Maxi operazione al Sud Italia: irregolare il 31% dei negozi tra cibi avariati e sporcizia

Alimenti in pessimo stato di conservazione, strutture senza requisiti igienico-sanitari, etichette contraffatte: chiuse 48 strutture

I controlli dei carabinieri del Nas sui negozi del Sud Italia lanciano un'ombra inquietante sugli alimenti che arrivano sulla tavola degli italiani. Dopo un mese di accertamenti a tappeto, è infatti emerso un quadro a dir poco sconcertante: su 1300 strutture ispezionate sono stati rilevati quasi quattrocento casi di irregolarità, sequestrate circa 280 tonnellate di alimenti e vino e chiuse una cinquantina di negozi. Dagli stabilimenti di produzione ai depositi all’ingrosso, dai ristoranti ai supermercati: delle strutture controllate il 31% è stato "pizzicato" con irregolarità.

Nell’ultimo mese i carabinieri del gruppo Nas di Napoli hanno eseguito 1.300 ispezioni ad attività produttive, commerciali ed esercizi pubblici dell’Italia meridionale. "Nel corso del servizio, sono state riscontrate irregolarità in 390 casi (31% circa) e accertate 634 violazioni alle leggi di settore (di cui 80 penali), con sanzioni amministrative pari a 630.000 euro - si legge nel report dei militari - in totale sono state sottratte al consumo circa 280 tonnellate di alimenti vari perchè detenuti in cattivo stato di conservazione, insudiciati, in strutture sprovviste dei requisiti igienico-sanitari e privi della documentazione utile per la loro rintracciabilità, sequestrate o chiuse 48 strutture, nonchè segnalate alle Autorità giudiziaria, sanitaria ed amministrativa 400 persone". Nell’ambito di un’ispezione al supermercato della provincia di Reggio Calabria, per esempio, il Nas ha sequestrato due celle frigo in pessime condizioni igieniche, completamente invase da ruggine e muffe, anche sulle scaffalature. Qui è stata rinvenuta una tonnellata di alimenti scaduti da almeno tre anni: insaccati, formaggi, panna, pasta fresca e conserve visibilmente alterati da muffe e liquidi maleodoranti. E ancora: salumi e formaggi privi di etichetta o con etichette abrase, contraffatte o addirittura cancellate. Stessa scena in un azienda vitivinicola della provincia di Bari dove il Nas è intervenuto a mettere i sigilli a un deposito non autorizzato e privo dei requisiti previsti dalla normativa. Qui sono state sequestrate 28mila bottiglie di vino a denominazione di origine controllata prive di capsule di imbottigliamento e della documentazione certificante Doc e Igt. Il vino veniva immagazzinatoin pessime condizioni igieniche con accumulo di sporcizia su pavimenti e pareti. E ancora: in una industria di produzione di gelati e di pasticceria surgelata, il Nas di Palermo ha sequestrato una tonnellata circa di pan di spagna, cacao, glasse e cioccolato perché scaduti da diversi mesi. Sempre a Palermo, i militari hanno arrestato un pregiudicato 43enne e un 24enne che vendevano abusivamente alimenti usando come deposito un locale già sottoposto a sequestro dalla municipale. Qui sono stati rinvenuti oltre sei quintali di interiora di bovino congelate abusivamente dentro a frigocongelatori allacciati alla rete elettrica pubblica.

Sempre per gravi carenze igieniche e inadeguatezze strutturali, i carabinieri del Nas di Taranto, Lecce e Bari, coadiuvati da militari del Comando provinciale di Taranto e da personale medico delle Asl di Taranto e Brindisi, hanno chiuso sei attività e sequestrato uno stabilimento vinicolo che era senza autorizzazione allo scarico dei reflui. Così sono scattati i sigilli a oltre 600 chili di cozze, calamari, seppie e polpi (cibi privi di documentazione che attestanta la rintracciabilità, detenuti in cattivo stato di conservazione e sottoposti ad arbitrario procedimento di congelazione) e prodotti caseari come cacio, formaggi e ricotta. Sono state sequestrate anche 1.600 confezioni tra pasta, pomodori pelati, biscotti, bibite, acque minerali e liquori che erano conservati in locali non autorizzati ed interessati da carenze igienico sanitarie e strutturali.

Commenti

Cinghiale

Sab, 28/09/2013 - 10:56

I NAS hanno lavoro da qui alla fine del mondo, basta entrare in un negozio di alimentari e la possibilità di trovare qualcosa che non va è elevatissima, se poi si cerca in negozi gestiti da stranieri, per motivi di igiene dovrebbero essere chiusi quasi tutti. I controlli in precedenza sono stati fatti dagli enti preposti? Se i gatti non fanno il loro dovere i topi ballano.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 28/09/2013 - 11:12

CHIUDETELI TUTTI + DISOCCUPAZIONE E MENO IVA/IRPEF PER LO STATO

m.m.f

Sab, 28/09/2013 - 11:16

Dovrebbero essere arrestati per tentato omicidio.

blues188

Sab, 28/09/2013 - 11:45

Cinghiale, i NAS fanno il loro lavoro solo al Nord, dove la gente è più civile e si ha maggior coscienza. È al Sud che si fa finta di niente e anzi, lasciano fare di tutto. La sporcizia è ancor meno tollerabile dell'evasione (già alta da quelle parti)

Tarantasio.1111

Sab, 28/09/2013 - 11:49

CINGHIALE ha ragione, però si ricordi che le terre del sud Italia, fertili perché vulcaniche anzi fertilissime, e forse lo sono ancora ma, io le verdure che provengono dal sud, sono anni che le evito, e, non solo le verdure, evito tutti i prodotti provenienti da quelle terre perché inquinate da liquidi velenosissimi, spesso o quasi sempre provenienti dalle industrie del nord. Nel frattempo i NAS, compresi i giudici che li comandano e, tutte le persone preposte a tali controlli: dormivano?

blues188

Sab, 28/09/2013 - 11:50

Perché non si è data notizia dei 628 falsi invalidi trovati in questi giorni al Sud?

roby55

Sab, 28/09/2013 - 12:09

Fanno controlli adesso perché la nave sta affondando. Ridicoli. La nave Italia fa acqua da quando è nata la Costituzione. Adesso, con un fisco vampiro, che succhia pure il sangue, chi ha soldi da spendere per tenere la propria impresa secondo i dettami di un paese civile?

swiller

Sab, 28/09/2013 - 12:20

Il sud è una fogna a cielo aperto.

Ritratto di Balamata

Balamata

Sab, 28/09/2013 - 12:26

No infatti , lasciamoli aperti ad invelenare la gente,bravo

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 28/09/2013 - 12:38

Colpa della Lega Nord.

Roberto Casnati

Sab, 28/09/2013 - 13:29

Che nel meridione d'Italia le regole e leggi siano un optional è cosa nota, ma qui si da un "contentino" alne pubblica, mentre ancora non si sfiorano neppure o veri grpssi interessi come quello del monopolio mafioso sui grossisti di ortofrutta oppure quello delle case abusive, oltre un milione solo in Campania, che non pagano servizi nè IMU nè ICI!

handy13

Sab, 28/09/2013 - 13:58

...ma và,...400 su 1300 irregolari al sud,...credevo il 90%...W I NAS..!!!!!!!

peter46

Sab, 28/09/2013 - 14:30

Pronti,sciò sciò...ancora a commentare?I cinesi nei loro negozi non hanno orari...e i negozi di alimentari etnici degli extracomunitari sono sempre aperti...e vi aspettano:buon appetito.

pintoi

Sab, 28/09/2013 - 14:31

@blues188 : prima di parlare e inventare notizie false, verifichi di persona il lavoro del NAS. Nord, Sud ... ma esca dalla sua tana e giri l'Italia, si renderà conto che le cose belle e brutte esistono in ugual misura in tutta la penisola.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 28/09/2013 - 15:47

è tutta una catena, la recessione provoca danni e pericoli ai cittadini ad ogni livello, perchè la merce non circola, e i furbi abbondano, lo stato Italiano è il primo responasbile di questo stato di cose!!

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Sab, 28/09/2013 - 16:00

Ehi swiller! Com'è che tu non galleggi da queste parti allora? Siete dei razzisti leghisti di m...a, ve lo dico col cuore. Quando questi episodi accadono al nord, e sono numerosissimi, tutti zitti o peggio a giustificare, quando accadono al sud tirate fuori tutto il vostro livore e la vostra ignoranza. Cos'è, le vostre mogli vi hanno piantato per un meridionale? Se sì, chiedetevi il perché! Detto questo, il lavoro dei NAS è sacrosanto e aggiungo che dovrebbero essere pubblicati anche i nomi e cognomi di questi delinquenti sotto le spoglie di imprenditori e i nomi dei luoghi e delle aziende dove accadono questi fatti spregevoli! Abbiamo il diritto di sapere e di comportarci di conseguenza. Ora mi raccomando, al 50esimo tentativo di invio, non pubblicate neanche questo commento: se gli insulti si rivolgono al sud va tutto bene, viceversa no. Saluti.

Ritratto di thunder

thunder

Sab, 28/09/2013 - 16:49

IO NON HO NULLA CONTRO I MERIDIONALI,MA NEGARE CHE ABBIANO CONTRIBUITO A FAR DIVENTARE NORMALE L'INTRALLAZZO, LASSISMO E LA FURBERIA, IL CHI SE NE FOTTE.MI SEMBRA SEMPLICISTICO E COMODO. LA VERITA' FA MALE MA E' COSI.

peter46

Sab, 28/09/2013 - 16:55

pintoi----Kayleigh...colpa di Fini,altro che casa di Montecarlo.Li ha sdoganati e portati al governo quando nessuno se li sarebbe "appioppati",ed è questa la sua colpa più grave.E il perchè lo si è anche visto...Bluess 188,è la seconda volta che 'per mia voce' i calabresi ti mandano a dire che se fregano proprio di vederti nuovamente giù:anzi non vogliono proprio essere più 'sporcati'dalla tua presenza...però,Tosi l'ha ben compreso...per questo è "benvenuto".

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 28/09/2013 - 17:31

Mi sta bene che effettuino i controlli. Ma dai ristoranti Cinesi o dai venditori di Kebab quando ci vanno a farglieli??? Troppo comodo

peter46

Sab, 28/09/2013 - 17:43

Thunder...tu vorresti dire che per 'riflesso'...il padre di tutti 'gl'intrallazzatori' e la madre di 'tutti'gli scandali(se non si fosse capito Tanzi e Parmalat)sia avvenuto a sud?Che da sud hanno inquinato i due soggetti,passi...ma Lui ha superato tutti,col suo 'intelletto',nordista indubbiamente,o no?Ti ricordo anche che giorni fa c'era la notizia dei dati della percentuale degli scontrini non emessi dalle categorie interessate:la maggioranza indubbiamente è sud.Ma proprio a bilanciare l'altra notizia di qualche settimana fa dell'imprenditore(del nord e sconosciuto al fisco)evasore di cento e passa milioni di euro:in un colpo l'evasione del 50%degli scontrini del sud:tanto è sempre successo che si guardi il dito e non la luna.Tu li conosci i dati dell'Irap non pagata,quindi dell'evasione,in Italia di qualche anno fa(più o meno gli ultimi fatti conoscere)?Piccola rinfrescatina.Evasione pro-capite sul reddito dichiarato:al sud 950 euro (pro-capite),al nord 2.532(contando,anche non andando in quella 'famosa scuola'dalle parti di Varese,con le dita quasi il triplo)al centro 2.936(più del triplo)...verrà il giorno dei conti con la calcolatrice su chi ha dato e chi ha ricevuto....

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Sab, 28/09/2013 - 18:10

@thunder: non mi pare di aver sminuito o negato ciò che è accaduto, nel mio intervento precedente. Anzi ho rafforzato la cosa chiedendo i nomi di questi che non posso definire altro che delinquenti. Così come sono assolutamente consapevole di tutti i mali che hanno fatto del meridione una terra di cui dubitare. Anche se, come per tutto, non si può fare di tutta l'erba un fascio. Ed è proprio questo che contesto ai commentatori che ti hanno preceduto, l'insulto gratuito, continuo. Se poi anche tu mi vuoi far credere che il meridione è tutto brutto, sporco e cattivo e il nord è il paradiso, allora meglio troncare qui ogni tentativo di discussione.

blues188

Sab, 28/09/2013 - 19:43

E poi dicono sempre: oh ma quant'è bello il Sud. Beh, basta non guardare e non si vedono né lo sporco né l'incuria.

pier47

Sab, 28/09/2013 - 19:57

buonasera, noi del nord non dobbiamo criticare,SONO NOSTRI FRATELLI! Ma chi mai se li sente come fratelli?SIAMO TROPPO DIVERSI,E' SOLO CHE AL NORD CI SONO TROPPI CO...........CHE NON SANNO FARE I LORO INTERESSI!E NAPOLE(I)TANO E' INUTILE CHE CONTINUI A METTERE LA PAROLA "COESIONE"IN OGNI DISCORSO, LA COESIONE NON C'E'!!!!!! A chi vota pd pdl monti provino a RIPENSARCI e votino prossimamente il minore dei mali,pur essendo comunque un male. saluti

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 28/09/2013 - 20:03

E il nostro illustre presidente della Repubblica insiste sull'amnistia e l'indulto così ancora prima di essere sbattuti in galera questi delinquenti ce li ritroviamo a commettere di nuovo questi crimini. Bello schifo di paese!

Ritratto di scandalo

scandalo

Sab, 28/09/2013 - 21:17

i meridionali hanno stomaci di ferro , beati loro !! digeriscono tutto !! un pò come i topi !!

lukylu

Sab, 28/09/2013 - 23:02

I nomi dei negozi a cui erano destinati sti prodotti... impossibile che nn sapessero....

franco@Trier -DE

Lun, 30/09/2013 - 07:47

lo dico sempre che la terronia è un paese del terzo mondo ridiamola alla Libia suo paese originale.Prossima volta voteremo Bossi.

franco@Trier -DE

Lun, 30/09/2013 - 09:04

il muro andava fatto in sud Italia non a Berlino.

peter46

Lun, 30/09/2013 - 10:24

franco trier,u tedesco...noi per quel muro abbiamo da tempo provveduto:come infatti ti abbiamo mandato 'affanculo' fuori d'Italia.

swiller

Mar, 01/10/2013 - 19:19

blues188. 628 sei decisamente ottimista saranno 62800, ho qualche dubbio anche sulle pensioni del 1° cittadino.

angelomaria

Gio, 22/01/2015 - 13:58

NON SOLO LA POLITICA MA PURE NEGONZIANTI EVENDITORI ALL'INGROSSO CHE SCHIFO DEL SUD TRA CORRUZZIONE MALAPOLITICA NON SI SALVA PROPRIO NESSUNO IL BUCO NERO ITALICO CHIAMATO SUD !!!