Martina Franca, uomo arrestato per maltrattamenti in famiglia

Vittima degli episodi di violenza nel Tarantino la sua ex fidanzata. L'aggressore ora ai domiciliari dopo l'intervento dei carabinieri

È accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, violazione di domicilio, furto e violenza sessuale aggravata ai danni di una donna, un giovane di 28 anni finito in manette a Martina Franca, Comune della provincia di Taranto. L'uomo, non era nuovo alle forze dell'ordine. Si tratta, infatti, di un pregiudicato residente a Bari.

A far scattare le manette ai suoi polsi i carabinieri della compagnia di Martina Franca, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Taranto su richiesta della procura della Repubblica.

La donna altri non era che la sua ex fidanzata costretta a subire "attenzione" costate all'uomo l'arresto..

Dalle indagini, iniziati al principio del mese di dicembre, in seguito alla denuncia della vittima, è emerso che l’uomo era molto geloso e possessivo tanto da sottoporre la donna a continue aggressioni fisiche e morali. È stato, inoltre, accertato che in una circostanza l'ex fidanzato, dopo essersi introdotto arbitrariamente all’interno dell’abitazione della donna, le aveva anche sottratto il telefono cellulare costringendola, altresì, ad avere con lui un rapporto sessuale contro la sua volontà.

La giovane vittima era ormai stanca di subire continue aggressioni, vivendo in uno stato di continua tensione e di paura; alle fine ha trovato la forza e il coraggio di denunciare tutto.

I militari hanno quindi dato esecuzione al provvedimento disposto dal giudice nei confronti del 28enne. Dopo le formalità di rito, l'uomo è stato condotto presso la propria abitazione e sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria. L'incubo della donna ha avuto così fine.