Il medico più consultato dalle donne incinte? Il "dottor" Google

Sempre più donne non sanno aspettare la prima visita dal ginecoloco e preferiscono cercare informazioni online

Il "medico" più consultato al mondo e in particolare dalle donne alla prima gravidanza? Il dottor Google.

Lo rivela uno studio della Penn State University, pubblicato sul Journal of Medical Internet Research, secondo cui ci si rivolge al motore di ricerca addirittura anche prima
della prima visita dal ginecologo. "Abbiamo visto che le mamme alla prima esperienza sono sorprese dal fatto che la prima visita non ci sia prima di 8 settimane di gravidanza", precisa Jennifer Kraschnewski, uno dei ricercatori, "Così ricorrono a Google e altri motori di ricerca su internet perché hanno moltissime domande da fare sulle prime fasi della gravidanza, prima del primo appuntamento dal medico". Tuttavia, anche dopo la prima visita ostetrica, molte donne continuano a rivolgersi a internet, sia tramite motori di ricerca che social network, per avere risposta ai loro interrogativi perchè ritengono il materiale fornito dal medico insufficiente.

I ricercatori hanno scoperto, organizzando quattro gruppi con 17 donne incinte, tutte maggiorenni e con uno smartphone, che molte erano insoddisfatte delle strutture delle cure prenatali perché non rispondevano alle loro necessità e per questo si affidavano alla tecnologia per avere le risposte che cercavano. Tuttavia anche le informazioni trovate su internet le lasciavano insoddisfatte. La maggior parte poi trovava superati opuscoli e volantini dati dal medico o libri e preferiva avere informazioni in formati diversi, come video, social media, app e siti web. Tuttavia su internet l’informazione medica che si reperisce non è regolamentata, e dei milioni di siti web che parlano in qualche modo di gravidanza, meno del 4% è creato o sponsorizzato da medici.