Messina, si spacciava per dentista ma era odontotecnico

I carabinieri hanno denunciato due persone: l'odontotecnico e un medico di base

È accaduto a Rocca di Capri Leone, un Comune in provincia di Messina. Un odontotecnico esercitava la professione medica senza avere i titoli necessari.
L'uomo, che si spacciava per dentista, è stato scoperto dai carabinieri che hanno eseguito un decreto di perquisizione nello studio medico emesso dalla procura di Patti. Sono state denunciate due persone: l'odontotecnico e un medico di base, ritenuti responsabili, in concorso tra loro, del reato di esercizio abusivo della professione medica.

I militari hanno sequestrato lo studio e le attrezzature mediche. I carabinieri avevano notato nello studio medico del piccolo centro nel messinese, un flusso eccessivo di pazienti. Hanno indagato e raccolto elementi e testimonianze relativi alla presenza di un'attività di medicina odontoiatrica svolta presso quello studio non da un dentista ma da un odontotecnico. Grazie al decreto di perquisizione emesso dalla procura, i carabinieri hanno colto in flagranza di reato l'odontotecnico mentre esercitava la professione medica senza avere i titoli richiesti: laurea, abilitazione e diploma di specializzazione in campo odontoiatrico.

Certo, non è il primo caso. Come riportato dal Giornale.it a Gragnano, nel Napoletano, pochi mesi fa era stato scoperto dalla guardia di finanza un igienista dentale che esercitava l'attività odontoiatrica.

Commenti

michele lascaro

Mar, 19/02/2019 - 12:34

Non è il primo e non sarà l'ultimo. Nel mio periodo di lavoro ospedaliero quante epatiti virali croniche di tipo C abbiamo diagnosticato, dovute all'assenza assoluta di norme igieniche causate dal "lavoro" di questi falsi professionisti.