Matera, nascondeva cocaina in casa mentre era ai domiciliari

Nascondeva cocaina in casa mentre era agli arresti domiciliari, si sono aperte le porte del carcere per un 42enne di Matera

Deteneva 70 grammi di cocaina un 42enne di Matera sottoposto alla misura restrittiva degli arresti domiciliari, accompagnato in carcere dalla Sezione Narcotici della Squadra Mobile

La Squadra Mobile che era di ronda ha prontamente avvertito la Sezione Narcotici dopo aver visto movimenti strani intorno all'abitazione di Giuseppe Martulli, con precedenti penali. L'intervento della Narcotici ha innervosito il 42enne che ha da subito capito che quello non era un semplice controllo di routine. In casa sono stati ritrovati oltre 70 grammi di cocaina, molti dei quali nascosti all'interno di un'intercapedine in bagno. Dopo una prima perquisizione è stato trovato un grammo di droga in cucina, successivamente dopo un'attenta perizia altra sostanza è stata ritrovata nel bagno. L'uomo è stato trasportato immediatamente alla Casa Circondariale di Matera e gli agenti hanno notificato un ordine al Tribunale con il quale la misura cautelativa si è maggiormente aggravata. All'interno dell'abitazione gli uomini della Squadra Mobile hanno ritrovato anche l'attrezzatura per pesare e dividere la droga, l'uomo è stato condotto in carcere con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Il 42enne stava scontando i domiciliari perché coinvolto nell'inchiesta "Rosso di Sera" ed era stato arrestato lo scorso 9 maggio, operazione che ha visto il coinvolgimento di 17 persone di cui 10 sono finite in carcere e 2 hanno visto scattare gli arresti domiciliari. La maxi operazione del maggio scorso ha portato allo smantellamento di un'importante organizzazione criminale che trafficava sostanze illecite tra Bari e Matera per poi rivenderle nelle principali piazze di spaccio anche sovranazionali. Oltre 800 gr. di cocaina, 250 gr. di hashish e un chilo e trecento grammi di marijuana, questi i numeri registrati dalle squadre mobili di Potenza e Matera che hanno partecipato al maxi blitz. Gli arresti sono stati fatti in Basilicata e Puglia.