Un mercato cruciale: nel 1983 l'apertura in Arizona

Il progetto di espansione di Mapei negli Stati Uniti è stato delineato negli anni Ottanta da Giorgio Squinzi, e affidato a Nick Di Tempora, quando venne costruito il primo stabilimento a Tempe, in Arizona, nel 1983. Nel corso degli ultimi 30 anni Mapei Corp. è cresciuta moltiplicando in maniera esponenziale il proprio fatturato sotto la guida, prima di Di Tempora, poi, dal 2013, di Luigi Di Geso. Negli ultimi anni, l'azienda ha iniziato a fornire sistemi per il recupero del calcestruzzo e prodotti per il rinforzo strutturale, e ora anche pitture protettive nel mercato dell'edilizia e delle infrastrutture. Nel 2014, l'aggiunta di due ulteriori stabilimenti produttivi per gli additivi per calcestruzzo ha sottolineato l'intenzione dell'azienda di crescere ulteriormente anche in questo settore. In occasione del premio «Transatlantic Award», assegnato a Mapei dalla Camera di commercio americana in Italia a dicembre, per l'acquisizione di GRT, Giorgio Squinzi ha dichiarato: «Siamo stati molto soddisfatti di aver potuto aggiungere Grt nella famiglia Mapei. Ci tengo a evidenziare che con questa acquisizione Mapei ha piantato un'altra pietra miliare nella sua presenza nelle Americhe, investimento che renderà il Gruppo un importante protagonista nel mercato degli additivi per calcestruzzo». Su un fatturato globale del Gruppo di 2,3 miliardi nel 2014, gli Usa hanno fatturato circa 400 milioni. «Per noi il mercato americano è una costante opportunità di sviluppo aziendale», spiega Veronica Squinzi, responsabile dello Sviluppo globale del Gruppo e consigliera della Camera di commercio americana.