Meningite, 36enne muore all'ospedale Cardarelli di Napoli

Il direttore generale assicura che non c'è alcuna emergenza al Cardarelli di Napoli

Un'altra morte per meningite, questa volta all'ospedale Cardarelli di Napoli dove un uomo di 36 anni è arrivato al pronto soccorso in stato di coma e in imminente pericolo di vita.

Sono state attivate, come da protocollo, tutte le profilassi necessarie mentre il direttore generale Verdoliva ha precisato che non esiste al Cardarelli alcuna emergenza a seguito di questo caso: "Ogni operatore sanitario o soggetto entrato in contatto con il paziente all'interno dell'area di competenza dell'azienda ospedaliera è stato sottoposto a profilassi antibiotica. Allo stesso modo è stata effettuata la bonifica dell'ambiente grazie ad una corretta areazione della struttura interessata e sono state già allertate le autorità sanitarie competenti".

I medici, secondo Verdoliva, hanno individuato immediatamente la natura dei sintomi ma nonostante questo "non è stato possibile stabilizzarne le funzioni ormai irrimediabilmente compromesse".

Commenti

gneo58

Mer, 18/01/2017 - 10:46

e' ancora poco, tra un po' ci sarà l'epidemia e un grazie sappiamo a chi dirlo, dopo l'auto blu' passeremo con la scorta con indosso la tuta NBC.