Meteo: pioggia e neve al Nord, al Sud resta soleggiato

I meteorologi: una perturbazione in arrivo sul Nord Italia farà scendere i livelli di Pm10

Da giovedì torna la pioggia anche al Nord, dove non piove da circa due mesi e lo smog è ormai a livelli insostenibili. E torna anche la neve sui versante meridionale delle Alpi, mediamente al di sopra dei 1000 metri di quota.

Già oggi, in realtà, si registrano deboli precipitazioni a causa di una perturbazione sull'Europa centrale, mentre correnti umide meridionali daranno luogo a qualche pioggia su Liguria e regioni tirreniche. Cielo da nuvoloso a coperto invece su Toscana, Umbria, Marche, Lazio e Campania. Piogge per lo più deboli, sparse e intermittenti, su Lombardia sud-orientale, Triveneto, Liguria di Levante e Toscana, a carattere più isolato anche su Umbria, nord delle Marche, Lazio e Campania; deboli nevicate oltre 700/1000 metri sulle Alpi centro-orientali e su Prealpi venete e friulane. Tempo in prevalenza soleggiato su Abruzzo, Molise, nel resto del Sud e nelle Isole, salvo il passaggio di qualche velatura. Temperature massime in lieve aumento sul medio Adriatico e al Sud. Venti dai quadranti meridionali, moderati di Libeccio su Mar Ligure e alto Tirreno.

L'inquinamento resta però alle stelle al Nord. Anche nella giornata di lunedì 30 gennaio i valori di Pm10 hanno di gran lunga superato il limite stabilito per la salvaguardia della salute umana fissato per legge in 50 microgrammi per metro cubo. A Brescia addirittura la media giornaliera di Pm10 ha raggiunto i 187 µg/m³, a Padova 181 µg/m³, a Milano i 149 µg/m³, a Torino gli 91 µg/m³. Sono allarmanti anche i livelli del Pm 2.5, il particolato più pericoloso e fine che ha un diametro inferiore a 2,5 µm (un quarto di centesimo di millimetro). Si tratta una polvere toracica, cioè in grado di penetrare profondamente nei polmoni, specialmente durante la respirazione dalla bocca. Le stazioni fisse di monitoraggio dell'Arpa Lombardia evidenziano nella regione valori compresi tra 80 e 130 µg/m³, quando il valore limite (media annua) è di 25 µg/m³.

Commenti

Fjr

Mar, 31/01/2017 - 17:08

E di grazia, qualcuno ci dice quali veicoli generano il PM 2.5?Forse quelli diesel con filtro anti particolato che guarda caso su diverse riviste scientifiche e a seguito di studi approfonditi sono stati scoperti essere più pericolosi dei vecchi diesel ,proprio perché producono nanomolecole?ma questo nessuno lo dice