Prezzi troppo alti per la manutenzione dell'ascensore: condomino aggredisce il titolare dell'azienda

La vittima ha riportato ferite guaribili in trenta giorni

Una situazione al limite dell'assurdo a Matera. Un uomo di 57 anni è stato arrestato dalla polizia per aver aggredito il titolare di una ditta di impiantistica dopo la manutenzione di un ascensore condominiale. L'aggressione è avvenuta all'inizio di marzo, per controversie insorte sull'intervento effettuato.

L'aggressore non era soddisfatto del lavoro svolto ed ha picchiato con violenza il responsabile della ditta che insieme ad un operaio stava effettuando un sopralluogo in cui si prospettava la possibilità di ulteriori spese. Il 57enne ha sferrato calci e pugni più volte ed ha colpito la vittima in varie parti del corpo, provocando ferite poi giudicate guaribili in trenta giorni dai medici dell'ospedale "Madonna delle Grazie" del capoluogo lucano.

Il pronto intervento di un altro condomino e dell'operaio ha evitato che l'azione proseguisse mentre venivano rivolte anche minacce esplicite di morte alla vittima. Intimidazioni ripetute anche nei giorni successivi nel corso di incontri casuali per strada tra i due. Con l'accusa di tentata violenza privata e lesioni personali aggravate, l'aggressore ora si trova agli arresti domiciliari.

Commenti
Ritratto di anticalcio

Anonimo (non verificato)