Per Maserati la vita ricomincia a 100 anni

Maserati sta vivendo il suo centesimo anno di vita con grande intensità, sia per i tanti eventi organizzati a celebrazione del compleanno sia per la nuova via che le sportive con il Tridente hanno imboccato, una strada che porterà la marca a entrare in una nuova dimensione, con una produzione di 75mila unità l'anno entro il 2018. Il ruolo assegnato a Maserati , guidata da Harald Wester, nel neonato Fca va oltre la produzione di lussuose auto sportive, e si concentrerà anche sull'ottimizzazione delle sinergie con Ferrari e sulla fornitura del suo know-how tecnico alle Alfa Romeo del futuro. Le tappe fissate nella roadmap della casa modenese, fondata però a Bologna nel dicembre del 1914 dai fratelli Maserati, per raggiungere quota 75mila, sono state finora rispettate con puntualità, e Ghibli , insieme alla rinnovata Quattroporte , stanno trainando impetuosamente le vendite in ogni parte del mondo, anche in Italia grazie al turbodiesel V6 3.0 da 250 cv che equipaggia la Ghibli.

In attesa del poderoso Suv Levante, previsto nel 2015, Maserati affronta questo «Mondial» senza novità sensazionali e mettendo al centro della scena un inedito concept che si trova perfettamente a suo agio nel ruolo di ambasciatore dello stile italiano in quella che rimane la capitale mondiale della haute couture. Dopo i consensi ottenuti dalla Quattroporte Zegna Limited Edition , costruita in sole 100 unità, il Tridente ed Ermenegildo Zegna hanno scelto Ghibli come naturale evoluzione della loro collaborazione, e presentano ora un concept della Ghibli S4 (trazione integrale, motore V6 Twin Turbo da 410 cv, 0-100 in 4,8”) allestita dalla griffe italiana. Concepita per dare vita a quella che sarà senza dubbio una futura e rinnovata offerta di prodotto, l'interpretazione presente sulla concept ne esalta carattere e qualità estetica, rendendola ancora più esclusiva grazie ai materiali sviluppati in collaborazione con Ermenegildo Zegna che danno agli interni un taglio dal carattere fortemente contemporaneo.

Esternamente questa specialissima Ghibli si riconosce per la carrozzeria in un esclusivo colore Azzurro Astro, una verniciatura ottenuta attraverso un complesso procedimento che assicura la massima brillantezza e ha la proprietà di cambiare tonalità secondo l'angolo di incidenza della luce. Un altro tocco di esclusività arriva dai cerchi in lega Urano da 20” realizzati appositamente per il concept e rifiniti con il procedimento Liquid Metal. Come nella migliore tradizione sartoriale è sugli interni che si è concentrato gran parte dell'esercizio stilistico. L'esperienza fatta su Quattroporte Zegna Limited Edition, ha permesso a Ermenegildo Zegna di sviluppare un tessuto in pura seta, capace di far coesistere morbidezza e sobrietà con un look elegantemente hi-tech di altissimo impatto visivo. Carattere dinamico e contemporaneità sono le chiavi di lettura della composizione e dell'alternanza di colori e materiali utilizzati nell'abitacolo.

Alla pelle color cuoio Poltrona Frau si accosta la seta Ermenegildo Zegna micro-chevron, con un pattern capace di caratterizzare profondamente l'abitacolo. E l'analisi in dettaglio delle finiture della concept Ghibli S4 by Ermenegildo Zegna potrebbe continuare a lungo, perché questa Maserati non è una delle tante operazioni di co-marketing alle quali l'industria dell'auto e quella della moda ci hanno abituato, ma un prodotto dove l'artigianalità e scelte al top sono intervenute su tutto ciò che si poteva rendere ancora più esclusivo, operazione non facile su una Maserati.