Mentana: "Troppo veleno sul web"

Il direttore del Tg di La7: "Certe bufale virali potrebbe spingere tanti a non fare donazioni per i terremotati"

Sono giorni che Enrico Mentana attacca la "pestilenza" del web, quelli che cavalcano bufale o fanno dietrologie mettendo in dubbio la solidarietà espressa e dimostrata in questi giorni a favore delle vittime del terremoto che ha devastato il Centro-Italia. E il direttore del Tg di La7 spiega perché lo fa in una intervista al Fatto Quotidiano.

"Sul web circolano tossine che fanno danni. Certe bufale virali potrebbero spingere tanti a non fare donazioni per i terremotati. I post che mettono in dubbio la buona fede di chi raccoglie gli aiuti per i terremotati minano la solidarietà tra i cittadini, avvelenano la nostra vita", dice Mentana. Che poi aggiunge: "Il fatto è che ora sui social si scrivono cose che prima di dicevano al bar o altrove. E questo porta a una contaminazione. Se diffondi il messaggio che le donazioni non arrivano a destinazione, tante persone perbene potrebbero rimettere il portafogli in tasca. E non solo: penso alla grottesca contrapposizione tra i terremotatiati nelle tende e gli immigrati negli albeghi. A preoccuparmi è questo fiume sotterraneo di cattiveria, che alimenta le divisioni, il "noi contro di voi"".