Meteo, rischio temporali: si abbassano le temperature

Meteo, in questo inizio di settimana il consolidarsi dell'alta pressione garantirà tempo in prevalenza soleggiato al Centrosud

In questo inizio di settimana il consolidarsi dell'alta pressione garantirà tempo in prevalenza soleggiato al Centrosud, dove si farà sentire anche un caldo tipicamente estivo, ma in generale senza punte particolarmente alte. Le regioni settentrionali rimarranno invece ai margini dell'area anticiclonica e quindi più esposte agli effetti delle correnti atlantiche che transiteranno sull'Europa Centrale: le occasionali infiltrazioni di aria fresca di origine atlantica- affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo - favoriranno di tanto in tanto (e in particolare a metà settimana) lo sviluppo di temporali, oltre che sulle Alpi, anche sulle vicine zone di pianura, mentre le temperature rispetto al resto del Paese rimarranno più contenute, per quanto comunque tipicamente estive.

Oggi vivremo ancora condizioni di instabilità al Nordest, con temporali su Veneto e Friuli Venezia Giulia; nel primo pomeriggio saranno coinvolti anche l'Emilia orientale, la Romagna, le Prealpi lombarde e venete. Temporali possibili anche su zone appenniniche marchigiane ed abruzzesi e nelle Murge con il rischio di temporali verso sera in costa in Abruzzo e nelle basse Marche. Nel resto del Paese tempo più stabile e soleggiato con annuvolamenti passeggeri al Sud e in Sicilia a iniziare dalle zone occidentali. Ventoso sulle vallate alpine, sul Mar Ligure con Maestrale in intensificazione in Sardegna fino a moderato. Grazie a questa ventilazione occidentale arriverà aria più fresca che contribuirà ad un leggero calo termico quasi ovunque.

Intanto durante la settimana l'alta pressione tenderà a consolidarsi nell'area mediterranea, favorendo generali condizioni di tempo soleggiato e clima caldo ma, probabilmente fino a venerdì, senza particolari eccessi. Secondo il Centro Epson Meteo Le regioni settentrionali, trovandosi ai margini, risentiranno in parte degli effetti delle perturbazioni in transito al di là delle Alpi, con temporanee brevi fasi di instabilità atmosferica, associate a rovesci o temporali: una di queste è attesa tra la fine di mercoledì e la giornata di giovedì per il Nord. Infine, a partire dal fine settimana, è probabile una nuova intensificazione del caldo ovunque, in particolare al Centrosud dove, facilmente, si toccheranno punte massime di 35-37 gradi.
Martedì su tutto il Paese generali condizioni di tempo stabile e soleggiato. Il cielo sarà in prevalenza sereno o poco nuvoloso per l'intera giornata, salvo una residua nuvolosità al mattino su Abruzzo, Molise, Basilicata e Puglia e modesti annuvolamenti cumuliformi in sviluppo nelle ore più calde attorno ai rilievi, ma senza conseguenze. Temperature: in calo le massime sul medio Adriatico, al Sud e in Sicilia, dove il caldo rientrerà nella norma, grazie anche ad una moderata ventilazione nord-occidentale.