Maxi rissa con bastone e mazza chiodata: arrestati tre romeni

A Raffadali, nell’Agrigentino, quattro romeni si sono affrontati in strada con bastoni. Solo l’intervento dei carabinieri ha messo fine alle violenze

Una violenta rissa, nella quale sono stati usati bastoni, è scoppiata la scorsa notte tra quattro immigrati romeni in pieno centro a Raffadali, un piccolo comune dell’Agrigentino.

Lo scontro, divampato improvviso e per motivi ancora da chiarire, si è svolto sotto gli occhi terrorizzati di alcuni passanti che hanno assistito inermi alla brutale scena. Solo il pronto intervento dei carabinieri ha permesso di porre fine alla colluttazione e di riportare l’ordine nella zona.

Gli immigrati, risultati in seguito essere tutti domiciliati nella stessa Raffadali, avrebbero dato il via alla zuffa dopo un’accesa discussione. Complice qualche bicchiere di troppo, il diverbio è degenerato con gli stranieri che in pochi istanti sono passati dalle parole ai fatti.

Fortunatamente, qualcuno ha allertato il 112 denunciando quanto stava accadendo in strada. I militari dell'Arma, giunti rapidamente sul posto, hanno trovato i quattro che si stavano ancora azzuffando, anche con l’utilizzo di un bastone e di una mazza chiodata.

Per riportare la calma, i carabinieri sono stati costretti a chiedere l'immediato intervento di rinforzi. Solo così, le forze dell’ordine sono riuscite a bloccare i contendenti e a riportare la situazione sotto controllo.

I romeni non hanno riportato serie ferite nel corso degli scontri ma ora dovranno fare i conti con la giustizia. Ultimate le procedure di identificazione, infatti, i militari hanno arrestato con l’accusa di rissa aggravata tre persone e denunciato il quarto immigrato minorenne. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, i fermati sono stati posti ai domiciliari.