale di Nottola a Montepulciano.

La donna, ascoltata dagli uomini dell'Arma, ha descritto un quadro di violenze attendibile e ben definito, avvalorato anche dalle testimonianze rese dai vicini di casa.

Mentre la vittima è stata così trasferita in un centro antiviolenza in attesa di supporto psicologico, il marocchino è stato denunciato e, succesivamente ad i controlli posti in essere dai militari, è risultato sprovvisto di permesso di soggiorno. Il documento era infatti scaduto lai primi di agosto.

Il nordafricano è stato quindi trasferito all'ufficio stranieri della questura di Siena dove è stato emesso a suo carico un decreto di espulsione dal territorio nazionale.