Il mercato nero dei ticket per gli immigrati

Lo schema è collaudato: i tagliandi vengono usati per rivendere i prodotti ai venditori ambulanti

I buoni pasto per gli immigrati finiscono al mercato nero. I ticket che vangono dati ai profughi dei centri di accoglienza a quanto pare verrebbero usati dagli stessi per fare maxi spese ai supermarket per poi rivendere tutto ai venditori ambulanti. Un mercato nero quello dei prodotti alimentari che da tempo va avanti ad esempio a Roma. I voucher a cui hanno diritto gli immigrati ammontano a 30 euro. I circa 700 profughi di via Curtatone a Roma che provengono da Avellino hanno un solo obiettivo: usare quei tickets per alimentare il loro business sul mercato nero. Lo schema è semplice: i profughi comprano di tutto nei supermercati o nei discount della capitale.

Fanno spese da 2-3mila euro e poi una volta ottenuto il bottino sono pronti a rivedere tutto ai venditori ambulanti. Una tattica che alimenta così il mercato nero e soprattutto l'evasione fiscale. Nei centri di accoglienza gli immigrati hanno tutto. Ma le costosissime spese continuano senza sosta. Un vero e proprio giro d'affari quello che hanno messo in piedi gli immigrati. E ora la polizia indaga.

Commenti
Ritratto di franco_DE

franco_DE

Lun, 18/05/2015 - 09:35

BUFFONE!!!

magnum357

Lun, 18/05/2015 - 09:45

Che caxxo vengono qui a fare se sono cosi' intraprendenti ? Lavorino nel loro paese !!!! Qui non c'è lavoro e ci sono 12 milioni di poveri grazie ai governi di sinistra !!!!!

Sapere Aude

Lun, 18/05/2015 - 10:14

franco_DE, manca il destinatario del "buffone". Urge specificare!

albertzanna

Lun, 18/05/2015 - 10:21

Nessun problema, l'ideatore del sistema è il dirigente di una qualche coop rossa che gestisce l'accoglienza, e che si fa dare una percentuale dagli ambulanti. Scommettiamo? Ora la Polizia indaga, poi la magistratura archivierà il tutto. Peccato che i soldi per pagare i ticket ai migranti vengano tutti dalle tasse che i cittadini italiani pagano, quindi alla fine siamo noi che, giocoforza, manteniamo tutti, migranti, coop rosse, ambulanti, tangenti e............. chi fa finta di nulla e si gira dall'altra parte nel momento in cui deve giudicare. Dice De Gregorio in una sua canzone: Viva l'Italia/l'Italia liberata/ l'Italia del valzer/l'Italia del caffè/l'Italia derubata e colpita al cuore........ e aggiungo io l'Italia dell'italiano Pantalone Cxxxxxxe ..... albertzanna

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 18/05/2015 - 10:50

scassa lunedi 18 maggio 2015 Una volta facevano compravendita di schiavi ,oggi ,i pronipoti di quegli schiavi ,fanno compravendita di politicanti ! Siamo scarsi a fessi !!!!!!!scassa.

Rossana Rossi

Lun, 18/05/2015 - 10:57

Mica per niente sono le nostre 'risorse' tanto amate dalla sboldrina.....

Blueray

Lun, 18/05/2015 - 11:15

Se hanno tutto, via i voucher e non se ne parli più. Problema risolto.

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Lun, 18/05/2015 - 14:08

Ed intanto i pensionati Italiani, LORO hanno versato i contributi pensionistici, cercano nei cassonetti dei rifiuti e tra gli scarti dei mercati qualcosa da mangiare