Maxi truffa su internet ai danni di decine di escort. Sette denunce

Promettevano maggiore visibilità in cambio di soldi, spacciandosi per dipendenti di un sito di annunci

Sette persone residente nel Torinese sono state denunciate per una maxi-truffa da 200mila euro ai danni di decine di escort, raggirate promettendo di promuovere le loro prestazioni su internet. In cambio di una maggiore visibilità su un sito di incontri, ignaro di quanto stava accadendo, chiedevano ricariche a una carta Postepay.

Proprie dalle carte era partita l'indagine, nell'ottobre 2013, quando erano stati registrati movimenti sospetti e molte transazioni di denaro su ricaricabili che venivano poi svuotate ogni volta e sui cui passavano soldi ottenuti attraverso attività di phishing e ricariche.

I truffatori contattavano telefonicamente escort che già offrivano i propri servizi su internet e, fingendosi dipendenti del sito di annunci Bacheka.it, proponevano pacchetti promozionali per un migliore posizionamento online.

Solo alcune delle vittime hanno denunciato la truffa. Molte, contattate dalla Polizia postale, hanno preferito lasciar perdere per ragioni di riservatezza. Sotto sequestro carte di credito, materiale telefonico e informatico e le schede sim utilizzate per conttatare le malcapitate.

Commenti

palllino.

Ven, 26/12/2014 - 13:40

Pverine.. E della truffa costante che loro fanno ai nostri danni con evasioni ultramigliardariedi iva e irpef con il benestare dello stato non si parla????

TurboC

Ven, 26/12/2014 - 14:33

meglio che abbiano truffato loro piuttosto che altri.. forse sarebbe meglio che si trovassero un lavoro normale.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Ven, 26/12/2014 - 16:01

Una volta tocca a uno un'altra volta tocca a un'altra. Il gioco è sempre lo stesso,ma nessuno ha ancora imparato la lezione ... per vivere in quel mondo dove fingere e mentire è scritto sul copione.