Messico, nuvole di lana e moda etnica

La Churro, razza ovina messicana da cui si ricavano tappeti, coperte e capi di abbigliamento dall’inconfondibile stile latino-americano straordinaria fibra per l’industria mondiale della moda e del design. Il congresso Itwo a Biella dal 12 al 14 giugno

Si racconta che sia stata voluta dal "dio parlante" azteco e la sua storia può confermarlo: la Churro, infatti, è la razza ovina messicana, presente sul territorio da oltre 400 anni, che ha rischiato l’estinzione per ben due volte. La prima quando nel 1863 i nativi Navajo vennero dichiarati nemici degli Stati Uniti e fu intrapresa un’operazione militare contro la tribù che coinvolse anche campi e alberi da frutto, bruciati, e una razzia di animali e pecore. La seconda quando intorno alla metà dell’Ottocento e nuovamente negli anni Trenta del Novecento il governo messicano dette avvio a programmi di riduzione delle greggi.

Ora tutto è cambiato e grazie a interventi mirati alla salvaguardia della specie, la Churro si sta ripopolando, dimostrando di essere un esemplare raro, tenace, adatto a vivere in ambienti aridi. E in grado di produrre di richezza. Diverse sono le particolarità che rendono questa specie unica, a cominciare dalle corna che crescono liberamente sul capo. Un’altra caratteristica particolare è il grasso che, anziché essere diffuso in tutto il corpo, è concentrato in alcune parti dell’animale. Questo aiuta a rendere il vello multicolore adatto alla tessitura, che dà vita a tappeti, coperte, cappotti e vestiti.

L’allevamento della Churro, inoltre, è per la tribù dei Navajo un elemento importante per il mantenimento del bagaglio di saperi tradizionali che tengono unita la comunità in un circolo vitale perfetto basata sul vivere in armonia con la natura.

In avvicinamento all’82° Congresso IWTO, che si terrà a Biella dal 12 al 14 giugno, l’organizzazione vuole diffondere la conoscenza delle diverse tipologie di filati e di lane che vengono utilizzati per realizzare i capi di abbigliamento e gli oggetti di design che sono protagonisti della quotidianità, attraverso un percorso tematico che focalizzi l’attenzione sulle proprietà e specificità tipiche di ogni razza ovina. L'IWTO è l’organizzazione internazionale che lavora dal 1927 per promuovere la lana come materiale completamente sostenibile, eternamente riciclabile, naturale, salutare e accessibile al 100%, qualità che permettono a questa straordinaria fibra di essere utilizzata attraverso molteplici applicazioni nell’industria mondiale della moda e del design.