Meteo, arriva "Azzurro". L'esperto: "Partite prima di Ferragosto"

Antonio Sanò: "Con Ferragosto a segnare uno spartiacque fra il sole e le prime piogge che preannunciano l'autunno"

Anticiclone in ritirata a causa del passaggio della perturbazione n°5 del mese la quale si muoverà molto lentamente verso i Balcani portando con sé instabilità e aria sicuramente meno calda. Secondo gli esperti del Centro Epson meteo, dopo aver attraversato il Centronord, l'avanguardia di questo sistema nuvoloso raggiungerà, fra oggi e lunedì, anche il Sud decretando così la fine del caldo intenso in tutto il nostro territorio. Il lento spostamento della perturbazione e del vortice di bassa pressione che l'accompagna, favorirà condizioni di tempo instabile che interesseranno buona parte del Paese fino a martedì. Questa la situazione sino a fine mese.

Ma come sarà il meteo di agosto? E soprattutto quando conviene partire per non incappare in un'estate piovosa? Ecco dunque che Antonio Sanò de ilmeteo.it prova a dare una ripsota in un'intervista all'huffingtonpost: "Con Ferragosto a segnare uno spartiacque fra il sole e le prime piogge che preannunciano l'autunno. E in alcuni casi piccoli rovesci potranno assumere forme di veri e propri temporali". Anche quest'anno, dunque, svela Sanò, "aspettiamoci un nuovo anticiclone che ucciderà l'estate prima del tempo". E se è ancora presto per definirne l'intensità e la portata, il meteorologo consiglia di partire il prima possibile per evitare di ritrovarsi a passare le ferie con l'ombrello. Sanò ha già il nome per il ciclone: "Circe, perché trasformerà l'estate in autunno, o forse Attila perché soffierà aria fredda dal nord, ma è ancora presto per dirlo", specifica Sanò. "L'affinarsi delle tecniche di previsione ci consente di essere attendibili quasi al 100% sull'arrivo delle perturbazioni, al 97% su un intervallo di 3 giorni, all'80% sui 7 giorni. Ma perché un fenomeno possa essere "battezzato" con un nome "epico" bisogna che si abbia certezza che coinvolga tutta l'Italia, che sia intenso e non a carattere locale e che duri almeno qualche giorno".