Matrimoni gay, papa Francesco ai sindaci: "Obiezione coscienza è diritto"

Bergoglio all'attacco contro le nozze gay: "Lo Stato deve rispettare le critiche". E invita i cattolici a fare obiezione di coscienza

Obiezione di coscienza. L'appello di papa Francesco non è solo per i medici. A pochi giorni dal via libera alle unioni civili, chiede esplicitamente ai sindaci cattolici di opporsi alla celebrazioni delle nozze tra persone dello stesso sesso. "Lo Stato deve rispettare le coscienze - spiega il Santo Padre in una intervista al settimanale francese La Croix - lo Stato deve anche rispettare le critiche".

"È nel Parlamento che bisogna discutere, argomentare, spiegare. Ciò rea crescere una società". Nell'intervista a La Croix, papa Francesco invita tutti i cattolici, "in un quadro laico", a dover "difendere le loro preoccupazioni" su temi quali "eutanasia o matrimoni fra persone dello stesso sesso". "Una volta che la legge è stata votata - ha proseguito subito dopo papa Bergoglio - lo Stato deve rispettare le coscienze". Quindi, secondo il ragionamento del Pontefice, in ogni struttura giuridica deve essere presente l'obiezione di coscienza. "Perché è un diritto umano, anche per il funzionario del governo, che è una persona umana - ha tuonato - lo Stato deve anche rispettare le critiche". "È questa - ha, infine concluso - una vera laicità".

Commenti

Totonno58

Mar, 17/05/2016 - 13:48

2 cose:1)Le nozze gay in Italia non sono previste-2)Dove ci sarebbe "l'esplicita richiesta ai sindaci" di fare obiezione?

Libertà75

Mar, 17/05/2016 - 13:50

E ora vediamo chi sarà il primo cristianofobico a postulare sentenze.

Ritratto di vomitino

vomitino

Mar, 17/05/2016 - 14:00

questo "signore" ultimamente mi sembra un po confuso :se la canta e se la suona da solo tra sparate prima pro e poi contro i vari problemi, animali, islamici, omofobia, famiglia, povertà etc etc...fosse un politico potrei capire di voler consensi per crescere(?)...ma è "papa" più di così non può salire...mica può arrivare ad essere eletto "dio"...

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 17/05/2016 - 14:05

CHISSA' COSA NE PENSA IL CIARLATANO BUFFONE FIORENTINO.

agosvac

Mar, 17/05/2016 - 14:06

A pensarci bene la questione dell'obiezione di coscienza neanche si dovrebbe porre. La Costituzione dice che si possono sposare un uomo ed una donna, non due uomini o due donne o diversi trans!!! Pertanto questa legge fatta non essendo costituzionale, non avendo seguito l'iter, non è valida. Basterebbe rivolgersi alla Corte Costituzionale per farla annullare.

bruno1959

Mar, 17/05/2016 - 14:09

Certo...questo è il momento di parlare...come chiudere la stalla dopo che i buoi sono scappati. Al momento dell'approvazione in senato ha dichiarato che "... Io non mi immischio"...ora che la frittata e fatta si da l'indicazione a non rispettare una legge dello Stato!!!! Che coraggio!!!!!!!

diwa130

Mar, 17/05/2016 - 14:12

Impedire o ostacolare l'applicazione di una legge dello Stato e' un reato, abuso di ufficio e per la legge Severino il sindaco viene immediatamente dimissionato. Quindi state tranquilli che nessun sindaco fara' atti "eroici" sono attaccati alle poltrone come le cozze.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 17/05/2016 - 14:16

Ovviamente resto in attesa di sentire le opinioni dei COCOMERIOTAS che qui hanno dato del FASCISTA a Salvini, per aver detto la stessa cosa!!!lol lol E MÒOOO.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 17/05/2016 - 14:18

Scommetto che ora si svegliano i laicisti No Vat, quelli che tempo fa scendevano in piazza a protestare contro le ingerenza del Vaticano nella politica, rivendicando la laicità dello Stato. Quelli che da quando è arrivato il Papa cattocomunista sono scomparsi, anzi plaudono al Papa e lo portano ad esempio quando invita ad accogliere i migranti, quando dice che i musulmani sono nostri fratelli, quando va a Lampedusa a gettare corone in acqua, quando dice che è in atto un’invasione islamica dell’Europa, ma non è detto che sia un male, quando a proposito dei gay dice “Chi sono io per giudicare…”, quello che fa discorsi da sindacalista marxista da far invidia a Landini; ecco, quelli. Scommettiamo che adesso si risvegliano dal torpore ed accusano Bergoglio di ingerenza? Tempo poche ore e sentiremo le proteste nei TG e sui quotidiani; il risveglio dei No Vat.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 17/05/2016 - 14:29

Finalmente dice qualcosa da papa cattolico!

Renee59

Mar, 17/05/2016 - 14:30

E' contro i matrimoni gay? non ci credo, non è per nulla convincente.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 17/05/2016 - 14:32

Vedo che si continua a stravolgere la questione sull'obiezione di coscienza. Questa può essere consentita alla singola persona e non all'istituto che rappresenta. Se un sindaco non vorrà celebrare le unioni civili (le quali, anche se solo ufficialmente, non sono considerate matrimonio) in quanto contrarie al suo credo religioso nessuno potrà impedirglielo, l'importante è che lo stesso sindaco si attivi affinchè qualcuno possa farlo in sue veci. Seguendo questa tesi ogni diatriba verrà chiusa. Daltronde non credo che ad una coppia gay farebbe piacere essere unita civilmente da un individuo che li guarda con profondo disprezzo...

Totonno58

Mar, 17/05/2016 - 14:38

Mah, parlare di queste mezze frasette del Papa nel giorno in cui fa un discorso come questo... La vanità, il potere, l'invidia, la gelosia, l'orgoglio, i soldi... cose che sporcano, che dividono e distruggono la Chiesa". E' il monito che Papa Francesco lancia nell'omelia della messa celebrata alla domus di Santa Marta in Vaticano, un giorno dopo l'esortazione al clero a "bruciare sul rogo le ambizioni di carriera e di potere" e la messa in guardia sui beni economici che rischiano di appesantire la Chiesa, contenuti nell'intervento che ha aperto ieri nell'Aula del Sinodo l'assemblea generale della Cei.(continua)

Totonno58

Mar, 17/05/2016 - 14:41

(continua) Il Pontefice mette in guardia da "passioni per il potere, invidie, gelosie, che distruggono l'altro", da "questa voglia mondana di essere con il potere, non di servire ma di essere servito" che "non risparmia i modi con cui arrivare, le chiacchiere, lo sporcare gli altri. L'individa e le gelosie fanno questa strada e distruggono".Il Papa sottolinea che "questo accade oggi in ogni istituzione della Chiesa: parrocchie, collegi, istituzioni, anche i vescovadi... tutti con la voglia dello spirito mondano di ricchezza, vanità, orgoglio. Nessuno di noi può dire 'no, io sono una persona santa e pulita'. Tutti noi siamo tentati da queste cose, siamo tentati di distruggere l'altro per salire su. Questo spirito mondano, nemico di Dio, è una tentazione - conclude Papa Francesco - che divide e distrugge la Chiesa".

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Mar, 17/05/2016 - 14:56

Perché Bergoglio non ha detto chiaro e tondo che la legge NON doveva essere approvata? I vari Alfano & Co se la sarebbero fatta sotto e la legge non sarebbe passata. Il Gesuita ha fatto parlare un certo Galantino che ha dichiarato pressapoco: il governo avrà anche le sue ragioni ma la fiducia ecc. ecc.. Capito? Ha criticato l'aspetto politico e non quello morale, il solo di sua competenza. Il Gesuita si sveglia adesso, quando i buoi sono scappati. Dire che sono sconcertato è usare un eufemismo.

Ritratto di Scassa

Scassa

Mar, 17/05/2016 - 15:03

scassa martedì 17 maggio 2016 Carissimo reverendo ,adesso è un pochetto tardi per farsi gli affari suoi,cioè rispettare e fare rispettare la dottrina della Chiesa e i suoi fondamenti,non crede ? Quando disse : chi sono io per dire o fare ........fu in quella occasione che iniziarono ad aprirsi le porte delle stalle e cominciarono a fuggire i buoi ! Cerchi di capire noi cristiani cattolici ; possiamo sopportare l'Inquisizione Santa pur con i suoi orrori,ma non MAI la sciarpa,l'omosessualità ,l'altruismo via TV o via mare in vascello cabinato EL !!!ca' nisciuno è fesso !!!!!!!!!!!!scassa.

Ritratto di Lestat

Lestat

Mar, 17/05/2016 - 15:10

Che il papa "preso dalla fine del mondo" pensi al SUO di Stato invece di mettere il naso su questioni di uno Stato estero ed oltretutto aconfessionale!

ziobeppe1951

Mar, 17/05/2016 - 15:15

Sognatore66....14.32....e se gira e rigira non troverà nessuno che vorrà farlo in sue veci? Che ne dici se li mandiamo nei Comuni governati dai sinistrati?

ziobeppe1951

Mar, 17/05/2016 - 15:36

Tenete sempre presente che siamo in periodo di dichiarazione dei redditi....un colpo al cerchio e uno alla botte

vale.1958

Mar, 17/05/2016 - 16:14

Finalmente Francesco ha detto qualcosa di cattolico...poi prima di otyobre dovrebbe dire votate NO ai cattolici e cosi si e' redento!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 17/05/2016 - 16:18

Ahahahahah! Immagino che dopo questa uscita il papocchio sarà un po' meno simpatico ai kompagni.

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Mar, 17/05/2016 - 16:19

Chi sono io per giudicare ? Io non m'immischio! ... Embè?

eddie02

Mar, 17/05/2016 - 16:21

agosvac@ Vorrebbe cortesemente indicare in quale articolo? Perché non io, ma la Corte Costituzionale non ha trovato l'articolo di cui parla lei. Prima di vaneggiare su quanto stabilito dalla Costituzione bisognerebbe prendersi la briga di leggerla. Saluti

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 17/05/2016 - 16:26

ziobeppe1951: se, ma proprio per assurdo, non si trova nessuno disposto a farlo in sue veci toccherà al sindaco sacrificarsi... se il sindaco si intestardisce parte una denuncia per omissione di atti d'ufficio con decadenza dalla carica per incopatibilità e, magari, commissariamento del comune. Sai com'è... piaccia o meno, magari tra alti e bassi, in Italia esiste un qualcosa che si chiama legalità.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 17/05/2016 - 17:08

Noi avremmo bisogno di un papa alla Don Camillo questo assomiglia un po' come persona ma come fatti è completamente all'opposto.Mi sembra che stia sempre dalla parte sbagliata,sarà una mia convinzione??Ad ogni modo per evitare scorrettezze ridateci Ratzinger e siamo a posto.

Pinozzo

Mar, 17/05/2016 - 17:18

certo che hanno il diritto di fare obiezione di coscienza. dopodiche' hanno la scelta tra incaricare un sostituto o recarsi in prigione senza passare dal via.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 17/05/2016 - 17:30

agosvac, 14:06; ma ti pare che nel 1947, anno dell'entrata in vigore della Carta, i padri costituenti possano essersi presi la briga di specificare che il matrimonio poteva esserci solo fra uomo e donna? Era forse concepibile un'altra forma di matrimonio? Ecco bravo... non sbilanciarti troppo e rivolgiti personalmente alla Corte Costituzionale che certe cose le analizza di mestiere.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 17/05/2016 - 17:37

Memphis35: ma te lo vedi un Papa favorevole ai matrimoni gay, all'eutanasia, all'aborto e ai rapporti prematrimoniali? Pensi davvero che abbia detto qualcosa di rivoluzionario in questo caso? Persino noi "kompagni" non pretendiamo troppo (ed il papocchio continua ad esserci umanamente simpatico).

gianfran41

Mar, 17/05/2016 - 17:43

La Chiesa faccia prima una profonda e meticolosa pulizia al suo interno e dopo ci venga a parlare di morale. Altrimenti è solo IPOCRISIA!

pastello

Mar, 17/05/2016 - 17:43

Un lettore sostiene che bergoglio è un po' confuso. Troppo buono...

killkoms

Mar, 17/05/2016 - 17:49

ben svegliato!perché prima si era limitato al "non mi immischio.."?

michetta

Mar, 17/05/2016 - 18:08

E GUERRA SIA! Stavolta, Papa Bergoglio, vince UNO a ZERO nei confronti di papa' Mattarella! TUTTI AL VOTO!!!

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 17/05/2016 - 18:10

Risveglio? Trovo per la prima volta corretto quello che dice. Schiere di pacifinti filocomunisti e furbi ai miei tempi hanno scampato il militare con la scusa dell'obiezione di coscienza, non vedo perche' ora non si possa con questa storia infame.

Pinozzo

Mar, 17/05/2016 - 18:15

agosvac hai sparato la solita agosvaccata.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 17/05/2016 - 18:49

Allora l'obiezione vera si deve attuare non pagando le tasse che servono per abortire o prendere la pillola RU; di questo bisogna parlare ma fare ed obbedire a Dio piuttosto che agli uomini. Caro Papa Francesco le parole sono belle ma metterle in pratica è meraviglioso. Shalòm. P.S. Da quando c'è la Legge sull'aborto quanto ha speso lo Stato? dieci miliardi? (sono ventimila miliardi una Finanziaria).

Italiano_medio

Mar, 17/05/2016 - 18:59

Perfettamente d'accordo con il Papa. Fortunatamente non tutti i sindaci sono comunisti.

pasquinomaicontento

Mar, 17/05/2016 - 19:52

-S'è svejato! Er marchese s'è svejato,-urlava Ricciotto e da quer momento diventavano tutti caciaroni.Pe' svejà er papa ce so voluti tutti i parroci de Santa Madre Ecclesia, ma poi, se sarà svejato veramente,o avrà fatto finta, se riappennicherà? E chi lo sa, è imprevedibile,certo però se si mette contro i cardinali,e tutto er cucuzzaro parrocchiano, la mania di protagonismo je passa,altro che parlà come i bambini di prima elementare, qui s'è svejato pure er sacrestano,quello che alla chiusura der teatrino gira con lo spegnimoccolo e smoccola:-Bonanotte Gesù che l'ojo è caro.

Renee59

Mar, 17/05/2016 - 19:54

Dreamer66, continua a sognare.

FRANCO1

Mar, 17/05/2016 - 20:32

Ma che non ti sei ancora accorto che i sindaci son tutti komunisti!!! Si dicono cattolici e ti allungano i soldi per fregare tutta la Chiesa!!! E per farsi votare!!! SVEGLIA SUA SANTITA'!!!!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 17/05/2016 - 20:51

@Totonno58, Lei si compiace dei moniti e del messaggio 'puro e povero' del papa. Faccia pure. Ma, nello stesso tempo, non può negare che Bergoglio abbia aperto uno spiraglio (e anche qualcosa di più) alla critica e alla libera coscienza, nel caso un cristiano venga messo di fronte ad una legge che non condivide! "[...]lo Stato deve anche rispettare le critiche". "È questa - ha, infine concluso - una vera laicità": parole assolutamente condivisibili, finalmente!

Egli

Mar, 17/05/2016 - 21:01

Lo Stato deve rispettare le leggi.

Baro

Mar, 17/05/2016 - 22:20

Bergoglione si e' dimenticato la frase cult " chi sono io per giudicare?"

Totonno58

Mar, 17/05/2016 - 22:42

rosario.francalanza....tutto ok, ma il Papa sa benissimo che la politica, pur rispettando le critiche, ha il dovere di decidere, non può certo legiferare in base alle convinzioni etico-religiose di ognuno...

Jimisong007

Mer, 18/05/2016 - 01:02

Oh oh!

atsetalaMerottE

Mer, 18/05/2016 - 02:59

1. Induzione, sfruttamento o favoreggiamento della prostituzione di minori: da sei a dodici anni direclusione. 2. Atti sessuali con minori tra i 14 e i 18 anni in cambio di denaro o altri compensi: da sei mesi a tre anni di reclusione. Questo è Costituzionale?

atsetalaMerottE

Mer, 18/05/2016 - 03:03

Approffittare della condizione di disagio o di subordinazione di un minore per soddisfare la propria libidine o sfogare la propria frustrazione giustificandosi con la malizia quasi mefistica di creature Innocenti è cattolico, criastiano, evangelico, apostolico???? Il vostro amico immaginario che evocate in nome di leggi naturali( di cui ignorate ogni fondamento fisico, chimico e antrolpologico) permette o perdona tutto questo?!?! Voi visto il vostro orientamento filosofico pensate che sia cosi.

atsetalaMerottE

Mer, 18/05/2016 - 03:04

Tutto questo per un affitto agevolato, un favore al cugino, un posto da uscere o perche' da piccoli la vostra approssimazione era evitata anche dai cani randagi. Bastava studiare, capire, respirare il profumo dei fiori, ascoltare il vento, ammirare le stelle. La liberta' costa e voi vi siete venduti tutto compresa la dignita' per una scatoletta di ciapi garantita. Anche se posso fare lo sforzo di capire per umana pieta', non piu' esimermi di ricordarvi che siete la sconfitta dell' essenza stessa della vita. Fuori da ogni forma cinetica che spinge il tutto verso la deriva del miglioramento. Date modo alla bellezza di manifestarsi soprattutto a voi, esseri chiusi nella vostra ottusita' conservativa e smettete di ostacolarla a chiunque ne senta la necessita' di questa bellezza.

atsetalaMerottE

Mer, 18/05/2016 - 03:05

'Una polizia dove non ci siano delitti da scoprire e delinquenti da arrestare, inventerà i delitti e i delinquenti, o cesserà di esistere.' EM Siete destinati all' oblio. Pechè tanto odio? Buona notte.

FRANGIUS

Mer, 18/05/2016 - 09:02

BRAVO PAPA ! ED HA RAGIONE,NON SI POSSONO OBBLIGARE I CITTADINI A COMMETTERE PORCHERIE.BISOGNA FARE COME I MEDICI SERI FANNO PER L'ABORTO:OBIEZIONE DI COSCIENZA CONTRO I CRIMINI IMMORALI.

epc

Mer, 18/05/2016 - 09:13

@Pinozzo, a proposito di obiezione di coscienza, mi dica: in che reggimento ha fatto lei il militare?

ArturoRollo

Mer, 18/05/2016 - 09:28

L'ennesima blatante ingerenza negli Affari dello Stato Italiano da parte dello Stato del Vaticano ; e nessuno ne a Destra ne a Sinistra - figuriamoci il Centro - che alzi una Voce...e chi critica viene azzittito dalla marmaglia Cattolico- Comunista o Becero-Cattolica alla Salvini. Raglio d'Asini . Fosse ancora vivo Giuseppe GARIBALDI, il suo ultimo mulo a Caprera lo avrebbe chiamato "Bergoglio"...anzi, BEL-RAGLIO. Viva l'ITALIA.

marchinoUSA

Mer, 18/05/2016 - 13:52

che la Chiesa sia contro i matrimoni gay non mi sorprende. ma che a Chiesa imponga (non direttamente) ai sindaci di non effettuare matrimoni gay e' assurdo. i sindaci sono pagati da Roma non dalla chiesa, e sopprattutto c'e' da dire che la comunita' gay, almeno quella di qui negli USA, e' a vere gli stessi diritti di una coppia eterosessuale, punto e basta. poter andare in opsedale a trovare il/la compagno/a e via dicendo. spero proprio che i sindace ci riflettano e sappiano vedere con i propri occhi.

46alexbis

Mer, 18/05/2016 - 14:53

Forse arriva tardi!!! Dice purtroppo una cosa assurda, perchè ormai è legge dello stato. Mentre la legge sull'aborto prevede l'obiezione di coscenza, non mi sembra che questa sulle unioni civili ne contempli la poissibilità. Dire che l'obiezione di coscenza è un diritto non è vero, lo sarà per la propria coscienza ma un sindaco è prima un pubblico ufficiale che deve rispondere alle leggi dello stato e qualora non ottemperasse sarebbe passibile di conseguenze penali e amministrative.

DaniGhezzi

Mer, 18/05/2016 - 17:52

Si è fatto un gran discutere sul fatto che si dovevano chiamare unioni civili per distinguerle dal matrimonio, ora finalmente si ammette che era una discussione utile solo a dare un contentino ai più zoticoni. Detto questo sono assolutamente d'accordo con il papa: se un sindaco si trova in un conflitto di coscienza nell'esercitare le sue funzioni deve avere tutto il diritto di dimettersi.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mer, 18/05/2016 - 18:18

Vi sono 'interventi' degli uomini, sulla retta 'strada' della vita, che altro non sono che negazione della vita o una sua triste parodia. Nascita e procreazione sono i caposaldi della vita; aborto e coppia di omologi ne sono la tragica e la grottesca negazione. L'obiezione, allora, in entrambi i casi, diventa un diritto!