Con le migliori intenzioni

Il confronto tra i programmi

La polemica sulle promesse elettorali ha un suo fondamento. Assomigliano agli impegni che i bambini scrivono sulle letterine a Babbo Natale: farò il bravo in cambio di un regalo, in questo caso di un voto. Come i bambini, può essere che i partiti si impegnino in cose superiori alle proprie forze e possibilità, ma non per questo dobbiamo cestinare e liquidare i loro programmi con disprezzo. Consiglio invece di studiarli, pur nella loro versione di sintesi, perché al di là di una promessa più o meno facile da mantenere indicano una strada, e non mi sembra tempo perso capire se quella strada è la via che fa per noi.

Quando la Bonino, per esempio, dice di volere una sanatoria per tutti i cinquecentomila immigrati clandestini (molti dei quali criminali comuni in fuga dalle carceri libiche, tunisine e nigeriane), significa che un voto dato al suo partito (e alla sua coalizione guidata dal Pd) è un voto per continuare nella politica delle porte aperte, indipendentemente dal fatto se ci sarà o no sanatoria. Viceversa, se Berlusconi dice che i clandestini li vuole rimpatriare tutti, sappiamo a prescindere dalla fattibilità tecnica che con lui al governo nei prossimi cinque anni le porte dell'Italia saranno aperte solo in uscita.

Altro esempio. Proponendo la flat tax, il centrodestra si impegna solennemente a ridurre drasticamente e velocemente la pressione fiscale, mentre al contrario i programmi economici dei grillini e della sinistra ridicolizzano l'aliquota fiscale unica e puntano, con sfumature diverse, sulla sponda opposta: quella delle patrimoniali.

Su quest'ultimo tema bisogna uscire dagli equivoci. La comunità scientifica degli economisti non è diversa da quella politica: dipende da che parte stanno. Ci sono autorevoli (e numerosi) studiosi che sostengono la fattibilità della flat tax sia pure a determinate condizioni ed altri che la demonizzano. La scelta della strada da prendere non spetta a loro, né a opinionisti di parte, ma unicamente a chi avrà il compito di governare.

Le promesse elettorali non sono quindi il libro dei sogni, ma quello delle intenzioni, una bussola per orientare il voto in un senso o nell'altro. Non si vota contro qualcuno (tanto più contro i propri interessi), si deve votare per qualcosa. Abbiamo sette giorni per studiare, capire, scegliere. Non perdiamo l'occasione.

Commenti

Una-mattina-mi-...

Sab, 24/02/2018 - 16:25

MEGLIO ANCORA: SI VOTA PER QUALCUNO E CONTRO QUALCOSA,CHE QUASI SEMPRE SI IDENTIFICA CON CHI PERSEGUE L'ANNIENTAMENTO DELLA PATRIA

VittorioMar

Sab, 24/02/2018 - 17:20

..ALTRE VOLTE HO COMMENTATO QUESTA CAMPAGNA ELETTORALE COME LA PIU' SEMPLICE E DISARMANTE DI SEMPRE !!...NON SI CREDE NELLA FATTIBILITA' DELLE INTENZIONI DI QUELLO CHE SI VORREBBE REALIZZARE : MA UNA COSA E'CERTA PER TUTTI : PRIMA I POVERI ITALIANI...PRIMA I GIOVANI ITALIANI..PRIMA I PENSIONATI ITALIANI...PRIMA LE MAMME ITALIANE..PRIMA ABBASSARE LE TASSE CHE SOFFOCANO I LAVORATORI ITALIANI...IL RESTO VIENE DA SOLO ...!!..MA PRIMA SI DEVE VINCERE...E ANDARE TUTTI A VOTARE!!!

Ritratto di Dario Maggiulli

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 24/02/2018 - 18:21

KXWYJ - Direttore SALLUSTI, ho apprezzato moltissimo le delucidazioni che ha saputo brillantemente esporre a Piazza Pulita di Formigli. E' riuscito con grande signorilità a mettere al tappeto sia Zucconi, al punto da averlo fatto apparire paonazzo e gonfio di rabbia, come mai, ed anche il più abbottonato economista bocconiano che ha tradito un palese sconcerto nel doversi difendere dalle sue inoppugnabili verità. Bravissimo. -- 17,33 - 24.2.2018

Pigi

Sab, 24/02/2018 - 18:26

Ridurre le tasse comporta ridurre le spese, ovvio. Ma il centro-destra propone di ridurre le tasse e aumentare le spese, portando le pensioni minime a mille euro e rivedendo la legge Fornero. Poi ci sono variegate promesse di aumenti a questa o quella categoria. Non c'è da stupirsi se tanti li giudichino poco credibili.

rrobytopyy

Sab, 24/02/2018 - 19:01

Dunque votiamo per i sogni e le promesse di cose irrealizzabili. A me sembra che sia come affermare: -noi siamo dei fessacchiotti- o peggio: -facciamoci prendere per il c..o-

Ritratto di elkid

Anonimo (non verificato)

fisis

Sab, 24/02/2018 - 19:16

C'è poco da studiare. Siamo strozzati, dalle tasse, invasi da migliaia di clandestini, sotto scacco dei terroristi islamici, insicuri nelle strade e perfino nelle nostre case. Io so bene per chi votare. Centrodestra. Per ora...Dopodichè, se la situzione non dovesse migliorare, ci rivolgeremo a qualcun altro, più duro...E' solo una questione di sopravvivenza.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 24/02/2018 - 19:29

"Mi impegno e giuro di essere fedele al mio popolo". poche persone l opossono dire, sicuramente non quelli di sinistra.

giangar

Sab, 24/02/2018 - 19:35

Egregio Direttore, mi sembra un po' un'arrampicata sugli specchi. Promettere ciò che si sa di non poter mantenere non significa indicare una direzione o un'intenzione, ma truffare gli elettori.

Ritratto di nestore55

nestore55

Sab, 24/02/2018 - 19:37

Pigi Sab, 24/02/2018 - 18:26...Molto piú credibbbbile, direi migliorissimamente migliore la proposta di giggino 'e napule, o bello guaglione, con lo stipendio minimo garandido a duddi, verro??? E vuoi mettere i profughi climatici, e le scie chimiche e i massoni che non li vogghio peró ce stanno??? Quello si che la sa cotta e cruddda e a mezza coddurrra...E.A.

edo1969

Sab, 24/02/2018 - 19:56

toh a elkid gli è scappato un commentino vuoto, è uscita solo la faccetta gialla, siamo nervosetti elki bbello? paura che dimaio perda le elezioni? che i fascisti vincano e tu ti tappi il sedere prima di uscire? gnnniiiiiiii

Atlantico

Sab, 24/02/2018 - 19:58

Se si promette contestualmente la riduzione del gettito fiscale ( con la flat tax ) e l'aumento della spesa ( eliminazione della riforma Fornero e aumento delle pensioni ), anche la casalinga di Voghera capirebbe che qualcosa non torna.

Ggerardo

Sab, 24/02/2018 - 20:55

Gia' bisognerebbe cominciare a studiare la Storia. Quella recente (ad esempio cosa ha fatto Berlusconi di quello che aveva promesso e in che stato ha lasciato l'Italia quando ha governato). E la Storia di quasi un secolo fa, quando c'erano giornali in Germania che dicevano che tutti i mali della Germania erano dovuti agli Ebrei, come fa adesso il Giornale con gli immigrati. Sappiamo allora com'e' andata a finire. Sappiamo anche come il fascismo ha ridotto l'Italia, semidistrutta dalla guerra che Mussolini ha deciso di fare e con 400mila italiani morti. E c'e' ancora gente che vuole riabilitare il fascismo...

nopolcorrect

Sab, 24/02/2018 - 21:51

Bravissimo Direttore: questo descritto è esattamente il modo per leggere il valore reale delle promesse elettorali. Sugli immigrati va detto chiaramente che la demenziale politica "mare loro" è quella che ha permesso di venire in Italia ai massacratori della povera Pamela ed ha permesso di venire al terrorista tunisino che massacrò un'altra ragazza italiana al mercatino di Natale di Berlino. Ricordiamocelo prima di andare a votare.

Pigi

Sab, 24/02/2018 - 22:24

Ggerardo. Guarda che gli ebrei erano cittadini tedeschi. Gli africani sui barconi sono solo stranieri entrati senza permesso avidi di risorse, come è successo al nostro paese per secoli con le varie invasioni. Voler espellere chi non ha alcun diritto di rimanere è tra i compiti di uno stato degno di questo nome.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 25/02/2018 - 00:05

@Ggerardo. Cosa centra quello che scrivi con questo articolo solo iddio losa. Bevi meno grappa e leggiti meglio quello che dice il direttore.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 25/02/2018 - 00:22

Sallusti é una persona seria ed il suo articolo lo dimostra. Se non se ne afferra il senso o non si capisce niente oppure non si vuole capire. In ogni caso si naviga in una sinistra totalmente inaffidabile, interessata solo ad i fatti suoi, non a quelli reali del bel paese. Amen

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 25/02/2018 - 01:33

Atlantico 19:58 scrive : "Se si promette contestualmente la riduzione del gettito fiscale ( con la flat tax )" - - - Esimio aquilotto, chi le ha detto che la Flat-Tax equivale ineluttabilmente a una riduzione del gettito fiscale per non parlare poi della semplificazione fiscale ? – Lei, more solito, ha capito tutto, ma proprio tutto (alias, un beato klinz).

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 25/02/2018 - 01:46

Pigi 22:24 – Fiato sprecato.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 25/02/2018 - 08:06

Vale ancora il detto: la via dell'inferno è lastricata di buone intenzioni?

Ritratto di combirio

combirio

Dom, 25/02/2018 - 08:48

La Casa rispetto a 6 anni fa vale metà, gli introiti notevolmente diminuiti, il costo della vita aumentato, i Risparmi di una vita dimezzati, il Lavoro una Chimera, le Tasse sono aumentate ( però abbiamo gli 80 euri ) e un nugolo di spacciatori e potenzial1i assassini in giro per le strade. Basta rispondere a questa semplice domanda se si avessero dei dubbi su chi votare prossimamente. La sinistra? Il nuova che avanza che sembra sinistra, il 5 stelle? O il CDX? Quesito semplice ma illuninante.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 25/02/2018 - 09:05

Direttore spero che Lei abbia visto ieri sera la trasmissione della Gruber. Armando Siri, il padre della Falt Tax versioen Lega è stato SEMPLICEMENTE FANTASTICO , una presenza televisiva che "spacca", concreto, chiaro, preciso, competente. Il suo antagonista in studio di "insieme" disintegrato . La Gruber ammirata , il che è tutto dire. Siri da anni conduce i gestisce i corsi di formazione politica organizzati da lui e dalla Lega, lo avevo già sentito su Radio Padania ma ieri sera ha fatto meglio di Salvini vs Boldrini. Un vero fenomeno !

soldellavvenire

Dom, 25/02/2018 - 09:09

Se non volete accettare l’idea che con la tolleranza e la piequa divisione del carico fiscale c’è molto più benessere sociale allora è inutile discutere, avanti colla xenofobia e meno tasse ai ricchi, poi non lamentatevi se perdete la testa

soldellavvenire

Dom, 25/02/2018 - 09:11

Se non volete accettare l’idea che con la tolleranza e la più equa divisione del carico fiscale c’è molto più benessere sociale allora è inutile discutere, avanti colla xenofobia e meno tasse ai ricchi, poi non lamentatevi se vi cade la testa

tonipier

Dom, 25/02/2018 - 09:15

" NECESSITA' DEL RECUPERO DELLE RISORSE SOTTRATTE AL POPOLO ITALIANO" Spett.le Direttore, Se emergesse dal sonno infame nel quale sembra sprofondato e rinvavisse accostandosi alla luce della ragione, il popolo italiano indubbiamente si chiederebbe: a quanto ammontano le ricchezze realizzate, le locupletazioni consumate attraverso l'esercizio della politica dalle sterminate schiere di imbonitori assurti anche nei cessi a cariche elettive con il sostegno della dabbenagine popolare? incominciando dagli inquilini del Quirinale, dai sinecure, dai fannulloni sistemati negli uffici, negli incarichi di rilievo dagli intrighi della partitocrazia? Quali importi, sia pure approssimativamente, raggiungono i profitti di regime realizzate in danno della collettività dagli scienziati avventurieri della politica?.

Atlantico

Dom, 25/02/2018 - 10:23

abj14, tu credi che la flat tax aumenti il gettito totale ?

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 25/02/2018 - 10:45

---lo so che il 4 marzo è vicino e la censura aumenta --ma tant'è---io mi diverto come un matto --mentre edo1969 alterna i suoi travasi di bile al reflusso gastroesofageo---le promesse economiche della destra sono mirabolanti ed il papy--come novello wanna marchi--lusinga la plebaglia con flat tax -abolizioni fornero ed altre memorabilia--si dimentica di dire però che in quanto succube del PPE si è impegnato con i partiti di sinistra a rispettare il fiscal compact --e questa palla al piede gli inficia tutte le mirabolanti promesse--Juncker è stato lucidissimo--dal 5 marzo chiunque governi ha l'obbligo di recuperare 50 miliardi l’anno attraverso stangate o privatizzazioni--gli ultimi a resistere a tale imposizione sono stati i grillini --che hanno ceduto per accreditarsi in europa---leggetevi il programma di potere al popolo e rimarrete strabiliati---swag

d_amod1

Dom, 25/02/2018 - 11:09

Troppo buono, direttore! Si vota contro anche non votando. Verba volant ... ma i fatti(interessi) restano fatti e ci dicono che non si sta più bene. Con stima.

Giorgio1952

Dom, 25/02/2018 - 11:27

Egregio Sallusti a proposito di amenità lo ha detto il Cav "La flat tax è come Babbo Natale porterà molti doni agli italiani", che comunque tanto per incominciare è anti costituzionale secondo l’art. 53, in secondo luogo non è automatico un aumento delle entrate fiscali riducendo le aliquote, in terzo luogo in nessuna grande nazione industrializzata è in vigore infine alcuni paesi che l'avevano adottata come Repubblica Ceca, Albania, Montenegro, Islanda e Ucraina hanno fatto un passo indietro.

Ritratto di combirio

combirio

Dom, 25/02/2018 - 11:57

@soldellavvenire Nel programma del CDX è stato messo nero su bianco che chiunque arrivi a € 12500 mi sembra non ha nessuna tassa da pagare e il ricco pagherà oltre questa cifra. Non fare come la sinistra con Tasse Staliniane al 45% + balzelli vari arrivando al 75%. Sarebbe già un bell’ aiuto alle famiglie non trovi? Perchè anche l’ Embraco ci sta lasciando secondo Te? Non sembra di difficile comprensione. @Antlantico….Certo quella è l’ idea! Perchè Trump con tutte le contradizioni che ha l’ America cosa sta cercando di fare ? Addirittura vuole attuare la difesa dei propi prodotti mettendo i dazi agli altri. Però a portato la disoccupazione al 5%. Noi saremo capaci di ciò. Saluti.

Atlantico

Dom, 25/02/2018 - 12:19

abj14, voglio venirti incontro. Se la flat tax NON riduce il gettito fiscale, mi spieghi a cosa serve ai contribuenti ? Serve solo a far pagare soltanto il 23% a quel meno del 2% ( duepercento ) di contribuenti che hanno redditi da favola ?Sei ridicolo, abj.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 25/02/2018 - 12:52

Esimio Sallusti, un editoriale che è veramente encomiabile ed illustra quello che l'elettore deve considerare nella sua scelta: l'ispirazione di fondo che propongono le varie forze politiche senza soffermarsi a dettagli inutili. Infatti dietro alle proposte del CDX non ci sono sprovveduti come qualche censore raffazzonato di questo forum. ci sono economisti di valore. L'applicazione di questa ispirazione di fondo è quella che ci affilia ad una scelta che oggi non può che essere la difesa dei nostri cittadini dall'assalto del mondialismo schiavista.

Silvio B Parodi

Dom, 25/02/2018 - 12:55

atlantico??? qualcosa torna, perche se diminuisci le tasse e aumente le pensioni, primo il popolo ne gode e spende, ed il governo guadagna piu' tasse sugli acquisti che ora sono fermi, e l'economia riprende,,, capito??? il commercio pure, ora quasi fermo, con imprese che chiudono una dopo l'altra, di conseguenza sono tasse perse!!! disoccupazione in aumento!! un casalingo di Voghera!!! buona domenica!!!

Ritratto di dlux

dlux

Dom, 25/02/2018 - 13:51

E' in più di un'occasione che mi sorge il dubbio che questo giornale non sia più il giornale di una volta, quando era possibile vedere pubblicata la propria opinione senza lo spettro della censura, non tanto per l'aggressività del testo o del suo presunto essere offensivo, quanto per il non perfetto allineamento con la visione politica dell'editore. Salvo che la scelta non sia affidata al caso o ad un algoritmo impazzito. Peggio, molto peggio.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Dom, 25/02/2018 - 13:51

In sostanza il direttore dice chiaro, i programmi sono panzane che non saranno realizzati,ne è consapevolissimo.Quindi scegliete quello che vi suona meglio, così giusto per giocare perchè tanto non c'è possibilità di vedere nemmeno mezza cosa realizzata.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 25/02/2018 - 14:07

elkid, parliamone del fiscal compact perché in Europa ci sono problemi ben maggiori riguardo alla stabilità come ad esempio l'incredibile massa di derivati tossici nella pancia delle banche tedesche e francesi. Oppure il fatto che da 8 anni la Germania viola le norme dei trattati sulla bilancia commerciale ma a noi ci fanno un mazzo cosi per sforare dello 0,5 % quando la Francia sfora allegramente e nessuno dice nulla . Ora siccome l'art. 3 del trattato costitutivo dell'unione indica lo scopo dell'unione coem la realizzazione di un "economia sociale fortemente competitiva" , se si deve competere , le regole le devono rispettare tutti e non solo quei cialtroni di italiani brutti , sporchi e cattivi. E allora sono un governo Salvini può andare in europa a dire "ragazzi cosi non può andare avanti , bisogna cambiare" . Questa è la vera sfida, la flat tax è solo un dettgalio.

rrobytopyy

Dom, 25/02/2018 - 14:15

grande Parodi: ti consiglio di prendere qualche elezione di economia/finanza. Le tue conclusioni andrebbero bene se l' Italia sopravvivesse per contro proprio. Purtroppo è legata al resto del mondo. In parole povere i propri debiti (Btp, Cct etc.) sono sparsi in tutto il globo. Te la sentiresti di prestare altri soldi a chi, invece di restituire pian piano quel debito, si desse da fare per indebitarsi sempre più ?

edo1969

Dom, 25/02/2018 - 14:30

Lancio un appello: non censurate elkid di qui al 4 marzo, ne va della sua salute mentale, sta seguendo una terapia delicata. Soprattutto se i post contengono “andatevi a leggere”, è la frase studiata dallo psicologo che lo fa sentire migliore. Si sta addirittura convincendo che lo censurate perchè è diventato così autorevole che può spostare voti, attenzione.

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 25/02/2018 - 15:31

Silvio B Parodi 12:55 – Fiato sprecato; ragion per cui reputo inutile controbattere a tale Atlantico.