Mazzette al bar mazzate all'Italia

Un'altra inchiesta che giaceva nei cassetti della Procura deflagra alla vigilia del voto e miete vittime dentro partiti, è il turno di Forza Italia, ed istituzioni. Come diceva un magistrato, «non è colpa nostra se in Italia si vota una volta all'anno». Cosa vera, ma concentrare le retate nelle settimane precedenti al voto lascia ugualmente perplessi sulla trasparenza dell'operato dei magistrati. Siamo da anni un Paese «giudiziariocentrico» e proprio oggi il governo rischia di cadere su un avviso di garanzia, quello al sottosegretario Armando Siri. Un paradosso, alla luce dei dati sullo stato dell'economia europea che vedono l'Italia scivolare all'ultimo posto tra i Paesi comunitari in quanto a crescita, produttività e investimenti. Non era mai successo, e non è un caso che a farci indossare la maglia nera sia questo governo di improvvisati esperti che esperti non sono.

Da gennaio i ministri sono in campagna elettorale permanente e i loro uffici praticamente deserti. Non si muove foglia perché ognuno dei due soci, Di Maio e Salvini, teme di dare un vantaggio all'altro. Ieri Salvini ha di fatto proposto ai Cinque Stelle un baratto: vi do la testa di Siri se voi mi date la flat tax, scambio decisamente vantaggioso anche per noi, se non appartenesse alla categoria delle comiche più che a quelle della politica e delle leggi che regolano l'economia.

Ci avevano detto: fidatevi di noi che porteremo moralità ed efficienza, basta con quegli imbroglioni che ci hanno preceduto. Gli imbroglioni sono rimasti, hanno solo cambiato casacca. In compenso il Pil è passato dal 4% lasciato in eredità dall'ultimo governo Berlusconi all'1,2 di Gentiloni allo 0,1 di oggi. Abbiamo fatto un bell'affare, non c'è che dire. E non c'è da nascondersi dietro la «congiuntura internazionale» sfavorevole perché il nostro precipitare è, come certificato ieri, il più veloce e intenso tra tutti i Paesi occidentali.

Semmai è l'inverso. Proprio perché non tira buona aria bisognava lavorare invece che twittare, liberare energie invece che comprimerle (vedi Tav e cantieri), non correre appresso ai magistrati ma agli investitori (meglio se non cinesi), discutere seriamente di flat tax invece che di antifascismo. Ma per fare questo serviva una classe di dirigenti, non di scolaretti, per di più propensi a non studiare perché unti dal Signore.

Commenti
Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 08/05/2019 - 18:28

eh caro ale, la tua sfortuna si chiama silvio, ma la pagnotta te la devi pur conquistare. sei un pochino sfigatelo nè...

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 08/05/2019 - 18:33

ale, io a queste cose "ad orologeria" ci credo poco, possono esistere certo ma non mi pare il caso di scaricare ogni volta su queste fantasie il problema. gli arrestati sono stai presi praticamente il flagrante ed in piu', mi pare, c'e' anche coinvolta gente in lista per le europee. perchè non provi per una volta a guardarla dalla parte del popolo invece che dalla parte della casta? ti accorgerai che c'e' chi è contento di non aver buttato un voto nel cesso.

ilrompiballe

Mer, 08/05/2019 - 18:48

Fino a quando a governare saranno i sondaggi e non le idee, potremo solo andare a Ramengo (provincia di Zonzo). D'altra parte non è da ieri che si è creato un clima infame per cui nella politica non c'è più né mediazione né rispetto, ma solo odio e prevaricazione. E con l'odio è più facile demolire che costruire, ed è quello che sta succedendo ormai da anni

Giorgio5819

Mer, 08/05/2019 - 18:56

Veri milanesi, ...del tac. Complimenti a chi li ha scelti.

forzanoi

Mer, 08/05/2019 - 22:04

ma quale orologeria! I disonesti ,a qualunque parrocchia appartengano, devono essere sempre rigorosamente condannati

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 09/05/2019 - 00:33

Al tempo in cui al carro aggiogavano l'asino si arrivava a destinazione tenendo l'asino per le briglie e se sgarrava lo si convinceva a tenere la "retta via". Oggi con tutta la modernità non riusciamo manco a "uscire dal garage" senza rischiare di accartocciare la vettura.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 09/05/2019 - 00:38

Finché le imprese italiote saranno delocalizzate ditemi voi come riuscirà il Bel Paese a garantirsi quel valore aggiunto che solo il lavoro in loco riesce a produrre. Tutto il resto sono sterili "tabelloni della curva di crescita" che ornavano l'ufficio del "direttore" della fabbrica.

mich123

Gio, 09/05/2019 - 07:15

E nel frattempo é cambiato pure il Papa, tutto era contro il Paese.

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 09/05/2019 - 10:40

"Abbiamo fatto un bell'affare, non c'è che dire!". L'ha detto Lei, Direttore. Quando parla di "affare" si riferisce forse al fatto che Forza Italia tutto avrebbe dovuto fare tranne appoggiare il governo Monti? Perché, lo sa benissimo anche Lei, da quella mossa sono derivate tutte le sventure successive: i governi delle sinistre, l'immigrazione selvaggia, l'aumento della criminalità, il crollo della situazione economica, i voti di protesta che hanno portato all'affermazione di Lega e M5S. Non c'è bisogno di essere scienziati per capire che ad ogni azione corrisponde una reazione...

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Gio, 09/05/2019 - 10:41

"Ci avevano detto: fidatevi di noi che porteremo moralità ed efficienza, basta con quegli imbroglioni che ci hanno preceduto. Gli imbroglioni sono rimasti, hanno solo cambiato casacca. In compenso il Pil è passato dal 4% lasciato in eredità dall'ultimo governo Berlusconi all'1,2 di Gentiloni allo 0,1 di oggi. Abbiamo fatto un bell'affare, non c'è che dire. E non c'è da nascondersi dietro la «congiuntura internazionale» sfavorevole perché il nostro precipitare è, come certificato ieri, il più veloce e intenso tra tutti i Paesi occidentali. Semmai è l'inverso. Proprio perché non tira buona aria bisognava lavorare invece che twittare" (cit.). Lo trascrivo qui perché molti trogloditi leggono solo i commenti, senza capire l'articolo.

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 09/05/2019 - 10:44

Quanto poi alla puntualità della magistratura, niente di nuovo sotto il sole. Se non fosse che, per risolvere questo gravissimo "vulnus" della nostra democrazia, vedo solo una soluzione, evidente ed elementare.

LucaRA

Gio, 09/05/2019 - 11:26

Dati ufficiali riscontrabili da chiunque: Pil 2008 -1,0% Pil 2009 -5,0% Pil 2010 +1,3% Pil 2011 +0.4% Pil 2012 -2,4% (silvio sosteneva Monti se lo ricorda?) pil 2013 -1,9% Nessuna traccia di un +4% direttore (minuscola voluta) lei mente, si dovrebbe dimettere

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Gio, 09/05/2019 - 11:31

@dlux h.10:40 - Se leggi bene l'articolo, c'è anche la risposta alla tua insulsa domanda. Ma per facilitarti le cose ho postato dopo di te la frase completa. Non è difficile capire a chi si riferisce il Direttore. Un aiutino: inizia per CAPIT. e finisce per .ONE !!!